Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Come affrontare questa situazione?

Inviata da Ale il 2 ago 2015 Omosessualità

Buongiorno, mi chiamo Alessia e sono una ragazza 18enne.
Vivo in una piccola città del nord e per questo non ho avuto modo di legare molto con persone né tanto meno di vivere l'adolescenza da sogno come tutti vorrebbero. Non mi definisco lesbica, etero o bisessuale, penso che la vita sia una e che debba essere vissuta conoscendola in ogni sua parte.
Undici mesi fa conobbi online una ragazza napoletana, più piccina di me di tre anni e iniziammo a sentirci finché la voglia di vedersi, dopo 6 mesi, era talmente tanta che presi il treno e andai a trovarla.
Da 11 mesi viviamo questa relazione, da 11 mesi appena posso prendo il treno e vado nella sua città.. E dopo 11 mesi, non avendo niente da perdere dove vivo, ho preso la decisione di trasferirmi a Napoli per creare una vita degna di una ragazza come me che per vari problemi non ho mai condotto. Il problema è che i miei genitori accettano la mia possibile omosessualità mentre quelli della mia ragazza mi conoscono e fanno finta di nulla evitando il discorso, bloccandomi loro stessi su Whatsapp o su Facebook, nonostante mi abbiano detto diverse volte che sono una bravissima persona. Non vogliono accettare che la figlia stia bene con una donna e non vedono quanto io e la mia morosa siamo legate.
Come affrontare tutto questo?
La mia morosa non se la sente di parlare ai suoi genitori, perché non avendo un buon rapporto con loro non ci riesce.. E preferisce soffrire. Apritemi gli occhi, non so più come fare.
Grazie mille

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Alessia,
il fatto che non ti definisci riguardo all'orientamento sessuale mi induce a credere che sei insicura e pertanto fragile anche se ti piace offrire una immagine opposta.Credo che l'atteggiamento dei genitori della tua morosa è pienamente comprensibile, anzi, per essere gente del Sud, loro sono, a mio parere, molto moderni e tolleranti nel limitarsi a lasciar fare.
Piuttosto sono alquanto perplesso di fronte alla tua affermazione che, siccome la vita è una sola, allora deve essere vissuta conoscendola in ogni sua parte.
Cosa vuol dire? Pur riconoscendo il tuo diritto ad avere un amore omosessuale, la tua affermazione potrebbe voler legittimare qualunque tipo di esperienza ed invece ci sono delle esperienze che non si dovrebbero mai fare perchè dannose se non addirittura, a volte, criminali : ma non è questo il tuo caso! Voglio solo evidenziare la pericolosità della tua affermazione in quanto le azioni dovrebbero sempre essere mosse da princìpi e pensieri sani.
Quindi la tua affermazione andrebbe corretta dicendo piuttosto che ognuno è libero di fare quello che vuole nei limiti della legalità e assumendosene la responsabilità.
Siccome poi non ti sei definita per l'orientamento sessuale, è anche possibile che le tue scelte in futuro potrebbero cambiare e allora magari non serve la benedizione dei genitori della tua morosa. Piuttosto potrebbe servire un supporto psicologico per aiuitarti ad uscire da alcune tue incertezze.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6726 Risposte

18819 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Alessia,
è doloroso sentirsi rifiutati a priori senza la possibilità di aprire un dialogo.
Sembrerebbe che i genitori della tua "morosa" abbiano eretto un muro nei vostri confronti ed in questo momento, insistere per convincerli a tutti i costi dell'importanza e la bellezza della vostra relazione, potrebbe essere davvero controproducente.
Forse più utile sarebbe attendere il momento opportuno rispettando il loro punto di vista senza rinunciare a vivere la vostra relazione che avrà comunque nel tempo la possibilità di dimostrare soprattutto nei fatti la sua solidità.

Un caro saluto,
Dott.ssa Laura Santini
Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Laura Santini Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Arezzo

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Credo che lei debba aspettare. Certe cose sono difficili da accettare e debbono maturare. Ogni cosa ha la sua evoluzione. Inutile, a mio avviso, forzare la mano. Del resto il problema riguarda lei e la sua amica. La relazione è fra voi e i vostri genitori non è che debbono approvare niente. Non è facile accettare, comprendere e condividere per i genitori alcune cose. E questa forse è una delle più difficili. Hanno bisogno di tempo. Il problema riguarda loro non voi.

Dott. Sergio Rossi Psicologo a Spoleto

190 Risposte

96 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Alessia,
rispondo riprendendo una delle frasi che hai scritto nel tuo messaggio:
" Non mi definisco lesbica, etero o bisessuale, penso che la vita sia una e che debba essere vissuta conoscendola in ogni sua parte."

Vuoi vivere la vita in ogni sua parte e per farlo ti spetta anche il compito di accettare rifiuti e contrasti.
Vuoi vivere la vita in ogni sua parte e per farlo puoi richiare.
Vuoi vivere la vita in ogni sua parte e questo potrebbe significare che quello che stai vivendo ora potrebbe non bastarti per sempre.

Vivi, intensamente e a modo tuo.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2037 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Omosessualità

Vedere più psicologi specializzati in Omosessualità

Altre domande su Omosessualità

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15850

psicologi

domande 20250

domande

Risposte 80000

Risposte