Cercare lo psicologo adatto

Inviata da Anonimo · 20 mar 2020 Psicoterapia

Buongiorno,

Penso di avere bisogno di cure psicologiche e di conseguenza mi sono deciso, dopo molto tempo, a chiedere un parere.
Ho pensato questa mattina di leggere le descrizioni dei vari dottori sul portale per capire se qualcuno poteva essere più adatto di altri a me e ho anche trovato una dottoressa alla quale ho inviato una richiesta. Il problema è che mi sono bloccato una volta inviata la mail e ad ogni successiva descrizione che leggevo trovavo un motivo, anche futile, per non farmi andare bene il dottore letto in quel momento. Tutto questo perchè sono ignorante in materia e sono una persona che si è sempre arrangiata oltre a pensare che una terapia non servirà a niente. La realtà è ovviamente diversa ma non riesco evidentemente a comprenderla. Cercherò di descrivere brevemente come mi sento per favorire un'analisi a chi di dovere e che spero possa indirizzarmi verso una scelta non dettata dall'istinto ma dalla consapevolezza.
Vado per i 30 anni, sono dipendente da alcool (da due anni circa, anche se ho sempre bevuto in maniera irresponsabile) e da sigarette (da due anni circa dopo uno stop di 3 anni forzato e cercato dopo i primi 10 anni di fumo). Ho problemi di concentrazione, ultimamente mi viene da piangere in maniera casuale e ripetuta durante il giorno, ho pensieri che mi provocano mal di stomaco e lievi sforzi addominali, negli ultimi due anni ho vissuto il periodo più deprimente della mia vita perchè dovuto cambiare casa (che amavo perchè sembrava fatta apposta per me), lavoro (che amavo anche se decisamente impegnativo), donna, mi sono indebitato per far fronte ad un mio grave errore (guida in stato di ebbrezza, successive sanzioni e annesse procedure penali) e ho trascorso gli ultimi 6 mesi a fare lavori saltuari in nero stando a casa disteso a letto ad ubriacarmi e a dormire nelle ore in cui non lavoravo (che erano comunque poche). Mi vergogno a chiamare gli amici perchè penso di non essergli simpatico, mi vergogno a parlare con le donne perchè penso di essere brutto esteticamente oltre che una persona che non ha niente da offrire. Non mi piaccio e di conseguenza penso di non essere una persona interessante con la quale si possa anche solo scambiare due chiacchiere quindi mi chiudo in me stesso. Ho sempre ammirato e coltivato la ricerca della bellezza nella semplicità ma ormai non mi emoziona più niente. Ho sempre seguito il cuore e la passione per quanto concerne lo studio e ci ho sempre investito tutti i soldi e le energie che avevo ma poi, finito il percorso, si è rivelato non essere la mia strada. Non ho più energie e per cercarne di nuove sto provando ad attuare cambiamenti alla mia vita quotidiana ma vedo che non mi danno nessuna forza o comunque me ne danno per brevi periodi (nello specifico ho cominciato a fare esercizio fisico, studiare per un corso di formazione, cucinare torte, biscotti e in generale curare l'alimentazione, crescere dei fiori, dare maggiore importanza all'ordine e alla pulizia della mia attuale casa e della macchina). Il lavoro, stabile, che svolgo attualmente mi deprime ma non posso fare altro perchè nella vita non ho mai fatto niente che mi possa permettere di cercare lavori più remunerativi e soddisfacenti e ormai penso che sia troppo tardi per iniziare a cambiare. Riassumendo potrei dire di essere una persona sola e persa, che vede e comprende le tante belle cose che si possono ottenere dalla vita attraverso la crescita ma che è convinto di non poterne avere nessuna perchè crede di non meritarle.

Grazie dell'attenzione, spero di essere stato esauriente e di poter avere qualche indicazione su che tipo di dottore contattare.
Abito a Verona

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 MAR 2020

Gentile Anonimo,
gli sforzi che lei sta facendo, piccoli ma concreti, che ha indicato tra parentesi nella seconda parte della sua mail, sono ammirevoli ed utili perchè si comincia dalle piccole cose per tentare di ritrovare la fiducia, l'autostima e l'ottimismo che le mancano.
Nessun risultato è comunque certo e scontato ma vale la pena di intraprendere un percorso terapeutico.
La scelta del terapeuta può essere fatta sulla scorta dei titoli conseguiti e dell'orientamento professionale nonchè degli anni di esperienza clinica ma per ottenere buomi risultati è necessaria la sua collaborazione e il suo impegno perchè la psicoterapia non è prendere pillole soltanto.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7331 Risposte

20657 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2020

Gentile Anonimo,
ha espresso chiaramente il tuo disagio ma anche il forte desiderio di cambiamento. . Le nuove attività che riguardano la tua casa e la tua persona son un ottimo punto di partenza. Il supporto di un percorso psicologico sarà sicuramente in grado di attivare ulteriormente le tue risorse . Recuperare una buona autostima potrà permetterti di valutare anche nuove e più stimolanti possibilità lavorative, perché a 30 anni si ha ancora un ampio spazio per una progettualità di vita.
Per quanto riguarda la tua specifica domanda , la scelta di uno psicoterapeuta dovrebbe tener conto del tuo principale disagio. Se in questo momento è la dipendenza da alcool e fumo, uno specialista in questo settore può essere un ottimo supporto. L'alleanza terapeutica è un presupposto fondamentale. Ti suggerisco di chiedere un colloquio conoscitivo che ti permetta un primo approccio.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1359 Risposte

1248 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 MAR 2020

Come in molte situazioni della vita, non c'è un giusto o uno sbagliato, ma c'è quello che va bene per te. Esprimi chiaramente la volontà di ricevere un aiuto psicologico quindi, prova a cominciare con la persona che ti inspira maggiormente. Ti consiglio di contattare qualcuno che si occupa in maniera specifica di dipendenze. La psicologia, proprio come le discipline mediche, ha delle specializzazioni. Da quello che racconti, uno psicologo specializzato in dipendenze potrebbe fare al caso tuo.
Per il resto, fidati del tuo istinto e fatti guidare da quello nella scelta.

Dott.ssa Adriana Rosa Psicologo a Vicenza

4 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicoterapia

Vedere più psicologi specializzati in Psicoterapia

Altre domande su Psicoterapia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27650

domande

Risposte 95350

Risposte