BVN figlio, diagnosi DSA

Inviata da Fabiola · 23 dic 2016 Dislessia

Ringrazio tutti i Dottori,

Sono una mamma di un ragazzo di 16 anni che è stato sottoposto a test per dislessia sotto consiglio dei profesori. La diagnosi è stata che in effetti mio figlio è più lento a leggere per esempio parole non esistenti rispetto alla media, ma era in generale sul limite dislessia si o no, ma alla fine l'equipe ha accertato non essere DSA o comunque è molto ben compensato e quindi non riconoscibile perfettamente (essendo grande).

È stato inoltre sottoposto alla batteria BVN 12-18 e altri test da altre batterie per escludere altre cause, ha avuto eccellenze anche sopra l'85 90 percentile, ma in alcune prove è risultato molto sotto la soglia (es: batteria TVPS (memoria spaziale visiva) 9°, Altro test di MEMORIA VISIVA: 16°, Span di memoria numerica intrasensoriale 31°, mentre ad esempio nella memoria visuo verbale 75°). oppure altro esempio: memoria uditivo scritto 13°, visivo scritto 73° (dissonanza enorme).
Ora mi han detto gli specialisti essere questi evidenziati cali di prestazione caratteristici di mio figlio, però leggevo online che quando la BVN è sottosoglia di solito suggerisce danni neurologici (il che mi preoccupa).
- Consigliereste altri approfondimenti?
- il 9° percentile è molto grave e patologico?

Grazie per l'aiuto Dottori.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 DIC 2016

Buongiorno Fabiola,
la visita con la neuropsichiatra, presente nell'equipe, viene effettuata proprio per escludere danni neurologici. In tale caso non sarebbe potuto essere certificato un dsa.
La diagnosi non è mai definita dai risultati di un singolo test, è la somma di tute le valutazioni e le osservazioni di suo figlio all'interno di un quadro generale.
Se poi ha dubbi riguardo ai risultati chieda al professionista che ha visto suo figlio e lasci perdere internet.
Un saluto.
D.ssa Sabrina Mallimaci

D.ssa Sabrina Mallimaci Psicologo a Lissone

10 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 DIC 2016

Cara Fabiola, tutti noi abbiamo stili di apprendimento e profili di funzionamento cognitivo diversi, con punti di forza e punti di debolezza. Le discrepanze nei punteggi riportate da suo figlio potrebbero indicare proprio questo; gli specialisti come hanno interpretato questo divario?
In generale una prestazione si considera deficitaria al di sotto del 5° percentile ma questo parametro può variare in funzione dei dati normativi del test. Non credo che suo figlio abbia danni neurologici, avrebbe manifestato difficoltà più evidenti già precocemente. Per rasserenarsi ne discuta con chi ha conosciuto e valutato suo figlio.
Resto a sua disposizione.
Dott.ssa Luisa Moschillo- Psicologia e Neuropsicologia Clinica Torino

Dott.ssa Luisa Moschillo Psicologo a Ancona

27 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Dislessia

Vedere più psicologi specializzati in Dislessia

Altre domande su Dislessia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24800

domande

Risposte 88400

Risposte