Cambio repentino sentimenti verso una perso

Inviata da Giulio M. · 14 set 2021

Buonasera a tutti. Volevo sottoporre agli psicologi questa mia situazione che ancora dopo qualche mese non riesco ad accettare. Io ho 39 anni ed ho avuto una relazione di 11 anni a 350 km di distanza con una mia coetanea. I primi 4 anni, complice una mia migliore situazione economica ho coperto sempre la distanza almeno due volte al mese se non di più, a tratti c'è stata della convivenza. Fondamentalmente ero io a spostarmi. Lei molto più restia anche perché molto legata alla sua cerchia di amiche e con una vita sociale, da lei, molto più evoluta rispetto a quelle che erano le mie frequentazioni a casa mia anche a causa di caratteri differenti. Dalla fine del quinto anno ho iniziato a potermi spostare di meno (cause economiche) e sono incappato in varie liti con la mia famiglia di origine (protrattesi all'attualità), problemi di liquidità, necessità di cambiare lavoro con periodi di transizione in attività stagionali. Mentre quindi un po' mi stavo perdendo lei ha continuato a stare a distanza concentrandosi sul suo lavoro di dipendente pubblico ed evitando assolutamente di venire a contatto con la mia situazione verso la quale nutriva, a suo dire, diffidenza. Legandosi sempre più ai contatti del suo luogo di origine ed alle sue cerchie amicali. Così il sesto, settimo ed ottavo anno ci siamo visti a malapena 20 volte in tre anni, appunto quando riuscivo a salire io. In compenso i contatti via whatsapp e social proseguivano intensamente anche varie volte al giorno (sembrava appunto l'azzeramento della distanza).
Tuttavia emergeva sempre più chiaramente la divergenza tra una persona che stava entrando a pieno titolo nel mondo del lavoro e delle responsabilità (a suo dire) ed una che arrancava a sbarcare il lunario con lavori malpagati, e spaziando da un settore all'altro. In effetti vivevamo e viviamo in contesti territoriali economici differenti (provincia del nordest lei ed entroterra toscano appenninico io) con mercati del lavoro differenti. Ad ogni mio tentativo di salire lei mi rispondeva che prima dovevo avere un lavoro altrimenti non sarebbe stata disponibile ad accogliermi visto che già lei faticava a gestire il suo. Detto questo a livello "virtuale" con tutta la messaggistica ed il resto continuava a manifestare amore per me e viceversa. Tuttavia io vivendo una quotidianità sempre più diversa dalla sua non riuscivo più a comunicare con lei senza incorrere in qualche rimprovero per la mancanza di lavoro proficuo e stabile e sono entrato in depressione al punto che non riuscivo più a parlarci. C'è stato quindi un affievolimento delle comunicazioni di un anno circa, da parte sua perché sempre impegnata, se non con il lavoro con le amiche e da parte mia perché esausto della situazione e perché volevo dedicarmi appunto mediante formazione, ad un lavoro proficuo. Alla fine riesco a cavarmela, dopo varie difficoltà ed ottengo un lavoro più stabile anche se non eccessivamente remunerativo ma sicuramente meglio dei precedenti. Intanto si procedeva a dire di stare insieme anche se solo via mail o whatsapp o videochiamata. Ero ad un passo dal mio trasferimento dalle sue parti, questa volta più attrezzato. Tuttavia, complice un lutto suo familiare, il primo lockdown ed altro, lei inizia a sospendere i contatti anche via etere. Mi diceva di aver bisogno di gestire emotivamente quanto accaduto e che non se la sentiva di parlare con me. Questo stallo è durato circa due mesi poi abbiamo ricominciato a sentirci ma i suoi toni erano sempre più freddi del solito o comunque al centro dei suoi discorsi metteva le sue vicende ed il suo lavoro tralasciando la mia predisposizione a spostarmi da lei. Durante lo scorso anno (undicesimo), quindi si è riproposto il solito scenario della distanza con vite parallele a 350 Km di distanza. Alla fine, stufo di continuare a relazionarmi con un cellulare piuttosto che con lei decido di farle un'improvvisata, dopo molto tempo, all'inizio della scorsa estate. Purtroppo lei mi respinge con mille scuse senza ricevermi a casa. Via whatsapp mi confessa di non corrispondere più i miei sentimenti da più di un anno (al di là di quello che scriveva nei messaggi) e di non essere disponibile ad incontrarmi. Dice di aver mutato repentinamente tutti i suoi sentimenti verso di me.
Incalzata da una mia seconda irruzione sotto casa sua mi confessa poi di frequentare un'altra persona appunto da più di un anno, che sta bene con questa persona e che la nostra relazione, fatta solo di messaggi da remoto e videochiamate era scivolata
da tempo, per lei, su un piano amicale (nonostante i suoi messaggi WhatsApp ed altro dell'ultimo anno).

Io sono rimasto traumatizzato dalla vicenda ed è un macigno ancora dopo più di due mesi.

La mia domanda da fare agli psicologi è:
Ma è possibile che le donne possano mutare così velocemente i propri sentimenti per una persona? Oppure i motivi della mia cancellazione sono altri tipo le emozioni suscitate dal nuovo arrivato oppure le amiche/amici da sempre un po' critici verso di me lontano e poco affidabile a loro dire?
In pratica lei mi ha lasciato senza dirmelo e mi ha tenuto nel limbo della messaggistica per quasi dodici mesi mentre io mi sono fatto bastare per lo stesso periodo i suoi freddi messaggi come se fossero sufficienti

Ringrazio tutti per l'attenzione ed i dottori per un eventuale riscontro a questa mia.

Cordialmente
G.M

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18800

psicologi

domande 30000

domande

Risposte 102150

Risposte