Capire cosa voglio

Inviata da stella il 28 apr 2012 Terapia di coppia

Sono fidanzata da 8 anni con una persona che ho sempre amato alla follia e che ho sempre voluto.
Circa un anno fa ho incontrato un'altra persona con il quale è nata una relazione affettiva molto intensa che dura tra tira e molla e diversi tentativi di lasciarci da circa 5 mesi. Io vorrei tanto dimenticarlo e riconcentrarmi sul mio grande amore, ma non riesco. Sto malissimo e mi sento molto confusa.
Cosa fare?
Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile ragazza, da quel che scrivi si sente che sei confusa e che ti senti in colpa, vorresti riuscire a concentrarti sul tuo fidanzato. Come psicoterapeuta non posso consigliarti la strada da intraprendere, ma potrei farti una serie di domande stimolo per farti riflettere: che cosa ti spinge verso quel ragazzo? che co'ha che non trovi all'interno della tua relazione di coppia? come ti fa stare, come ti fa sentire? la tua relazione col fidanzato è realmente così solida ed importante? è importante per te o che venga mantenuta per altre persone? cos'è cambiato tra di voi? cosa manca affinchè sia come prima? La risposta è in te, ma non è facile da dirsi perchè in ogni caso comporta il lasciarsi con una persona significativa. Ascolta bene le tue emozioni, le sensazioni che provi quando stai con questi uomini..e ascolta il tuo corpo, il tuo respiro, il battito del tuo cuore quando stai con loro...ascolta tutto questo e non lasciare che i pensieri interferiscano con l'ascolto delle emozioni e del corpo...vedrai che queste non ti tradiranno e sapranno indicarti la strada giusta.
Ti auguro sinceramente di trovare presto la serenità che cerchi.
Dott.ssa Marta Dal Santo

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ciao Stella ho letto la tua storia ed ho appreso quanto sia simile alla mia, che vivo tutt'ora in totale confusione. Ho deciso di iniziare un percorso psicologico proprio perchè ero entrata in un circolo di pensieri da cui non riuscivo ad uscirne. La mia relazione è da un anno che va avanti ad alti e bassi, ad allontanamenti e riavvicinamenti. Ho conosciuto anche io un'altra persona a cui sono molto legata ma che non riesco ad allontanare e dimenticare, più mi sforzo più ritorna. Non è facile gestire queste situazioni ma credo neanche impossibile. Dobbiamo forse solo ridare voce ai nostri desideri. Tanti auguri

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissima, la vita ci pone sempre continue sfide che ci aiutano a crescere. Scoprire che la vita che abbiamo costruito e che credevamo essere l'unica possibile non è realmente quella che ci emoziona e che ci fa stare bene può far paura e può essere destabilizzante. L'aiuto di un esperto può sicuramente essere un sostegno ed una guida per rimettere in ordine ciò che sono le esperienze vissute con il suo fidanzato storico e con il suo amico, per comprendere cosa ha dato e cosa ha ricevuto da ciascuno di loro, ma soprattutto per capire cosa vuole da loro e da se stessa.
Buona fortuna.
Dott.ssa Marika Fellini

Marika Fellini Psicologo a Pinerolo

30 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara utente, a volte la confusione è condizione indispensabile per contattare parti di sè altrimenti sommerse. Credo che il tormento che lei vive le stia segnalando che c'è qualcosa che, nella storia con il suo fidanzato di sempre, in questo momento rimane fuori, non visto e sta cercando spazio. Rivolgersi a un esperto le permetterebbe di "vuotare il sacco" in un contesto sicuro, per poi mettere insieme i pezzi che ne escono, alla ricerca di un nuovo senso, per sè. Non si spaventi, chi cerca trova. In bocca al lupo!

