C'è ancora una speranza per la nostra relazione o è finita?

Inviata da D.G. · 10 apr 2018 Terapia di coppia

Io e il mio ragazzo non siamo più quelli di una volta. Siamo stati insieme per un anno e mezzo, adesso abbiamo 18 e 20 anni. In questi anni abbiamo dovuto superare una marea di cose: morte di un familiare (sia per me che per lui e nella stessa settimana), un familiare in carcere, un tradimento da parte sua (rivelato da lui subito dopo, tra lacrime e dispiacere), varie amiche di lui con cui in passato aveva rapporti non molto sani, il suo passaggio da scuola superiore a facoltà di psicologia... Ci siamo lasciati varie volte, sempre per volere suo e quando lui si sentiva in difficoltà con se stesso. C'è sempre stata una forte sintonia e complicità, anche nei momenti più bui ha sempre funzionato pure la sfera sessuale. Circa un mese e mezzo fa però, subito dopo un viaggio insieme che pensavamo avesse rafforzato il rapporto e rassicuranto entrambi, abbiamo discusso. Dopo questo viaggio il mio ragazzo si è riempito di pallini sulla pelle e a detta di un dottore (senza visita specialistica) si sarebbe trattato di candida. Il mio ragazzo mi accusò di averla e di avergliela passata senza prima informarsi meglio e mi obbligò a prendere appuntamento dal ginecologo (nonostante non accusassi nessun sintomo). Successivamente io iniziai a essere più indisposta nei suoi confronti fino ad arrivare a discutere davanti i suoi genitori. Mi disse di aver rovinato tutto, che avrei dovuto chiedere scusa ai suoi e mi raccontò che sua madre non voleva più avere a che fare con me. Evitai di andare a casa sua per due settimane e successivamente mi chiese scusa perché tutto quello che mi aveva detto su i suoi non era vero, voleva solo che io cambiassi comportamento nei loro confronti ( sono timida, tendo a non aprirmi molto. non ho mai discusso con i suoi e non ho mai creato veri problemi). Si venne anche a scoprire che la candida era solo una dermatite e quindi non avevo bisogno di visite. Da quel momento in poi la nostra relazione andò a peggiorare, sia per il tempo a disposizione che per la mia mancata disponibilità nei suoi confronti. Di recente abbiamo discusso poiché la nostra relazione si è andata a trasformare in un'amicizia. Per me si trattava solo di trovare di nuovo la nostra intimità però, nonostante i discorsi, lui continuava a ragionare come singolo e io ho iniziato a pensare ad altri, fino a non tollerare più i componenti del mio ragazzo, non avere più voglia di avere rapporti sessuali con lui e lasciarlo. Sappiamo entrambi di tenere l'uno a l'altra. Lui è un ragazzo molto insicuro di sè stesso e non riesce ad affrontare le situazioni personali, io ho provato a fare il possibile ma senza successo..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 11 APR 2018

Cara DG, da come parli di questa relazione sembra ci siano difficoltâ di comunicazione, unite ad una mancanza di fiducia di base. Capisco che ci sia un affetto reciproco e sembra che, in qualche modo, tu voglia restare attaccata a questo per fare andare avanti questo rapporto. Nello stesso tempo, peró, parli di perdita di interesse verso il tuo ragazzo, di atteggiamenti di chisura e distacco da parte sua, di situazioni complesse passate che non hanno giovato al rapporto. Se senti che per te si puó recuparare qualcosa puoi scegliere di parlare apertamente con lui di quello che senti e di quali sono le tue paure. Ancora prima di questo, perö, ti invito a farmarti su te stessa e su quello che vorresti davvero da una relazione e da un compagno: appena avrai le idee piû chiare potrai condividere i tuoi vissuti con lui. Valuta l'idea di rivolgerti ad un professionista che ti ispira fiducia per fare chiarezza. Auguri, dott.ssa Daniela Cannistrá.

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

290 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18150

psicologi

domande 28350

domande

Risposte 97400

Risposte