Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni e scrivo per uno sfogo personale

Inviata da GreGe · 4 set 2020

Due anni fa mi sono lasciata dopo una relazione seria, l'evento è stato abbastanza pesante in quanto dopo anni il mio ex mi lascia dopo un mesetto di clima stressante (litigi per cose superflue ecc...) e dopo pochissimo vengo a sapere che in realtà lui aveva già intrapreso una relazione con un'altra ragazza con la quale attualmente convive.

L'anno dopo è stato in realtà di recupero, mi sono messa il cuore in pace, ho ripreso a concentrarmi sopratutto con il lavoro e l'università ed avendo ritrovato equilibrio mi sono sentita pronta ad uscire seriamente con persone che mi sarebbero potute interessare.
L'ultima storia è durata tre mesi e finita pochissimi gg fa, tre mesi di frequentazione, cene, messaggi sdolcinati, weekend e uscite con amici, man a mano mi sono ritrovata felicemente incastrata nella sua vita finché, una sera, mi invita a cena per palesare il fatto che non se la sente di avere nulla di più esclusivo per quanto gli piaccia.

La frequentazione si è conclusa in quanto io ero già proiettata su qualcosa di più serio, non mi aspettavo così precocemente chissà quale storia e di avere tutto scritto, ma mi trovavo molto bene e speravo che la cosa continuasse crescendo.

In questi giorni non riesco a non pensare al fatto di essere stata un po' ingannata, di aver attirato ancora una volta una persona non equilibrata e la mia paura è che io possa averla attirata perché in qualche modo lo sono per prima.
Inoltre quando ho troncato per dignità personale la frequentazione, il ragazzo mi ha destabilizzata dicendomi che spera che in un futuro ci rincontreremo e che le cose andranno diversamente.
Questa cosa mi ha turbata più del dovuto e non so come comportarmi per mettermi il cuore in pace

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 SET 2020

Buongiorno, più che focalizzarmi su "chi Lei attiri", valuterei di approfondire le dinamiche con le quali Lei si progetta nel futuro con l'Altro, e l'idea di una "frequentazione seria". Sembra questo infatti che si scontra con i progetti e le aspettative dell'Altro, causando un mismatch il cui significato, da Lei attribuito, è di "esserne la causa" attirando disequilibrio. Sembrerebbe emergere una dinamica: si sente (in disequilibrio, in questo caso) alla luce di come sta con l'Altro. Partirei da qui, e dall'idea che "mettersi il cuore in pace" significa mettere a tema parti della storia che non sono state identitariamente riconfigurate; questo non spegne di colpo la sofferenza, ma Le da gli strumenti per riprogettarsi con fiducia e per dare il giusto significato a quanto avvenuto. Se dovesse incontrare difficoltà, valuti un sostegno professionale. Saluti, DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

865 Risposte

881 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 SET 2020

In primo luogo voglio esprimerti tutta la mia solidarietà per la situazione che stai vivendo, oltre alla comprensione dei dubbi e perplessità che ti poni.
Ti consiglio di provare a fare una piccola svolta, o meglio di analizzare la situazione da un altro punto di vista, abbandonando il pensiero di essere stata ingannata e sostituendolo con una riflessione su come tu ti ponga nei confronti del partner, che cosa fai, come ti comporti, come potresti essere percepita, che cosa potrebbe aver peggiorato la situazione, ecc.
Informati sulla psicologia maschile che è diversa da quella femminile, a partire da cosa significa per un uomo una relazione seria o essere innamorato e la gestione delle emozioni.
Utilizza queste esperienze per migliorare la conoscenza di te stessa e trovare le tue risorse nascoste, che stanne certa possiedi anche tu!
Un forte abbraccio!
Roberta Sossai Psicologa clinica

Dott.ssa Sossai Roberta Psicologo a Pordenone

17 Risposte

8 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 SET 2020

Gentile Gre,
ogni evento nella nostra vita ha qualcosa da insegnarci. Potremmo maledire ogni cosa, pensando di essere i più "sfortunati del mondo", ma ci guadagneremmo soltanto una grande frustrazione. Cerchi di capire cosa le stanno insegnando: queste relazioni, il modo in cui sono finite, ciò che sente in questo momento. In un certo senso, la invito a fare chiarezza. Un esercizio semplice potrebbe essere quello di scrivere ciò che sente. Tenere un diario, se proprio la intriga scrivere, sarebbe l'ideale. Ciò le permetterebbe di aumentare la consapevolezza di sé (prima delle Life skills) in un percorso di conoscenza di sè stessa che non potrà che giovarle davvero. Per avere il cuore in pace ci vuole allenamento. È un percorso da conquistare col tempo, ma non è impossibile da raggiungere. Basta conoscere le tecniche giuste.
Cordiali saluti,
Dottor Savasta Antonino.

Dottor Antonino Savasta Psicologo Clinico Psicologo a Pistoia

155 Risposte

138 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24050

domande

Risposte 86700

Risposte