In-Verso, Associazione Di Psicoterapia Psicologo a Roma

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara signora, le consiglio per rispondere al suo di rivolgersi ad uno psicoterapeuta che la aiuterà a mettere a fuoco meglio i suoi stati d'animo, pensieri ed emozioni.
Vedrà che la felicità le apparira all'orizzonte, come una splendida meta, su cui costruire un bel progetto per raggiungerla!
Un caro saluto!
dott. Giovanna Ferro - psicologa psicoterapeuta - Savona

Dott.ssa Giovanna Ferro Psicologo a Savona

78 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Signorina,
ho letto la sua replica dove emerge il suo stato di forte disagio. Quanto ho già esposto resta valido, così come sono importanti le risposte che ha ricevuto dai colleghi. Desidero aggiungere solo che visto quanto poco funzionale appaia addirittura il suo risveglio al mattino e come la sua confusione la destabilizzi anche durante il resto della giornata, diventa necessario per lei iniziare a farsi accompagnare in un percorso di Sostegno Psicologico. Se lei perde l'equilibrio di se stessa dubito possa prendere decisioni sulle sue relazioni...
Si faccia coraggio!
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara utente,
immagino che la situazione da lei descritta sia fonte di disagio, preoccupazione e autocritica. Spesso le relazioni interpersonali ci coinvolgono in meccanismi, in vortici difficili da interrompere; si tratta innanzitutto di capire se stiamo parlando davvero di sentimenti o di questi cicli interpersonali inconsapevoli, riconoscibili solo con l'aiuto di una persona esperta, di uno psicoterapeuta. Le consiglio di contattarne uno della sua città, molti offrono il primo colloqui conoscitivo gratuito. Cordiali saluti Dott.ssa Francesca Zoppi

Dott.ssa Francesca Zoppi Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Verona

112 Risposte

152 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ho letto nuovamente quello che scrivi, e sento di aggiungere un pezzo a quanto ti ho scritto... Fatico a pensare che di Amore si stia parlando, ma in te leggo una forte dipendenza... Un amore malato che ti fa stare male e ti fa soffrire, parlerei di droga d amore piu' che di amore vero che fa stare bene e da forza e gioia ogni giorno. La dipendenza affettiva e' una vera e propria dipendenza e come tale va guardata, per non cadere nel tunnel. Il primo passo lo hai fatto: quello di chiedere aiuto, ora a forse devi scegliere qualcuno a cui rivolgerti e farti guidare in questa difficile strada. In bocca al lupo per tutto e ti auguro ogni bene.

Dott.ssa Cecilia Cimetti Psicologo a Verona

131 Risposte

140 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve.
A volte succede che le cose nella vita non vadano esattamente come abbiamo immaginato e/o sognato. A volte queste cose accadono proprio in determinati momenti e non in altri, e lo stato d'animo che ne consegue può essere positivo o negativo.
Lei è stata 8 anni con un uomo, e proprio in questo momento, x chissà quale motivo, si è lasciata andare con un'altra persona. è importante che Lei si interroghi sulla natura della sua relazione di coppia, e sulle sue emozioni e soprattutto su cosa La rende più serena.
Non so quanti anni ha e non posso darLe un parere più dettagliato, tuttavia, data questa "normale" confusione che ora sta attraversando, credo sia davvero importante in questo momento farsi aiutare da una persona esterna che Le permetta di affrontare al meglio questo momento e di prendere la decisione per Lei più corretta.
Sono qui per maggiori approfondimenti.
Dott.ssa Marianna Vallone

Marianna Vallone Psicologo a Modena

108 Risposte

61 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile utente, è molto comprensibile il suo smarrimento e la sua preoccupazione di sbagliare strada, poichè l'argomento da trattare è il più delicato di tutti, e cioè stiamo parlando della sua vita sentimentale; da ciò che lei ha esposto uno psicologo non può purtroppo comunque dirle quale delle 2 persone scegliere, poichè tutto ciò lei già lo sa, mi spiego meglio, se lei ha iniziato una frequenza con un nuovo ragazzo c'è qualcosa che non va nella precedente relazione, per cui dovrebbe essere lei a scovare dentro il proprio cuore ciò che l'ha portata ad un nuovo amore e il cosa manca nella prima relazione.
E' solo così che potrà fare la scelta più adeguata, e comunque se dovesse avere ulteriori difficoltà non esiti a contattare uno psicologo che di certo saprà guidarla nel fare la scelta migliore.
Un grande in bocca al lupo!

