chi sono e chi vorrei essere?

Inviata da emmaemme · 26 nov 2020

Mi chiamo Emma e h0 20 anni e mi sono persa. Ho avuto un'adolescenza difficile tra l'alcolismo di mia mamma e il divorzio con mio papà. Attualmente lei sta bene, ma io sono completamente persa, per starle dietro mi sono persa di vista e non so piu chi sono. ogni giorno per esempio apro istagram e mi sento davvero stupida e inferiore ad altre ragazze. so che tutti abbiamo una personalità, ma credo che la mias sia un riflesso delle tante che cerco di imitare. Attualmente sono felicimente fidanzata, ma è normale che ogni volta che vedo le ex del mio ex io cerco di copiarle nel modo di essere ? o magari delle amiche sue che ho conosciuto? cerco di pubblicare sui miei social quello che pubblicano loro , da un lato perchè alcune amiche sue le stimo mentre loro non hanno un minimo intereresse nei miei confronti. da una sua amica in particolare ne sono ossessionata e controllo assiduamente quello che posta cercando di imitara. perche ?!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 NOV 2020

Buonasera Emma, credo di poter capire io suo dilemma che oscilla tra due poli: chi sono io realmente? E dall'altra parte chi posso essere io nel mio ideale? La verità sta nel mezzo e lei di certo visto la sua giovane età può essere entrambe senza conformarsi allo "standard" degli altri e alle sue conoscenze. Lei cerca la sua identità e questa purtroppo non si trova da un giorno all'altro ma si crea nel tempo e le domande che si pone sono più che lecite. Cercare negli altri una copia di lei e della sua personalità non le servirà a nulla, se non a innescare questo circolo vizioso di svalutazione. Piuttosto investa su di sé anche con l'aiuto di un professionista per arrivare a essere la versione migliore di sé.
Resto a disposizione.

Spero di essere stata d'aiuto.
Un caro saluto!
Dr.ssa Elisa Bertilorenzi

Dott.ssa Elisa Bertilorenzi Psicologo a Massa

77 Risposte

67 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 NOV 2020

Gentile Emma,
in generale credo sia normale data la sua giovane età non avere ancora sviluppato un'identità ben salda.
Capisco il suo dilemma tra due poli: voler assomigliare alle ex dell'attuale (per avere delle certezze) e dall'altra chiedersi chi è la vera Emma??
La verità assoluta e oggettiva non esiste..."siamo uno nessuno e cento mila" cit di Pirandello.
L'identità non si crea dall'oggi al domani.
L'identità si crea con il tempo, con le varie esperienze che si fanno. L'identità è in continua evoluzione in quanto appunto dipende dalle nostre esperienze.
Ognuno di noi è unico ed irreperibile, capisco la sua voglia di assomigliare alle ex del suo attuale per avere ulteriori certezze ma allo stesso tempo facendo così potrebbe perdere la sua vera essenza che è unica.
Per costruire la sua identità e costruire una buona autostima se interessata le consiglierei delle consulenze.
Per ulteriori informazioni resto a disposizione.

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

21 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 NOV 2020

Cara Emma,
In generale, io credo semplicemente che a 20 anni la propria identità sia ancora poco definita... Diciamo che i 20 anni di oggi sono una sorta di prolungamento della fase adolescenziale, che peraltro lei ci dice non aver vissuto pienamente.
Tuttavia, lei ora ha la possibilità di essere o di diventare se stessa anche grazie alle vicissitudini che ha attraversato.
Forse un percorso di psicoterapia le potrebbe essere di grande aiuto.
A mio avviso, le basterebbe approfondire un po' la conoscenza di se stessa e integrare la sua personalità in modo da promuoverne la maturazione. Inoltre credo che una storia come la sua abbia bisogno di essere "ri-tessuta", ovvero riordinata e rinarrata, per poter dare un senso evolutivo alla sua stessa vita.
Il fatto che le capiti di idealizzare quelle ragazze, le loro vite e, quindi, di imitarle è un po' il risvolto pratico dei suoi stessi bisogni di fiorire in una personalità armonizzata.
Spero di aver dato un piccolo contributo al suo futuro benessere.
Un saluto,
Dott.ssa Verusca Giuntini

Dott.ssa Verusca Giuntini Psicologo a Firenze

60 Risposte

24 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 NOV 2020

Gentile Emma,
il tuo vissuto è traumatico: la separazione dei genitori, la dipendenza della mamma; hai portato sulle tue spalle per diverso tempo carichi pesanti. E' ora di alleggerire questo zaino pesante...i social sono per te motivo di confronto e svalutazione personale, sei alla ricerca di una tua identità tuttavia è necessario prendere le distanze da questo continuo confronto distruttivo. Ricordati che è una realtà virtuale, tutto cio' che vedi Instagram non corrisponde necessariamente alla realtà, per cominciare ti consiglierei di diminuire quantomeno questo controllo ossessivo dei social che non ti fa star bene. Cerca di prenderti cura di te stessa, fai emergere il vero se, coltiva passioni e inizia, se possibile un percorso di conoscenza di te stessa, anche on line,
cari saluti
dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2757 Risposte

2250 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 NOV 2020

Cara Emma, é un po' come se dovessi riprendere in mano la bussola della tua vita, e lo fai guardando le altre perché ritieni che da sola tu non possa mai ritrovarti. Invece é fondamentale che tu faccia venir fuori la parte autentica di te, mediante un lavoro su di te, modificando l'immagine che hai di te stessa, perché solamente cosí riuscirai a vivere appieno, e soprattutto, con le giuste risorse, elaborare i vissuti negativi che ti influenzano e causano il tuo malessere!
Ti auguro buona fortuna e tanta serenità.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

845 Risposte

601 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17400

psicologi

domande 25600

domande

Risposte 90200

Risposte