Boyfriend lontano ora sfuggente, come comportarsi e cosa aspettarsi?

Inviata da Alessandra. 14 set 2014 4 Risposte  · Terapia di coppia

Buongiorno,

racconto la mia storia con un boyfriend depresso: a novembre 2013 ho conosciuto una persona su un sito d'incontri che vive all'estero. Per tutto l'inverno stiamo in contatto e parliamo anche con videochiamate ma al momento del meeting, lui comincia ad accampare scuse x posticipare l'incontro... fino a scomparire del tutto. Mi allarmo e nel frattempo un'amica in comune mi fa sapere che lui soffre di depressione (cosa che lui mi aveva taciuto) e che da dicembre era peggiorato. Si è ammalato in seguito ad un lutto (morte del padre) ma ha ricevuto altri calci nella vita.

Ora, so che pensava di me ogni bene, provava attrazione e interesse e aveva confidato ad altri che ero quella che aveva cercato per tutta la vita. A me aveva anche detto che lo avrei reso un uomo felice e che non vedeva l'ora di avermi tra le sue braccia e che sarebbe stato un pazzo a non innamorarsi di una donna come me, cosi bella e piu giovane di lui (io 34 anni lui 54 !).
Mi saluta e poi però sparisce nel nulla (anche se so che è a casa quasi sempre, rintanato nel suo nido). Non riesce piu a concentrarsi sulla ricerca di un nuovo lavoro, che ha perso da due anni come conseguenza della depressione.

Ora sono passati altri 4 mesi abbondanti senza farsi vivo; l'ho anche chiamato al telefono in agosto e lui ha saputo dire poco: 'pronto' e ha ripetuto il mio nome 'tu sei Alessandra'... stop. Anche se continuavo a dire 'pronto pronto' e 'sai chi sono...' lui non ha profferito parola. La linea è caduta, ho ritelefonato altre 4 volte, due subito e altre due il giorno seguente ma non ha piu risposto.

So che capita coi depressi e che probabilmente non sta ancora bene e non vuole affrontare la cosa ora... forse mai... lasciandomi qui a cuocere lentamente in attesa, come su uno spiedo! Nel frattempo cerco di stare su anche se sn delusa ed è l'ennesima delusione che ricevo e forse soffro di disturbo distimico (una lieve depressione, non certo come la sua perche ho ancora una vita sociale, ma me la trascino con alti e bassi dall'adolescenza, anche se ora non piango piu cosi tanto e sn solo un po' irritabile con mio padre = ero felice di poter lasciare il nido xke sempre mi sento sollevata lontana dai miei specie mio padre che è un ansioso cronico e la trasmette a tutto il resto della famiglia e cominciare una vita di coppia, formarmi una famiglia con quest'uomo che cercava lo stesso: una moglie! perche stufo di stare da solo e voleva essere di nuovo felice).

Allora cerco di pensare ad altro ma gli voglio molto bene, è l'unico che vorrei sposare ma so che con questi soggetti è difficilissimo mantenere una sana relazione se non ne escono e lui è stato in terapia ma dice di non aver avuto alcun beneficio; non so se continui a prendere farmaci o se li abbia mai presi, perche cn me non ne ha mai parlato.

Ora vorrei sapere che fare con lui: lo cerco ancora o aspetto che mi cerchi eventualmente lui quando e se ne avrà voglia. Inoltre pensavo di andarlo a trovare dopo Natale ma non vorrei trovarmi davanti una persona infastidita o irascibile... cosi come potrebbe commuoversi... lui è di suo un timido ma bonario... non so che fare da qui in poi.... un consiglio?! io cmq non lo vorrei perdere, almeno come amico ma lui da me non vuole amicizia, lui cercava una moglie, me lo disse chiaramente questo e io rispecchiavo esattamente ciò che stava cercando! Forse il fatto di poter finalmente concretizzare una sua speranza può averlo mandato in crisi??? troppa ansia e aspettative da entrambi?!?!? lui una volta mi disse che sperava di poter avere una conversazione interessante con me, perchè è un uomo di poche parole e forse in questa frase c'è tutto: senso suo di inadeguatezza. Ok, ma come posso aiutarlo o almeno evitare che si senta inadeguato con me??? non sono una pressante o invadente di mio... ne tanto meno una saccente.