Dott.ssa Angela Virone Psicologo a Agrigento

315 Risposte

211 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

ringrazio tutti voi per aver attenzionato la mia richiesta di aiuto.
ho 27 anni.
il momento che sto vivendo è molto difficile perchè non mi sono mai trovata in una situazione tanto complicata.
L'unica cosa di cui ero certa nella mia vita era proprio questa relazione, e sentirmi cosi insicura e indecisa in questo momento mi rende quasi smarrita.
Quando ho incontrato quest'altra persona con il mio ragazzo stavamo vivendo un periodo di grande serenità e progettavamo un matrimonio che dovrebbe avvenire il prox anno e che, per ovvi motivi, al momento non so che fine farà.
Questa persona ha insistito veramente molto e non so cosa alla fine mi ha fatto cedere. Lui aveva da poco perso il padre e questo forse mi ha spinto a stargli vicino e il fatto di sentirmi tanto importante per lui m ha spinto a volergli sempre piu bene.
A tutte le domande poste io non riesco proprio a rispondere.
Non riesco proprio a capire cosa voglio.
Se salvare la mia relazione, se mollare tutto (cosa che mi sembra una completa follia) e vivere qst nuova storia, se lasciare tutti e stare sola...
Cosa di cui sento molto il bisogno adesso, ma che non riesco proprio a fare.
Questa crisi mi ha permesso di capire quanto il mio ragazzo mi ami e io non sono in grado di spezzargli il cuore.
So che qualsiasi altra persona al posto mio avrebbe pensato solo a se stessa, ma io non ci riesco.
Non riesco a mandare tutto all'aria soprattutto perchè non ne sono convinta.
L'unica cosa che so è che ogni mattina desidero di svegliarmi e scoprire che è stato solo un brutto sogno, desidero di alzarmi e star bene...e invece ogni mattina mi sveglio con questi due pensieri in testa e vivo tutto il giorno con la testa che mi scoppia di pensieri, con un nodo in gola e con la speranza che anche quel giorno passi in fretta.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve "qualcuno in cerca di serenità",
immagino che la situazione che sta vivendo è molto difficile e le crea gran confusione. Quello che posso fare è porle qualche domanda che possa aiutarla a riflettere.
Che momento stava vivendo con il suo fidanzato quando ha incontrato l'altra persona? Era un momento di cambiamento, un progetto di vita insieme, casa, matrimonio? O un momento di stanchezza?
Che cosa ha determinato questa situazione di confusione nella sua vita? Da cosa l'allontana? Cosa le permette di vivere o di non vivere? Quali parti attiva dentro di lei che non aveva mai sperimentato?
Credo che pensare a lui o all'altro in una sorta di doppio elenco anche emotivo non la aiuti molto: troverà sempre qualcosa che la porta all'uno e qualcosa che la porta all'altro. Ritengo invece che deve centrare più la sua attenzione su se stessa e la sua situazione emotiva, i suoi bisogni, quello che cerca di evitare, quello che le manca, il suo momento di vita... Se non ce la fa da sola può chiedere una consulenza ad uno psicologo che possa aiutarla a comprendere questo suo momento di vita.
Dr.ssa Alfonsina Pica, Psicologa e Psicoterapeuta

Dott.ssa Alfonsina Pica Psicologo a San Miniato

102 Risposte

83 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Credo che la domanda che si pone "cosa voglio"? sia piuttosto generica, credo che le domande debbano essere formulate più precise a se stessi. Il nostro cervello quando ha delle indicazioni più precise possibili procede molto bene, altrimenti sempre i condizionamenti esterni faranno qualcosa per lei.
Se le va mi scriva in pvt.
A presto

Luca Iovane

Dott. Luca Iovane - Psicologo Psicologo a Roma

16 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Inizi a ragionare sul perchè e come questa persona è entrata nella sua vita! cosa stava cambiando in lei iun anno fa? cordialmente Dott.ssa Eva Scardone

