Cambio di rotta?

Inviata da Lunatico95 · 20 mag 2021

Salve a tutti,
Mi chiamo Guglielmo, ho 25/26 anni
Sono nel mezzo di una crisi di identità,
So che voglio e so che devo cambiare, ma non sono ancora capace di scegliere, ho tanti dubbi e magari oggi mi potreste aiutare a togliermene qualcuno dalla testa e chiarirmi qualche idea.
Spero di non annoiarvi raccontandovi il mio "contesto".

Sono appena uscito da una relazione di 5 anni. Non avevo ancora compiuto 21 anni, e nella mia testa di all'ora uno degli obbiettivi fondamentali (reduce di infanzia disney e serie tv cbo e una vena romantica innata che avevo e sempre avrò) era di trovare la mia anima gemella.. Molto bello e stupido si..
Dopo 5 mesi ebbi la prima (delle tante) crisi.
In quel momento, io, indipendente inseguitore di passioni e sogni, ho dovuto scegliere se la favola (il mio "cuore" innamorato) o quella che sostanzialmente era la strada che volevo (inghilterra, università, viaggi, esperienze..)
Che dire, la scelta peggiore da qualsiasi punto di vista. Uccisi me stesso, parlavo di "Noi", sognavo per "Noi".
Ed eccomi qua 26 anni (a breve), e dopo un periodo di depressione che ho affrontato guardando film e leggendo storie vere di persone che soffrivano più di me per stare un po meno peggio io. Mi sono fermato a pensare per un giorno intero davanti al tema ormai "trito e ritrito" del countdown, della clessidra, di un tempo breve che rimane prima di morire, e dello spirito con qui affrontarlo.
Arrivo a Domenica 16 maggio, mi sono svegliato felice.
Non sono mai stato realmente felice in questi ultimi 2-3 anni (tanti problemi che chiamerò per utilità "Panna montata")
E, adesso, sono tornato a sognare.
Il mio Sogno è cambiare rotta e andare a vivere in Giappone.
Mi sono informato su tante cose e, lingua apparte, un italiano ha tantissime possibilità, magari meno che in italia ma vengono compensate dalla scarsissima disoccupazione che troviamo in Giappone.
Quindi ho inziato a pensare cosa avrei potuto fare e a cosa avrei aspirato nel corso della mia vita.
E ho pensato che finito lo sprint iniziale potrei ritrovarmi in "Panna montata"
Panna montata corrisponde alla noia, alla quotidiana giornata di routine "non serena".
Mi sono svegliato felice domenica, ieri oggi e voglio svegliarmi cosi anche "domani".
Parlando di lavoro, da quando ho 10 anni che "penso" (dovrei toccare con mano) che la figura del veterinario sia la professione dei miei sogni. Ma da quando le mie priorità sono passate dal singolare al plurale (4 anni e mezzo fa) ho chiuso in cassaforte pure questa aspirazione.
Concludo il contesto, con un sogno quasi utopico. Leggendo sulla cultura giapponese ho scoperto che una stima calcola 6 animali domestici per persona. Il veterinario in Giappone.
La mie vere domande sono perciò :
-i sogni hanno una scadenza ? (sia futura che mi terrorizza, che passata? La mia ispirazione a veterinario e il mio sogno verso la terra del Sol Levante?)

-Iscriversi a 26 anni, e uscirne oltre i 30 farebbe di me un veterinario di serie B rispetto ad un 25 enne che ha proseguito gli studi? (parlo per mettere in pratica ciò per cui ho studiato per anni)

- È salutare e benefico inseguire un sogno per realizzarne un altro? Dovrei scegliere? Un passo per volta?
Io attualmente sono abbastanza motivato che inizierei la faccenda università come un lavoro che devo fare punto.

