Cercare di salvare il matrimonio dopo una storia extraconiugale

Inviata da Marta · 3 nov 2015 Terapia di coppia

Ho 44 anni, 2 figli e sono sposata da 20 anni. La relazione con mio marito andava bene, non pensavo che mi mancava qualcosa. Poi ho conosciuto un uomo (anche lui con famiglia) ed era subito chiaro che c'è una grande attrazione tra di noi. Ne abbiamo parlato e volevamo resistere per non mettere in pericolo le nostre famiglie. Siccome i nostri figli sono molto amici era impossibile non vedersi. Dopo tre anni abbiamo lasciato perdere la resistenza e abbiamo iniziato una storia. È stata bella, intensa e piena di amicizia. Ma con il tempo le bugie e i segreti ci pesavano sempre di più. Abbiamo chiuso la storia dopo tre anni. Io in questi anni mi sono ritirata completamente da mio marito. Siccome avevo anche una operazione di cancro in questo periodo, sembra che lui dà la colpa a questa malattia. Ora che la storia è finita, non so se è da salvare il mio matrimonio, ma ci voglio provare. Con l'aiuto di una terapia di coppia. Dobbiamo riimparare a comunicare. Ho già parlato con due terapeuti e tutti e due dicevano che solo se si parla della storia, se si cercano le cause ecc. ci sarà una possibilità di mettere a posto. Ne ho tanta paura, ma anch'io penso che bisogna spiegare perché mi sono ritirata così in questi anni. Solo che l'altro uomo non ne vuole sapere niente. Ora non so cosa fare: Cercare di salvare la mia famiglia a modo mio? Evitare di mettere in pericolo la sua? Creare una 'mezza verità' per diminuire il dolore? Grazie tanto per ogni consiglio!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 NOV 2015

Gentile Marta,
lei parla come se gestire una vita coniugale e una famiglia fosse qualcosa avulsa da ogni responsabilità e come se quando c'è attrazione, ammirazione, simpatia o altro per qualcuno, fosse inevitabile il dover per forza iniziare una storia mettendo a rischio tutto il resto!
Probabilmente era questo il momento più opportuno per iniziare una terapia di coppia con suo marito invece di iniziare la storia con l'altro.
Ora che lei si è decisa a tentare di recuperare e riparare quanto ha sbagliato all'interno del suo nucleo familiare, mi sembra ancora più strano che si debba preoccupare di come la può prendere l'altro "che non ne vuole sapere niente" in quanto di certo non deve chiedere a lui l'autorizzazione per le sue decisioni.
Quel signore se non voleva correre alcun rischio poteva anche evitare di coinvolgersi e comunque potrà trovare anche lui i modi che riterrà più opportuni per salvaguardare la sua di famiglia.
Quindi, andando in psicoterapia senza produrre omissioni, lei non mette in pericolo nessuno, tanto più che vige l'osservanza del segreto professionale e i contenuti della psicoterapia non arriveranno ad altri se non sarete voi stessi a farli conoscere.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7134 Risposte

20297 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 NOV 2015

Magari mi sono spiegata un po' male. Non è che la storia è iniziata per solo attrazione, simpatia ecc.,ma perché non ci siamo mai prima innamorati in un modo così. E dopo tre anni abbiamo smesso di lottare contro questi sentimenti. Si, forse qualcuno più forte avrebbe resistito, ma noi non siamo riusciti.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 NOV 2015

Gentile Marta. Capisco che ora Lei sia bloccata fra la voglia di ricucire il rapporto e vivere la sua relazione coniugale con serenità e affetto, e la paura di creare invece una frattura insanabile e un dolore a suo marito.

Forse c'è una possibilità che non ha ancora considerato.
Potrebbe recarsi da uno psicologo che non sia poi quello che, eventualmente, sceglierete insieme Lei e suo marito per la terapia di coppia.

Un altro professionista che segua solo Lei per un periodo (che immagino possa essere breve) durante il quale potrà intanto fare il punto della situazione e identificare alcune possibili ripercussioni che una o l'altra scelta potrebbero portare.

E' chiaro che non esistono ricette semplici per casi come questo, nè è possibile ricucire senza essere sinceri fino in fondo, ma con l'aiuto dello psicologo detta scelta diventerà consapevole e saprà con chiarezza a cosa potrebbe portare, in modo da affrontare le conseguenze in modo più adeguato.
Ci pensi.

Cordialmente,
Dott.ssa Anna Patrizia Guarino - Psicologa - Roma.

Dott.ssa Anna Patrizia Guarino Psicologo a Ardea

197 Risposte

261 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 NOV 2015

Buongiorno Marta,
credo possa essere molto importante per Lei e per Suo marito intraprendere una pscicoterapia di coppia ove potersi confrontare e riflettere sulla propria relazione,
sulle proprie reciproche aspettative e desideri.
Questo percorso Vi potrà offrire la possibilità di continuare a vivere la Vostra relazione coniugale in modo diverso oppure scoprirete insieme che davvero il legame si è trasformato e non è più possibile continuare...
Non si spaventi: colga l'occasione di recarsi da uno specilista di coppia insieme a Suo marito, non domandandosi oggi se sarà necessario o meno (e quando e come) affrontare la questione del tradimento o con un obiettivo preciso.
In bocca al lupo!
Dott.ssa Cristina Fumi
Psicologa Psicoterapeuta di Milano

Dott.ssa Cristina Fumi Psicologo a Milano

233 Risposte

233 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17300

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88550

Risposte