Che strada devo prendere?

Inviata da Roberta · 25 giu 2018 Psicologia risorse umane e lavoro

Ho 22 anni e ho già cambiato tre facoltà universitarie. Il mio grande sogno è recitare nei musical (studio canto e teatro da quando sono piccola), ma non ho le possibilità economiche per iscrivermi in nessuna accademia di musical. La mia vita non è stata delle più facili tra il divorzio dei miei genitori e il rapporto di odio con mia sorella. Ho rischiato la vita a 14 anni per un intervento che sarebbe dovuto essere semplice e da quel giorno ho combattuto con i problemi di salute più disparati fino all'esaurimento nervoso con tanto di antidepressivi. Non so cosa fare della mia vita, non so se ricominciare una nuova facoltà o andare a lavorare che equivale ad arrendermi. Sono profondamente delusa da me stessa perché non riesco a portare a termine le cose che inizio e ho paura di fallire ancora e deludere le persone che ho accanto

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 26 GIU 2018

Buonasera Roberta,
Di certo le difficoltà da lei attraversate sono state molte. La scelta dell'università credo possa simboleggiare non solo la strada da intraprendere nel futuro ma anche la ricerca di se stessi, in che cosa riconoscersi, in quello che le è accaduto o in qualcosa di nuovo? Personalmente le consiglio di concedersi la possibilità di fare chiarezza con un terapeuta.
Un caro saluto.
Dott.ssa Marta De Sabbata Psicologa

Dott.ssa Marta De Sabbata Psicologo a Mogliano Veneto

1 Risposta

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 GIU 2018

Gentile Claudia,
capisco il suo dolore per un passato non certamente facile, ne dal punto di vista della salute, ne da quello relazionale.
Scegliere una facoltà non è cosa semplice, perché interagiscono più variabili, quali interessi, attitudini, possibilità di sbocchi professionali e per ultimo, ma non meno condizionante, le aspettative degli altri.
Ricordi comunque che la scelta riguarda in primis la sua persona. Valuti la possibilità di un percorso psicologico che l'aiuti ad elaborare le difficoltà relazionali ed al tempo stesso rinforzi le sue strategie di coping per affrontare questa importante scelta di vita.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1360 Risposte

1232 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 GIU 2018

Buongiorno Roberta,
comprendo il suo dolore per un passato difficile, sia per problemi di salute che relazionali.
La scelta della facoltà non è cosa semplice, perché intervengono molte variabili. La sua indecisione probabilmente riflette un conflitto tra propri desideri e aspettative degli altri.
Valuti la possibilità di un percorso psicologico che favorisca l'elaborazione di dinamiche relazionali disfunzionali, rinforzi la sua autostima e le permetta di individuare strategie di coping per affrontare questo importante momento della sua vita.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1360 Risposte

1232 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GIU 2018

Cara Roberta,
lei descrive unna situazione abbastanza complessa, nella quale dinamiche differenti, sia individuali che relazionali, entrano in gioco. Naturalmente, purtroppo non posso dirle se farebbe meglio ad iscriversi ad un'altro corso di laurea o andare subito a cercare un lavoro (ma perché no, anche entrambe le cose). Sono però abbastanza convinto che questi momenti di crisi, alla sua età, possano essere affrontati con efficacia mediante un percorso di consulenza psicologica. Lei dice di aver preso (o prende) antidepressivi, quindi ha per lo meno avuto contatti con la psichiatria, ma con uno/una psicoterapeuta? Ha provato a fare un percorso, non necessariamente di terapia, magari sono una consulenza e poi si vede come proseguire. Riferisce di avere delle difficoltà economiche che non le permettono di iscriversi ad una accademia, quindi immagino potrebbe essere un problema anche la psicoterapia, consideri quindi la possibilità di rivolgersi all'Unità di Psicologia della sua azienda sanitaria o al consultorio (si possono fare percorsi con ottimi professionisti esperti a prezzi assolutamente modesti, in genere circa 40 euro per fare 10 sedute).
Cordiali saluti,

Dott. Paolo Zandomeneghi

Dott. Paolo Zandomeneghi Psicologo a Rovereto

51 Risposte

26 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88400

Risposte