Come accettare che la mia migliore amica abbia una storia con il mio ex marito?

Inviata da Lilly il 13 feb 2014 Terapia di coppia

Buon pomeriggio, mi chiamo Lilly e ho 44 anni separata da 2 con due figli di 22 e 19 anni che sono la mia ragione di vita. Con il mio ex marito ho raggiunto un buon equilibrio e andiamo più d'accordo ora che prima, abitiamo al momento sotto lo stesso tetto ma questo non ci crea problemi. In questo ultimo periodo è venuta a trovarmi la mia migliore amica che abita a molta distanza, noi ci consideriamo sorelle sopratutto io che non ne ho. Tra lei e il mio ex è venuta a crearsi una sorta di storia lei lo ha coccolato con attenzioni varie e fatto sentire importante e dichiarata e così anche lui e tutto a tavola con la mia presenza. Entrambi si vivrebbero una storia. Ora io mi domando : come mia sorella può aver messo gli occhi addosso sul padre dei mie figli? conosce tutte le mie sofferenze e senza domandarsi a priori cosa io avrei sentito è andata dritta per il suo percorso creando lei stessa la situazione. Io non amo mio marito gli voglio molto bene ed è il padre dei miei figli, lo voglio felice ma non con la mia migliore amica per me sorella. Considero la cosa come un tradimento da parte di lei una mancanza di rispetto nei miei confronti, la mia vita non è Beautiful e trovo la cosa molto sporca. Per ora sto tacendo ma spero ci arrivi da sola ma dentro sento che la mia stima nei suoi confronti è caduta e provo schifo. Questa cosa mi turba non poco, non lei non da colei che mi dice di essere come sua sorella e che conosce tutta la mia storia. Come posso capire cos'è giusto? li lascio vivere o mi intrometto? vorrei un consiglio perché non so cosa fare. Grazie sono certa che troverò giovamento da ogni vostra parola.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Lilly, la sua sembra proprio una situazione articolata e colgo bene il suo malessere. E' stata molto chiara, nella sua descrizione, a definire la sua posizione rispetto al suo ex marito, da persone adulte siete riuscire a trovare un buon punto di incontro tra voi, soprattutto alla luce del fatto che siete separati in casa. La relazione che è nata con la sua amica è un momento molto delicato che va affrontato con altrettanta sensibilità e determinazione, mettendo al centro di qualsiasi scelta un unico obiettivo: il suo personale benessere e quello dei suoi figli. Il mio invito quello di rivolgersi ad un terapeuta o al consultorio della sua zona, per poter cogliere a fondo il vissuto che lei lega, in questa circostanza, al padre dei suoi figli e alla sua amica ed agire sulla base di tali emozioni e dei relativi bisogni. Non esistono persone senza risorse, non esistono problemi senza soluzione. Con giusto supporto e accompagnamento potrà trovare modi sani per raggiungere bisogni sani, definire la sua posizione, definirsi per se stessa e trovare, anche materialmente e fisicamente, la soluzione migliore per lei e i suoi figli.
Dott.ssa Gabriella Petrone

Gabriella Petrone Psicologo a Fiorenzuola d'Arda

57 Risposte

46 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Lilly,
posso ben comprendere la percezione di "tradimento", in un certo senso è come se una parente fosse entrata nel suo letto coniugale.
Ma è il suo letto coniugale?
Probabilmente il fatto che ancora lei conviva con il suo ex marito non la aiuta a separarsi da lui, per lo meno dal punto di vista affettivo.
Forse potrebbe utilizzare questa situazione per rilanciare la sua vita, per provare a ricostruirla, non solo come mamma ma anche come donna.
Non si può stare insieme soltanto per i figli.
Se prova rabbia, cosa che ci fa capire che il legame con il suo ex è ancora vivo, la esterni. Dica ad entrambi quello che pensa, che si sente ferita e tradita.

Restiamo in ascolto

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

368 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

GENTILE SIGNORA Lilly,
non è accettabile che la sua amica, ancorché migliore abbia una storia con suo marito. Qui si tratta del suo ex- marito. Per cui tra voi due come coppia la storia è finita quindi chiunque, anche la sua amica può condividere con un uomo libero qualsiasi storia.
Umano e comprensibile che lei faccia fatica ad accettare questa evidenza: Un aiuto per l'accettazione (comunque per vivere meglio non ostante...tutto) potrà trovarlo in tanti consigli competenti dei colleghi, tuttavia se la sua non-accettazione ha radici profonde conviene adire ad un collega in carne ed ossa. Potrà aiutarla concretamente
dr paolo zucconi psicoterapeuta e sesusologo clinico comportamentale

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1551 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Lilly
..prima cosa le faccio i complimenti per i suoi meravigliosi figli e le dico che fa benissimo a considerarli al primo posto nella sua gerarchia di valori.
Insieme ai suoi figli metta anche se stessa perché penso che lei debba volersi molto bene per quello che ha realizzato nella vita e per tutte le sofferenze passate e superate.
Riguardo alla storia che ci racconta della sua amica e del di lei comportamento penso non debba avere grossi dubbi.
Si tratta di guardare in se stessi e leggere dentro quella vocina autentica che ci fa percepire cosa è giusto e cosa è sbagliato in quello che gli altri fanno verso di noi.
Le cose autentiche e il rispetto si percepiscono sempre come positive, mentre le azioni subdole e scorrette riecheggiano con un eco oscuro dentro.
Se lei sente questo malessere e le pare che la sua migliore amica non sia corretta con lei..le dica chiaramente la sua percezione e non abbia timore ad allontanarla e a trovare altre migliori amiche.
A mio parere ne troverebbe molte.
Mi fermo qui.
Augurissimi per lei e per i suoi figli.
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologa

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6695 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile signora,
la situazione che ci descrive necessita, piuttosto che di considerazioni etiche, di decisioni pragmatiche. La commistione che si è venuta a creare tra lei, suo marito e la vostra amica, senza dimenticare i vostri figli, priva tutti voi del diritto di ristrutturare le rispettive esistenze e la convivenza non facilita la chiarificazione. Le suggerirei delle sedute individuali presso uno psicoterapeuta familiare esperto, che la aiuti a individuare le sue attuali esigenze e le mosse più adeguate per soddisfarle.
Auguri.

Dr.ssa Emanuela Carosso - Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Torino

60 Risposte

87 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno gentile Lilly,
la situazione che Lei sta vivendo è difficile in quanto sembrerebbe che l'equilibrio casalingo con il suo ex marito si regge su un tacito accordo che non prevede altri partner. E' così per lei? La sua amica arriva a rompere questo equilibrio e per di più davanti a lei a tavola con il suo ex... E' sicura di aver accettato la separazione? Come vede la sua vita in un futuro sentimentale? Le suggerisco di richiedere una consulenza psicologica de visu per valutare il suo livello di accettazione della separazione.
Cordialmente

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19700

domande

Risposte 77250

Risposte