Che cosa vuole lui da me? È una persona disturbata o solo confusa?

Inviata da Martina Ottogalli · 8 apr 2021

Buonasera
sono Martina, prima volta qui.
Ho 33 anni, due figlie, un divorzio alle spalle e un amore grande (da parte mia) che mi sta incasinando la vita, la testa ed il cuore. Mi confonde e mi ha portato a non dormire, non lavorare, non mangiare e questa cosa non va bene. Ho solo bisogno di capire come gestirla per ricominciare a vivere serena....ecco la storia (scusate la lunghezza)

LA STORIA
Lo conosco da anni...ci siamo sempre piaciuti ma mai frequentati. Dopo aver divorziato lo incontro per caso e lui mi corteggia per mesi ma non ci troviamo con i tempi...lui fidanzato, la prima volta che ci incontriamo dice che si sta lasciando, parliamo tutta la sera molto apertamente, tenta il bacio ma io lo rispedisco al mittente per correttezza.

Dopo tre giorni (a detta sua) la ragazza lo lascia e ricomincia a cercarmi, io non avevo voglia, non mi fidavo, uscivo da una situazione pesante e così lo salutai e bloccai su whatsapp per sei mesi.

A seguito di una serie di altri strani incontri casuali... (dopo altri 6 mesi) lo sblocco e decido di provare a conoscerlo, lo invito per un aperitivo e finiamo a letto.

Io single da poco, lui single da 6 mesi dopo una relazione importante.

Questo avveniva 7 mesi fa.
Da allora non ci siamo più 'staccati'
La settimana che sono senza figlie lui la passa praticamente sempre con me, ogni week end, ogni festa (Natale, Pasqua) le trascorre con me facendo i salti mortali per non lasciarmi sola. Facciamo sesso, Parliamo di tutto, mi coccola fino all'inverosimile etc... MA...
ma nel mezzo ci stanno un sacco di cose.

Lui inizialmente si dimostra coinvoltissimo, continue conferme su quanto stia bene con me, sembra veramente “innamorato”, io molto sulle mie mi spavento, lo vedo troppo “attaccato” e così più di una volta lo allontano, gli somministro rifiuto, lo lascio sotto casa ad aspettare (questo solo all’inizio) ma piano piano con la sua dolcezza e la sua pazienza lui mi conquista....inizio a fidarmi del fatto che il suo interesse sia genuino ed è qui che nascono i primi problemi. Quello che sembrava il preludio di una bella storia d’amore (ero convinta di aver trovato la persona adatta a me caratterialmente) subisce una brusca battuta d’arresto.

Lui Inizia in maniera, ai miei occhi immotivata, ad alternare momenti di presenza a quelli di lontananza (lontananza emotiva) , io mi attacco, divento pretenziosa e gli chiedo spiegazioni. Lui si giustifica dicendo che non può permettersi una relazione in questo momento perché non può distrarsi dai suoi progetti ( lavora come impiegato part time e il pomeriggio suona o sta con gli amici, vive ancora con i genitori a 32 anni e sogna di comprarsi casa)

Iniziamo a litigare...io litigo....lui in realtà spesso non risponde o sminuisce il problema.

All’epoca non capivo la ragione per la quale lui, dopo aver trascorso a casa mia magari una settimana tra spesa insieme, cene e letto condivisi , sparisse per dei pomeriggi. Ma giuro che mi sarebbe bastata una spiegazione...

Nel frattempo inizia a calare sessualmente...nel senso che anche il sesso viene meno o diventa più sporadico.
Lui dice di voler mettere alla prova la relazione e vedere se stiamo bene anche senza (mah!) e io accetto. Accetto per amore ma la cosa mina la mia autostima...Sono oggettivamente più avvenente di lui ed abituata a NON subire un rifiuto sessuale da un uomo! La cosa mi pesa...

Allora prendo in mano la situazione e ci parlo... E qui salta fuori la verità...

io confesso di essere coinvolta e che vorrei “stare con lui” ma lui dice di no! Doccia fredda ...inoltre Lui chiarisce che NON vuole una relazione, dice di sentirsi in colpa a fare sesso con me perché sono una brava ragazza e non gli va di sfruttarmi! me lo dice mettendosi a piangere, dicendo di aver subìto una delusione troppo grande con l’ex ragazza, una volta dice ( testuali parole) di avere “ un cubetto di ghiaccio sopra il cuore” e lo dice tra le lacrime. Io gli credo e decido di aspettarlo...in fondo erano passati appena 4 ( intensissimi) mesi.