Dr.ssa Eva Scardone Psicologo a Marcianise

92 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Avvolte inquadrare bene il problema ci permette di arrivare alla risoluzione che cerchiamo,innanzi tutto le porgo una domanda provocatoria "che cosa le dice che cio' che vive da 8 anni e' per forza il suo futuro amore della sua vita ?". Abbandonare le idee fino ad adesso costruite e'la Parte piu' Complicata perche'per 8anni hai costruito dentro di te idee riguardanti il tuo futuro, abbandonarle e' la tua difficoltà
Ma tutto può cambiare anche cio'che pensavamo fosse il progetto della nostra vita.Il fatto di aver iniziato una storia e di costringerei a chioderia mi fa capire che non e' quello che. Veramente vuoi.Ti consiglio di richiedere consulenza psicogica per comprendere meglio la tua teoria degli scopi e le tue credenze. Consiglio tenere la mente aperta a cambiamenti

Dott.ssa Assunta Leo Psicologo a Bologna

5 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buon giorno, mi colpisce molto in primis il fatto che lei non si senta di firmare la sua lettera, la sua richiesta di aiuto e questo mi fa pensare con quanta vergogna e con quanto timore sta vivendo questa difficile situazione. Le consiglio di rivolgersi ad un collega della sua città che la aiuti a "guardarsi dentro" e a dare il "giusto " nome alle cose, alle emozioni e ai vissuti.. Davvero e' amore quello che la lega al suo compagno? E ... Si possono amare 2 uomini? Sono tante le domande da fare, da farsi... E una persona esperta la può accompagnare in questo percorso aiutandola ad uscire da questo tunnel! Un caro augurio.

Dott.ssa Cecilia Cimetti Psicologo a Verona

131 Risposte

140 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

A volte la confusione è una buona maschera che cela la difficoltà ad assumersi la responsabilità di fare una scelta.
Sceglere implica la possibilità di prendere una strada anticonformista, che quindi scatenerebbe giudizi della gente, o una strada che porta sofferenza a qualcuno, o una strada che potrebbe rivelarsi sbagliata e scatenare pentimento.
Mia cara, la invito a riflettere su quanto le ho scritto: sa il rimugnio ovvero il continuo ripetersi dei pensieri in modo ricorsivo e assolutamente non funzionale ad una soluzione, è solo un modo per posticipare la scelta e le sue possibili conseguenze.
Provi a scrivere tutte le possibili soluzioni al suo problema cercando di anticipare per ognuna i danni e i benefici che ne otterrà.
Il vero consiglio però è di fare un lavoro con uno psicologo che la aiuterà ad afforntare quelle fragilità relative alla responsabilità di scegliere, infatti credo che questo aspetto titubante e confuso sia presente anche in altri ambiti della sua vita in cui deve scegliere.
Le auguro di aumentare al sua tolleranza al rischio che inevitabilmente acccompagna ogni scelta.
Cordilamente
D.ssa Valentina Strippoli, psicologa psicoterapeuta Fano

D.ssa Valentina Strippoli Psicologo a Fano

47 Risposte

40 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Per darti una risposta adeguata è necessario per lo meno che tu indichi la tua età anche se a livello empatico ti vivo come adolescente. Sono comunque a tua disposizione. Dott.ssa Carla Panno psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

615 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno. Mentre leggevo la sua mail, mi è sorta una domanda che ora vorrei porle: perché proprio ora si è presentata questa situazione di incertezza e indecisione? Spesso, quando qualcosa sta diventando troppo importante o troppo significativa, ne siamo spaventati e creiamo situazioni di contrasto, "confusione". A lei cosa sta succedendo?
L'unico consiglio che mi sento di darle è di comprendere meglio cosa è accaduto perché una nuova persona abbia trovato uno spiraglio da dove entrare nella sua storia consolidata.
Cordiali saluti.
Elisabetta dr.ssa Romanò