Grazie x l'attenzione
Alessandra

Miglior risposta

Gentile Alessandra,
la situazione che descrive è complessa in quanto stiamo parlando di una conoscenza tra due persone che non si sono mai incontrate dal vivo. La conoscenza che avviene virtualmente, compreso skype, non è una conoscenza che può essere paragonata alla frequentazione quotidiana basata sullo scambio energetico, umorale, corporeo. Forse sarebbe il caso che Lei si chieda come mai sarebbe disposta addirittura a legarsi con un uomo che non ha mai visto e che "conosce" da cosi' poco tempo. Solo questo meriterebbe un'analisi approfondita. Ci rifletta.
Cordialmente

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Alessandra,
questo signore che ha conosciuto via skype ha 20 anni più di lei, vive all'estero e soffre di depressione. Perchè vuole complicarsi e appesantirsi la vita invece di fare qualcosa per alleggerirsela? Lei è ancora giovane e dice di avere ancora una vita sociale sebbene va soggetta anche lei in modo lieve a disturbi di umore.
Se non ce l'ha, si cerchi una occupazione ed esca con degli amici in carne e ossa che siano a portata di mano anzichè all'estero.
Cerchi un sostegno psicologico per se stessa che la aiuti a vivere meglio le relazioni intrafamiliari (specie quella con suo padre) e ad acquistare più autostima e più gioia di vivere.
Cordiali saluti e...mi scusi per la franchezza ma a volte, oltre all'empatia, serve anche un pò di congruenza!
Dr. Gennaro Fiore
meico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

19 OTT 2015

Logo Dott. Gennaro Fiore Dott. Gennaro Fiore

6084 Risposte

17012 voti positivi

Gentile Alessandra, anch'io come la collega la invito a fermarsi a pensare alle motivazioni che la spingono verso un uomo che conosce in modo così superficiale. Lei dice di avere una situazione familiare da cui preferirebbe allontanarsi, ma riconosce al tempo stesso le problematiche emotive e relazionali dell'uomo che ha iniziato a frequentare virtualmente; credo che prima di insistere su questa relazione potrebbe cercare l'aiuto di uno psicologo per chiarire a se stessa quali sono i suoi desideri e le aspettative rispetto alla sua vita, e indagare tutta la gamma di sentimenti ed emozioni che la rendono confusa in questo momento. Una volta fatta un po' di chiarezza nel suo mondo emotivo e affettivo credo sarà più facile prendere una decisione.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

16 SET 2014

Logo Dott.ssa Alessia Picco Dott.ssa Alessia Picco

54 Risposte

92 voti positivi

La ringrazio per il suo parere... si, ci dovrei riflettere sulla mia scelta forse precipitosa e comunque pur sempre 'virtuale' (però tenga presente che per mesi sono stata tenuta all'oscuro di questo suo serio disagio mentre comunicavamo, sembrava solo un po' lunatico di tanto in tanto e lo facevo solo un po' timido ma era pur sempre una persona comunicativa quanto basta e ancora non si era cosi chiuso in se stesso; quindi dovrei anche chiedermi o meglio chiedere a lui il perchè me lo abbia tenuto nascosto = vergogna di se? o scarsa considerazione per me?)...anche se non è certo poco tempo averlo aspettato da quasi 11 mesi... fosse qualcuno senza problemi psicologici, penserei che gli manca solo il fegato per chiudere con me, tutto qui, ma sapendo della sua depressione...

Lui cosi, vuole chiudere la storia (mai cominciata) o ci spera ancora e sta solo aspettando che gli passi questo brutto momento? è difficile da decifrare il suo comportamento, anche perchè fa lo stesso con altre amicizie in comune (sempre virtuali). Inoltre; sarebbe una buona idea andarlo a trovare o rischierei di imbattermi nella sua irritazione e freddezza?
cordialmente

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

15 SET 2014

Anonimo

Domande simili:

Vedi tutte le domande
sempre più lontana da tutto e da tutti...2ª parte

1 Risposta, Ultima risposta il 20 Novembre 2017

Ansia durante i rapporti sessuali e quando siamo lontani

3 Risposte, Ultima risposta il 30 Giugno 2018

Perché non riesco a dormire lontano dalla mia famiglia?

5 Risposte, Ultima risposta il 15 Ottobre 2016

Come comportarsi con una persona in preda a depressione?

3 Risposte, Ultima risposta il 12 Dicembre 2012

Come comportarsi se il tuo ragazzo non vuole convivere?

3 Risposte, Ultima risposta il 24 Febbraio 2016

Come comportarsi con un narcisista? (II parte)

6 Risposte, Ultima risposta il 03 Agosto 2015

Come comportarsi se il marito (presto ex) strumentalizza la figlia

1 Risposta, Ultima risposta il 13 Luglio 2016

Relazione complicata come comportarsi?

2 Risposte, Ultima risposta il 06 Febbraio 2017

Recuperare il tempo perso...Come comportarsi?

6 Risposte, Ultima risposta il 26 Ottobre 2017