Da lì, anche se non a parole, è seguito un periodo in cui sembrava tornato il ragazzo “perfetto”... Coccole...sesso...amore...mi sentivo amata! Abbiamo trascorso 3 mesi a sistemare la sua stanza della musica, l’ho aiutato parecchio anche con i lavori manuali... e lui ricambiava con dolcezza e disponibilità... Poi un giorno decide di presentarmi ad una coppia di amici ed è da qui che parte la vera l’escalation al massacro psicologico e affettivo.

La faró breve: durante questa parca cena con partita di burraco annessa io ho avuto modo di conoscere per la prima volta il fidanzato dell’amica del mio Lui e così ci ho parlato un po’ più del normale come si confà ad una nuova conoscenza!!!

Lui diventa geloso all’inverosimile. I giorni seguenti continua a sostenere che il tizio mi piacesse...che io ci stessi provando etc....
Il mio negare non serve a niente, lui è convinto.
Come se non bastasse l’amica di lui mi invita a pranzo un giorno e ci prova con me! Scopro da lui che hanno avuto una frequentazione anni fa e che lei è bisessuale ed interessata a me...( e lui non mi aveva avvertita)

Quindi decido di mettere un punto a tutte queste ambiguità in onore del mio rapporto. Prendo le palle ( giuro che l’ho fatto principalmente per me stessa ) e vado a casa dell’amica....lei mi propone sesso libero e paventa l’idea che potrebbe accadere una sera che finiamo tutti e 4 insieme!!!
Io sono sotto schock, rifiuto l’idea in modo fermo dicendo che tengo al mio rapporto con Lui e vado avanti. Racconto tutto a lui che fa finta di credermi ma cova rabbia per la mia decisione di essere andata a casa dell’amica senza di lui intravedendo un marcio che non è mai esistito. Io invece inizio in quel momento a domandarmi in che modo lui mi avesse presentata a questa coppia di amici se loro si sono sentiti liberi di farmi certe proposte!!!

Ecco che i dissidi cominciano a diventare quasi insanabili... Lui preso dalla rabbia arriva a dirmi cose bruttissime! Che sono una poco di buono, che lui non potrebbe avere mai una storia seria con me, che sono la grande imprenditrice di ‘sto c...o ( ho appena aperto una nuova agenzia immobiliare da sola) che non so vivere etc...

Io mi sento disperata, umiliata, rifiutata in tutti i sensi e incolpata di qualcosa che non ho fatto ma nonostante questo, tento di lasciarlo ma resto nella relazione...per discolparmi, per riconquistarlo, per dimostrare, non lo so... perché in fondo ok perdono...perché sono buona e nelle sue critiche leggo le sue insicurezze e la sua paura di perdermi.... Lo so che è sbagliato, ma ho una grande debolezza per le debolezze di chi amo.

Ed eccolo il mio errore....
Da allora credo di avergli dato carta bianca per fare ciò che vuole.

Due settimane fa, un VENERDÌ, mi ha detto di volermi lasciare perché si sentiva con una persona e che gli sarebbe piaciuto rimanermi amico perché come persona gli piaccio!!! (Salvo poi scoprire che non si sentiva realmente con nessuna