Centro Di Psicoterapia Dr.ssa Elisabetta Romanò Psicologo a Novate Milanese

19 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile signora,
confusione e dolore sono emozioni da affrontare, in una situazione come la sua. Specialmente se dice che vorrebbe risolvere il delicato momento. Questa sua indecisione sarà frutto di un suo background di cui varrebbe la pena prenderne consapevolezza. Potrebbe iniziare un percorso terapeutico che le porterebbe dei benefici. Le mando un abbraccio.
Dr.ssa Federica Leoni

Dr.ssa Leoni Federica Psicologo a Firenze

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Sicuramente, sembra banale, ma dovresti cercare di capire chi tra queste due persone è davvero importante per te. Sicuramente 8 anni sono tanti e questo ha un'influenza notevole nel prendere una decisione. Cerca di capire il perchè di questo tira e molla con l'altra persona e sarai già a buon punto. Può accadere nella vita di sentirsi indecisi su situazioni come queste. Se non riesci sola e ti senti combattuta sicuramente qualche colloquio con una psicologa/o potrebbe esserti d'aiuto. Analizzare la situazione in cui ti trovi ti aiuterà a capire cosa è davvero importante e meglio per la tua felicità.

Dott.ssa Baio Mazzola Donatella Psicologo a Caltanissetta

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno gentile utente,
la sua forte intensità sentimentale non si incontra con le ragioni del cuore, per questo la sua confusione la fa stare male. Quando abbandoniamo il controllo di voler sapere, capire, "riconquistare", incasellare, entriamo in confusione e diventiamo nemici di noi stessi. Se lei sta vivendo un momento così particolare, stia certa che un senso profondo c'è e il suo cuore le sta dicendo che è bene che si ascolti in profondità.
Cordialmente
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Solitamente cosa fare dipende da ciò che si vuole. Se un'altro partner ha trovato posto nella tua vita vuol dire che nella tua relazione mancava qualcosa che hai invece trovato nell'altro, ritengo sia importante che tu scopra cosa ti mancava e quanto sia importante per te. Sai le relazioni non sono mai statiche, cambiano con noi ma a volte può capitare che noi cambiamo, cambiano i nostri gusti, i nostri bisogni e ciò non evolve nella stessa direzione in cui è andato il nostro fidanzato. Oppure può essere un colpo di testa, voglia di adrenalina... Non so quale sia il tuo caso ma mi sembrano tutte cose importanti su cui riflettere per capire cosa ti sta succedendo.
Dr.ssa Federica Parri

Dott.ssa Federica Parri Psicologo a Trieste

42 Risposte

28 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno. Quanti anni hai innanzitutto? Ti sei chiesta quale molla possa averti allontanato dal tuo grande amore? Forse dopo 8 anni, complice magari la tua giovane età, hai avuto bisogno di sperimentarti in altre vesti, in altri ruoli. Lo psicologo non è un mago, nè un indovino, dunque, come ogni professionista che si rispetti, necessita di informazioni da parte del cliente, di collaborazione e di tempo per poter effettuare un lavoro serio e duraturo.. I migliori auguri. Dott.ssa sabina Orlandini

Dott.ssa Sabina Orlandini Psicologo a Torino

336 Risposte

176 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Grazie per aver condiviso questa sua situazione personale. Capire cosa vogliamo, spesso, può sembrarci una cosa molto difficile....Cosa seguire? Come scegliere?Cosa segliere? Capita che a volte, emozioni o situazioni ci impediscano di prendere un attimo tutto per noi per ascoltarci e sentire ciò che proviamo e sentiamo davvero. Quando le emozioni sono molto forti, diverse, e impetuose, spesso facciamo fatica a riconoscerle, a riconoscere ciò che ci stanno indicando. Quindi una domanda che potrebbe aiutarla potrebbe essere: "io come sto con questa persona?" e "io come sto con quest'altra persona?". Cosa mi fa stare bene e mi dà serenità? Quando sto bene? Cosa significa per me stare bene? Sono domande che spesso diamo per scontate, ma che ci possono aiutare molto ad iniziare a capire "cosa vogliamo". E da li aprirci le possibilità.

Strategie Creative Psicologo a Bagnolo San Vito

7 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19700

domande

Risposte 77200

Risposte