Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Capire la propria identità

Inviata da massimo · 29 lug 2015 Orientamento sessuale

salve, mi chiamo massimo ed ho 22 anni...vi scrivo perchè da un mese a questa parte non riesco a non pensare costantemente ad un problema che mi sta dando ansia,paure e molti pensieri. Circa un mese fa mi sono lasciato con una ragazza che frequentavo, con la quale non c'era molto feeling ma piacere fisico. Il principale motivo è stato perchè non riuscivo ad essere tranquillo quando ci trovavamo soli ed avevo problemi di ansia da prestazione, il desiderio c'era ma non riuscivo. questo problema non è la prima volta che si presenta ma già con altre ragazze ho avuto questi problemi. Ora si aggiunto un altro problema ben più difficile da gestire per me:quello dell'identità sessuale. ovvero mi sono detto forse non riesco perchè sono gay e da li sono partiti milioni di pensieri e dubbi. Ho sempre avuto relazioni con donne alcune molto lunghe e belle con le quali dopo qualche difficoltà riuscivo ad averi bellissimi rapporti sessuali. i dubbi sono venuti perchè a volte mi è capitato di fare delle fantasie su persone dello stesso sesso, ma se prima non mi dava fastidio pensavo fosse una cosa normale, per lo più nasceva da un invidia nei loro confronti, ora mi torna tutto più spaventoso e mi crea disagio. come posso fare a capire!? io mi sento etero perchè fino ad ora ho avuto storie con donne che mi sono veramente piaciute e mi resta difficile ed impossibile pensarmi con un uomo, baciarlo averci una relazione. vi ringrazio in anticipo dei vostri consigli

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 LUG 2015

Caro Massimo
penso proprio che tu non sia gay ma che tu sia solo molto confuso.
Partiamo dal corpo. Non fa precisamente quello che tu vorresti ma "manifesta" modalità sue di espressione.
Se tu incentri tutto sul sesso è ovvio (o quasi) che ci sia poi ansia da prestazione.
Come mai stavi con una ragazza con cui non c'era molto feeling? Guarda che il "feeling" è molto importante in una relazione.
Per comprendere meglio i rapporti mente-corpo-piacere, ti consiglio la lettura dei libri di Alexxander Lowen. Saranno un grande arricchimento per te.
Convoglia le energie mentali positive nel voler comprendere più che nei "giri mentali" che ti portano solo confusione ulteriore.
Un aiuto terapeutico potrebbe starci!
Un caro saluto Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologa-Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6898 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 SET 2015

Gentile Massimo,
sono d'accordo con quanto affermato da qualche collega che il tuo sia un problema di ansia da prestazione dovuto appunto al timore di essere giudicato soltanto per la tua prestazione sessuale. E' possibile poi che la performance sessuale scadente abbia a sua volta innescata la paura dell'omosessualità e dubbi sulla identità sessuale piuttosto che sull'orientamento sessuale.
Ti esorto a continuare il lavoro con la tua psicoterapeuta per maturare una concezione più completa e integrata della relazione d'amore.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6840 Risposte

19098 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 LUG 2015

Ringrazio moltissimo tutti coloro che mi hanno dato il proprio consiglio...ringrazio soprattutto la dtt.ssa Silvana Ceccucci che più ha centrato le mie difficoltà e le mie problematiche e spero mi dia consigli su quale libro sia meglio acquistare di Alexander Lowen che tratti più da vicino la mia problematica. Sto iniziando una terapia con una psicologa che ha individuato in me un disturbo ossessivo-compulsivo che riguarda la paura di essere omosessuale e sta avendo buoni frutti, infatti non ho alcun problema ad accettare un amore gay ma semplicemente sento che non mi appartiene, non è la mia natura, il problema è un forte stato di ansia dovuto al crollo di una identità che pensavo ormai si fosse formata e al fatto di non riuscire a capire quale fosse il mio orientamento qualunque esso sia. Tutto ciò è scaturito dall'ultima mia esperienza di cilecca dovuta all' ansia di prestazione sulla quale mi avete messo a conoscenza di una possibile causa: pensare solo al sesso, essere spaventato dal sesso e non dare spazio nelle mie relazioni ad altro se non dopo di esso. questo potrebbe essere una causa della mia ansia da prestazione sulla quale spero di lavorare! grazie infinite a tutti della vostra disponibilità , fate un lavoro a dir poco eccezionale!