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 9 APR 2021

Gentile Martina, ho letto la sua storia e mi sento di dire che è caduta in una relazione disfunzionale con un uomo che dimostra forte incoerenza di pensiero, di atteggiamenti, immaturità. Anche lei, probabilmente uscita da un matrimonio sofferto, ha titubato molto all'inizio di questa storia, non voleva dare fiducia a quest'uomo. Dal momento che si è lasciata coinvolgere così tanto da sconvolgere se stessa e la sua vita, essendo anche madre di due figlie mi sento di dirle di farsi aiutare a comprendere meglio quale meccanismo emotivo la lega così tanto a questa persona, al punto da non riuscire a distaccarsene definitivamente dopo tutti questi atteggiamenti ambigui e dopo essersi sentita umiliata (mi piaci tantissimo, ti corteggio, ti faccio sentire la donna più importante del mondo e poi mi distacco, dico che non voglio questa relazione, per poi riavvicinarsi, fare scenate di gelosia ed esprimere rabbia). Appare una persona manipolativa e non autentica. Se volesse approfondire questi aspetti di sé e del suo modo di stare in relazione sono a disposizione, anche online. Le auguro di uscirne al più presto, ritrovando piano piano il suo equilibrio emotivo. Cordialmente,
dott.ssa Raffaella Ramazzotti
psicologa psicoterapeuta sistemico-relazionale
istruttrice di interventi basati sulla Mindfulness

Dott.ssa Raffaella Ramazzotti Psicologo a Ancona

35 Risposte

10 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 APR 2021

Buongiorno Martina.

leggendo attentamente la sua storia si vede quanto lei ha da dare e quanto poco l'altra persona è intenzionata a ricevere da lei se non la sua presenza ed attenzione che vanno ad "alimentare" la necessità che ha lui di rimanere in rapporto.
Quello da capire è come mai lei è così legata e non riesce a staccarsi da questa figura.
Sarebbe da approfondire quali sono le sue necessità ed i suoi di bisogni per riuscire a ritrovare quella forza che potrebbe darle la forza di recuperare quelle energie per andare avanti con le sue gambe lontana da una relazione che, da quel poco che leggo e che sarebbe da approfondire, le stanno togliendo la vitalità.
Sono a sua disposizione anche on line
Un abbraccio
Dott.ssa Stefania Barbaro

Dottoressa Stefania Barbaro Psicologo a Cernusco sul Naviglio

62 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 APR 2021

Carissima, per stare bene con una persona bisogna guardare nella stessa direzione. Ora, non ci si può accontentare di qualche gentilezza, quella la si ha in situazioni diverse. In un rapporto a lunga durata, se è ciò che cerchiamo ci vuole di più. Se sente che non condividete lo stesso obiettivo come coppia, bhe sarebbe il caso di riflettere se vale la pena investire energia e tempo. Per raggiungere la felicità bisogna avere pazienza e non accontentarsi. Perché l''accontentarsi, può darci qualche felicità oggi , ma domani potremmo sentirci.
Resto a sua disposizione, se lo volesse anche on-line.
Cari saluti.
Dottoressa Barbara De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

564 Risposte

279 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 APR 2021

Gentile Martina,
non ci sono elementi sufficienti per porre una diagnosi certa di disturbo di personalità ma nella storia che ha raccontato emergono aspetti di ambiguità nel partner e allo stesso tempo da parte sua momenti di bassa autostima a cui lei tende a dare spiegazioni ad hoc e razionalizzazioni.
Per tali motivi le consiglio di avvalersi di un percorso di psicoterapia preferibilmente ad orientamento cognitivo-comportamentale.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7273 Risposte

20573 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 APR 2021

LEI cosa vuole?
Si sia lo spazio per scoprirlo, sentirlo.
Si dia uno spazio di rinascita.
Per qualsiasi necessità sono qui.
Cinzia Moleri
Psicologa - Psicoterapeuta
Naturopata

Dott.ssa Cinzia Moleri Psicologo a Sarnico

96 Risposte

25 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 APR 2021

Gentile Martina, ho letto attentamente la sintesi che ha fatto.
Certamente il comportamento della persona con cui ha avuto una relazione è ambiguo, sotto alcuni punti di vista contraddittorio ed è comprensibile che possa averla confusa e destabilizzata a sua volta.
Che lui sia confuso i in qualche modo "disturbato" è difficile dirlo leggendo il suo racconto; quello che, però, credo conti di più in questo momento è LEI: cosa desidera, cosa la fa stare bene e cosa può fare per ritrovare una serenità che in questo momento, se ho capito bene, sembra aver perso.
Rimanando disponibile ad approfondire nel caso in cui lo ritenesse utile, le faccio i miei auguri.

Dr.ssa Marcella Giacon
Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Marcella Giacon Psicologo a Padova

27 Risposte

13 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17850

psicologi

domande 27250

domande

Risposte 94100

Risposte