Grazie in anticipo per chiunque mi risponderà

Ps. Il Giappone non è una meta a caso, ma un habitat con una cultura che mi affascina, potrei benissimo trovare la mia oasi come perdermi nel deserto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 MAG 2021

Caro Guglielmo,
sono contenta che lei abbia ricominciato a sognare dopo un periodo buio. Rispetto alle sue domande, posso dirle che i sogni non hanno assolutamente scadenza. Le persone hanno il diritto e il dovere di sognare sempre. Se, poi, si ha la volontà di tradurli in obiettivi e la determinazione per raggiungerli ancor meglio. Ci vuole solo una buona pianificazione e motivazione, sia per quanto riguarda gli studi che per il trasferimento in Giappone (per trovare lavoro e vivere la quotidianità serve una buona conoscenza della lingua, dato che l'inglese lo parlano in pochi per mancanza di studio o per vergogna di sbagliare).

Al di là di questo, non penso assolutamente che avere 30 anni sia un fattore che possa fare di lei un veterinario di serie B. Avere una mente più matura potrebbe aiutarla ad affrontare meglio l'università, non deve essere vista per forza come una cosa negativa. A livello pratico, poi, se ha intenzione di intraprendere la libera professione o di lavorare come dipendente presso uno studio non cambia molto che lei sia un venticinquenne o un trentenne.

Come ultima cosa, le consiglio di concentrarsi prima sull'università e poi, verso l'ultimo anno, di iniziare a pianificare concretamente il trasferimento in Giappone (a meno che non volesse frequentare l'università là, ma non so se sia una via praticabile per cause linguistiche).

In ogni caso, complimenti per il coraggio e la scelta del paese. Adoro il Giappone e la cultura giapponese fin dall'età di 12 anni (complice la mia passione per manga e anime), quindi comprendo a pieno le sue parole. Si informi molto bene, però, prima di partire perché là sono molto fiscali in tutto.

Le auguro il meglio, in bocca al lupo.
Dott.ssa Diletta Caprara

Dott.ssa Diletta Caprara Psicologo a Buttapietra

30 Risposte

19 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 MAG 2021

Buongiorno Guglielmo.
Mi pare di capire che ti senti sicuro di poter contare su una grande spinta e forza nel perseguire i tuoi obiettivi.

Al tempo stesso senti che questa spinta spesso ti ha portato a sognare cose e situazioni che ti hanno però anche indotto a non seguire altre strade.

Correggimi se sbaglio ma è quindi come se tu avessi la sensazione di volare così in alto nei tuoi sogni da perdere il contatto con altre parti di te (la terra) e quando il sogno si interrompe senti di farti molto male nel cadere.

Mi pare quindi di capire che la tua domanda di oggi sia: ho fatto/sto facendo bene nelle mie scelte?

Se è così alla domanda non è semplice dare una risposta, considerando che l'unico che la conosce sei tu. Tuttavia ti potrebbe essere utile capire cosa ti spinge a desiderare di voltare via dalla terra per poi riatterrare e domandarti se il viaggio ne è valsa la pena.

Se è questo il tuo desiderio rimando a disposizione.

Un caro saluto,
Vittorio Arrigoni

Dott. Vittorio Arrigoni Psicologo a Cantù

46 Risposte

33 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 MAG 2021

Caro Guglielmo
è molto bello che tu abbia una vena romantica, alla quale non devi rinunciare, nonostante le delusioni. Per fortuna i sogni non hanno una data di scadenza, non è mai troppo tardi per riprendere in mano la nostra vita e fare quello che ci piace o quello in cui crediamo.

Il mio consiglio è quello di inseguire il sogno ma con un piano d'azione che ti permetta di rimanere con i piedi per terra e di fare un'accurata valutazione costi-benefici. Trasferirsi in Giappone è un scelta di vita molto importante ed è ben avere un programma ben definito, studierai qui o lì? in quale lingua? come ti manterrai mentre studi? sono solo alcune delle domande da definire prima di fare questo passo.

Se hai difficoltà, fornisco consulenze di orientamento anche online.

Un caro saluto
Dott.ssa Mariagrazia Stabile

Dott.ssa Mariagrazia Stabile Psicologo a Salerno

72 Risposte

25 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101200

Risposte