Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Che cosa devo fare per salvare il mio matrimonio?

Inviata da fabio il 14 nov 2013 Terapia familiare

Salve sono un uomo di 32 anni marito da 2 anni e padre da 1 anno mia moglie ha avuto fin dai primi mesi del bimbo una depressione post partum mal curata ma sembrava che gli fosse passata da quando ha ripreso a lavorare a incominciato a respingermi sessualmente dice che non ha più voglia che non prova più libido si innervosisce per niente scarica su di me ogni problema mi dice che non sono mi capace a fare niente si prende gioco di me mi fa passare per il cattivo della situazione quando invece le sono sempre vicino cerco di togliergli il lavoro di pulire e sistemeare la casa ma niente per ogni cosa cerca un'appiglio per litigare ma io ci sono sempre passato sopra facendo orecchie da mercante fino a che l'altra sera mi ha detto che non mi amava più poi invece sembrava che tutto era risolto o per lo meno quasi poi adesso nemmeno mi cerca io la amo tanto e amo la nostra famiglia che cosa devo fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Egregio signor Fabio,
la complessità della situazione che sta vivendo necessita uno studio serio e approfondito per capire che cosa si può fare e con quali vantaggi. Solo un capace psicoterapeuta assime ad un valente psicologo legale potranno, di persona, occuparsi del suo caso e consigliarla per il meglio, passo dopo passo.
dr paolo zucconi, sessuuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale in friuli venezia giulia (udine)

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1560 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Fabio,
la Vostra situazione può essere presa in carico da parte di un professionista. Con il suo aiuto potrete decidere autonomamente sul Vostro matrimonio e sul da farsi.
Resto a Vostra completa disposizione,
Dottor Antonino Savasta, Pistoia.

Dottor Antonino Savasta Psicologo Clinico Psicologo a Pistoia

144 Risposte

116 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Fabio,
I mesi dopo il parto sono un vero banco di prova per la coppia in sè e per le due singole persone, anzi tre col bimbo. Vi consiglierei di consultare un/a PSICOTERAPEUTA specializzato/a in problematiche di coppia e con esperienza.
Digitando il mio cognome e il titolo "mamma e amante", e "fare il padre", troverete sul mio BLOG qualche contributo di riflessione al riguardo.
Vi penso con affetto, è presto per buttare un rapporto alle ortiche...

Dr.Brunialti, psicoterapeuta, sessuologa, psicologa europea Psicologo a Rovereto

212 Risposte

674 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Fabio, se sua moglie ha già deciso per una separazione non credo ci sia molta possibilità per lei di farle cambiare idea.
Da quello che scrive mi sembra di che nella vostra coppia ci sia un po' di confusione: di ruoli, di sentimenti, di pensieri. Mi verrebbe anche da pensare che la depressione post partum curata male, di cui lei ha scritto, abbia forse lasciato dei segni che tuttora rendono difficile la vostra vita affettiva di coppia. Le consiglierei di parlare con sua moglie e proporle di rivolgervi ad un terapista familiare per avere un consulto e poi valuterete insieme al Collega come e se proseguire la vostra vita di coppia.
La saluto cordialmente.

dott.ssa Giovanna Stecca, Psicologa presso studio privato

Dott.ssa Giovanna Stecca, Psicologa Psicologo a San Donà di Piave

14 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

grazie e vi farò sapere

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

grazie a tutti cmq prima del nascituro andavamo d'amore e d accordo si qualche bisticcio qualche litigata ma niente di che ....cmq ad oggi la situazione non è tanto cambiata però si è tranquillizzata lei mi dice che non vuole sentire ne discussione ne litigi vuole avere una vita tranquilla anche se ha avuto una diatriba con i suoi genitori e ora non parla nemmeno con loro cmq come consigliato parlerò con mia moglie di un incontro con qualche specialista

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Grazie a tutti proverò a parlare a mia moglie cmq rispondendo a dott. prima della nascita eravamo ifelici tranquilli innamorati comunque anche se ad oggi la situazione sta migliorando solo che non vuol sentire più discusioni mi dice che vuole essere lasciata in pace niente discussione niente di niente addirittura dopo una stupida discussione con i suoi genitori non vuole sentire neanche più loro

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Fabio,
diventare madri, pur essendo un percorso molto naturale, è a volte tutt’altro che semplice e lineare, in quanto la gravidanza comporta una serie di cambiamenti fisici, psicologici e sociali nella vita di una donna oltre che nella coppia.
La invito a rivolgersi ad un professionista psicologo, che possa effettuare una diagnosi mirata della problematica e strutturare l' intervento più adatto.
Cordialmente,
Dott.ssa Raffaella Orlando

Dott.ssa Raffaella Orlando Psicologo a Napoli

201 Risposte

91 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Metterti il cuore in pace e accettare la cosa.
Si è stancata di te.
Mi spiace.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Fabio, al di là del fatto che non ci è possibile conoscere veramente la sua situazione, le vostre dinamiche relazionali (pre-figlio e post-figlio), i vostri trascorsi affettivi e le motivazioni alla base del vostro rapporto, mi sembra che sua moglie non abbia affatto superato la sua depressione; tutt'al più che l'abbia mascherata o accantonata con la ripresa dell'attività lavorativa. Mi rendo conto che è difficile poter comunicare quando ci sono dei vissuti che offuscano, deviano, distorcono un dialogo emozionale diretto e limpido. Forse potrebbe parlare a sua moglie della possibilità di intraprendere un percorso psicologico di coppia, che sovente si rivela di estremo aiuto in situazioni simili alla vostra. Non è detto che debba necessariamente essere lungo e tortuoso. Ci pensi. Resto a disposizione per eventuali chiarimenti. Cordiali saluti. Dott.ssa S. Orlandini

Dott.ssa Sabina Orlandini Psicologo a Torino

336 Risposte

179 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Fabio, sembra che sua moglie stia cercando in tutti modi di provocare una sua reazione.. forse fare "orecchie da mercante" suscita in sua moglie ancora più "aggressività"nei suoi confronti..

Dott.ssa Federica Giuli Psicologo a Pistoia

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro fabio, a me pare che questa depressione post-partum sia stata decisamente mal gestita e di fatto non sia passata. Credo che sua moglie avrebbe decisamente bisogno di essere ulteriormente sostenuta, magari cambiando psicologo, ma è chiaro che se la situazione non viene affrontata potrebbe peggiorare, in quanto al problema suo personale si vanno poi a sovrapporre problemi di coppia.

Dott.ssa Chiara Pica - Studio SomaticaMente Psicologo a Grosseto

317 Risposte

316 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Fabio,
chi ha fatto la diagnosi di "depressone post-partum"?
Sarebbe opportuno suggerire a sua moglie di rivolgersi ad un collega psicologo/psicoterapeuta per una valutazione accurata, sarà lo psicologo ad indirizzarla nel migliore dei modi suggerendo anche, nell'eventualità, un trattamento farmacologico (previa visita psichiatrica).
L'irritabilità, il calo della libido, così come i comportamenti da lei descritti. possono essere collegati a psicopatologie ansioso-depressive.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

705 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15650

psicologi

domande 19750

domande

Risposte 79100

Risposte