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 LUG 2015

Carissimo,
la immediata sensazione che provo nel leggerti, è quella di un ragazzo che pur avendo avuto molte esperienze in coppia, dal punto di vista sessuale, manca di esperienze affettive, nel senso che non compaiono in nessuna delle relazioni che hai evidenziato.
Credo che da qui prendano origine i tuoi dubbi, fino a sfociare in una sorta di confusione a livello di identità di genere. Una definitiva identità dipende dall'investimento equilibrato delle due componenti di cui sopra,cioè da un incontro che porti alla fusione delle due personalità, anche indipendentemente dai generi. Spero di averti dato l'opportunità di riflettere, mentre rimango a tua disposizione per eventuali ulteriori comunicazioni. Un caro saluto
Dott.ssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

633 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 LUG 2015

Caro Massimo, può capitare di avere questo tipo di disagi alla tua età ed e naturale che questi dubbi creino ansia.
Innanzitutto cerca di capire cosa ti intimorisce quando devi avere una prestazione sessuale etero e quali emozioni provi nell'immaginarti omosessuale.
Già queste risposte possono aiutarti a fare chiarezza; ma l'intervento migliore sarebbe consultare uno psicologo che ti accompagni nel far luce sui tuoi dubbi ed insicurezze, permettendoti di ritrovare la tua identità e conseguentemente una piena soddisfazione sessuale.

Un caro saluto.
Dott.ssa Annalisa Iovane

Dott.ssa Annalisa Iovane Psicologo a Roma

138 Risposte

107 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 LUG 2015

A me sembra che lei basi tutti i suoi problemi sull'aspetto sessuale. Ma l'amore non è solo quello. Dal suo racconto non traspare niente che faccia pensare ad un innamoramento nei confronti di chicchessia. La preoccupa solo l'aspetto sessuale. Mi sembra quindi fin troppo normale che lei abbia ansia da prestazione. E' questo aspetto che va analizzato, perché non parla mai di affetto, di amore, di volere bene a qualcuno? Ma ha mai provato una vera simpatia, un vero affetto? Mi scusi ma sono domande che mi vengono spontanee. Se la risposta è no, io le consiglierei di richiedere una consulenza psicologica. Perché non mi riesce a comprendere come per una persona l'unico aspetto importante sia quello sessuale. Questo è il suo vero problema, non se sia gay oppure no. Questo è secondario. L'amore è amore, anche quello fra gay.

Dott. Sergio Rossi Psicologo a Spoleto

190 Risposte

98 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 LUG 2015

Gentile Massimo,
farsi domande circa se stessi ed i motivi di alcuni atteggiamenti, emozioni e situazioni in cui ci troviamo nella vita è la più tipica (e per certi versi) produttiva maniera che l'essere umano ha per muoversi verso il domani, cambiare e crescere.
Lei si sta interrogando su alcune tematiche probabilmente nuove, che nella sua esplorazione e crescita personale le sono balzate dinanzi agli occhi.
Quello che mi sembra di capire è che rifletterci da solo la porta a perdersi rispetto a delle possibilità che, ad oggi, legittimamente, la spaventano e la agitano.
Le consiglio di rivolgersi ad un collega della sua zona,
forse non le darà le risposte che cerca, ma sicuramente sarà in grado di aiutarla a formulare domande che possano portarla alla scoperta di sè ed alla definizione della sua identità.
Buon viaggio :)

Dott.ssa Ilaria Giuntini

Anonimo-145389 Psicologo a Padova

18 Risposte

26 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Altre domande su Orientamento sessuale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 21850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16200

psicologi

domande 21850

domande

Risposte 82350

Risposte