Buongiorno ho un problema con la gestione della rabbia

Inviata da Stefano · 5 feb 2018 Aggressività

Buongiorno io e la mia compagna viviamo una storia bellissima da un anno e mezzo, ci sono state alcune volte però che toccando alcuni argomenti, sempre gli stessi, mi sono arrabbiato moltissimo, in quei momenti non voglio sentire alcuna ragione, semplice mente mi allontano, a volte anche per giorni.
Come posso risolvere questo problema della rabbia che mi porta prendere decisioni avventate ( me ne vado con l'intenzione di non volerne sapere davvero più niente) poi a freddo mi rendo conto e torno indietro, chiedo scusa, ma tutto ciò fa male alla mia compagna. Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 FEB 2018

Gentile Stefano
è molto generoso da parte sua preoccuparsi per la sua compagna, ma come lei intuisce gli scatti di rabbia fanno male anche a Lei e soprattutto alla relazione affettiva tra voi. E' molto responsabile che lei pensi di occuparsene e per questo un ottimo modo è quello di affrontare un percorso di psicoterapia che le consenta di accedere a quelle aree cieche e che non conosce che al momento sollecitano le sue reazioni in modo automatico. Si può fare qualcosa, si può intervenire su questi "automatismi" e interromperli.
Un saluto cordiale.

Dr.ssa Loredana Muraca
Milano

Dr.ssa Loredana Muraca Psicologo a Milano

24 Risposte

53 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 FEB 2018

Buongiorno Stefano,
Se ha già notato che alcune tematiche e/o situazioni specifiche innescano queste reazioni di rabbia, sarebbe certamente utile concedersi una psicoterapia per affrontare la situazione.

Le è già capitato in passato di avere reazioni simili?
Le è capitato di osservare queste reazioni "eccessive" in persone a lei molto vicine, come genitori, fratelli, nonni, zii?

In terapia questi inneschi si chiamano "trigger" e sono di solito legati ad esperienze emotive del passato non completamente risolte o elaborate. Questo determina una reazione sproporzionata alla situazione presente, ma probabilmente più comprensibile se collegata agli eventi del passato che l'hanno generata.

Capire la storia di alcuni comportamenti, aiuta a modificarli. Le consiglio un terapeuta specializzato nel metodo EMDR, molto utile ed efficace in queste situazioni.

Buona giornata,
Camilla Marzocchi
Bologna BO

Dott.ssa Camilla Marzocchi Psicologo a Bologna

341 Risposte

175 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 FEB 2018


Buongiorno Stefano, se queste sue reazioni si presentano soltanto quando vengono toccati determinati argomenti, probabilmente questi rappresentano per lei delle “aree sensibili” che dovrebbe conoscere un po’ meglio ed imparare a gestire, anche con l’aiuto di un professionista.

Dott.ssa Erica Tinelli Psicologo a Orte

234 Risposte

309 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 FEB 2018

Buongiorno, Stefano.
La rabbia è un’emozione, in quanto tale arriva e poi se ne va, ma soprattutto è collegata a significati che si attribuiscono agli eventi e, quindi, sarebbe opportuno creare mprendere quali sono i Suoi significati coinvolti. C’è poi da dire che non va confusa con l’aggressività che, invece, ha a che fare col comportamento. E a proposito di comportamento Lei sembrerebbe preferire l’allontanamento... perché? Che vantaggi ha? Se non facesse così, ci sarebbe quale rischio? Insomma credo sia bene rivolgersi ad uno psicologo psicoterapeuta proprio per comprendere i vari aspetti che caratterizzano ciò che prova e ciò che fa nelle situazioni da Lei presentate. In bocca al lupo!
Cordiali saluti

Dott.ssa Ilaria Gisondi Psicologo a Trezzano sul Naviglio

78 Risposte

16 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 FEB 2018

Gentile Stefano,
è molto lodevole da parte sua voler intervenire sulle sue manifestazioni di rabbia per non far soffrire la sua compagna, tuttavia è importante e fondamentale che lei possa farlo primariamente per se stesso. Ciò che mi sento di consigliarle, è di iniziare quanto prima un percorso Psicoterapeutico con il fine di imparare a riconoscere i pensieri automatici negativi, e i conseguenti processi disfunzionali che si attivano durante gli episodi di rabbia, in modo da imparare a controllarli e modificarli. A tal fine, per intervenire efficacemente sulla sua problematica, le consiglierei di rivolgersi ad uno Psicoterapeuta cognitivo comportamentale che mi auguro possa seguirla e sostenerla al meglio in questo percorso.

Cordialmente,
Dott. Colamonico Damiano

Dott. Damiano Colamonico Psicologo a Torino

643 Risposte

1124 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Aggressività

Vedere più psicologi specializzati in Aggressività

Altre domande su Aggressività

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte