Blocco psicologico nello studio

Inviata da Enkileda · 22 mar 2017 Orientamento scolastico

È da 1 mese che ho un blocco psicologico e non riesco più a studiare. Da quando ho litigato con i miei ultimamente vado molto male a scuola ho 4 materie sotto che comunque io so fare e sono facili per me, ma non riesco ad uscire da questo tunnel, non vedo una via d'uscita . Non voglio fallire io so che ce la posso fare ma ogni volta che devo mettermi a studiare ho la testa altrove perché penso automaticamente ai miei problemi e mi demoralizzo. Non so che fare. Penso sempre di avere poco tempo per recuperare tutto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 28 MAR 2017

Sarebbe importante conoscere i temi del suo litigio con i genitori, per comprendere cosa l'abbia così profondamente turbata. E' importante che lei riparta dal nodo che è rimasto irrisolto , tanto da bloccare tutto il resto della sua vita di questo periodo: una frase che lei sente vera ma troppo difficile da accettare? una frase che lei ha detto a loro, troppo brusca e non sa come "ripararla"? un giudizio su di lei che ha sentito troppo lontano dal vero, ma non riesce a trovare le parole ed i sentimenti per dimostrarlo falso? Un sentimento di incomprensione troppo grande?
Se si tratta di quest'ultimo aspetto, è importante che lei prenda atto, coma accade a ciascuno ad una certa età, che il mondo familiare è solo il nostro orizzonte di partenza, ma la sensibilità, i valori, i progetti e la visione del mondo che ci facciamo crescendo può diventare diversa e persino lontana; non per questo, però, deve crearsi una rottura tra un figlio ed i genitori, si evolve solo verso un'itinerario di vita che ci renderà autonomi da loro senza rinunciare ai legami affettivi di partenza.
Se invece si tratta di equivoci, o incomprensioni focalizzate su aspetti specifici, solo il dialogo ed il coraggio di affermare quello che crediamo vero e giusto per noi può aiutare a fare chiarezza con chi ci sta vicino, ad ottenere e dare loro rispetto anche nella differenza delle posizioni.
Quanto alle materie da reuperare, contemplarle tutte insieme nell'arretrato che hanno accumulato non aiuta e non risolve: dà solo un inutile senso di impotenza, come una monmtagna troppo alta da scalare.
Occorre che si metta con calma a costruire un "progetto" per smaltirle un po' alla volta, magari partendo da subito dalla materia che ha più possibilità di recuperare, dedicandosi po ad 'un'altra su cui far convergere un impegno focalizzato e chiedendo aiuto a qualcuno (un amico con cui studiare o un insegnante privato) per affrontare quelle più complesse che ha più difficoltà o fa più fatica a riprendere. Sperimentando piccoli successi giornalieri nella ripresa (e sciogliendo frattanto i nodi emotivi rimasti in sospeso) potrà sperimentare in se stessa nuove energie disponibili per riprendere il suo percorso.
Molti auguri
dott.ssa paola miele caccavale
napoli. Centro PerFaRe
Tanti auguri.

Centro PER.FA.RE. PERsona FAmiglia RElazione Psicologo a Napoli

34 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2017

Carissima, purtroppo la sua mente a quanto scrive, è molto occupa ad elaborare il disagio che le proviene dai problemi con i suoi genitori a cui accenna, dunque, sarà difficile metterlo da parte per poter studiare. Le consiglio di prendersi una mezza giornata o anche una giornata intera, tanto se mi dice che nello studio riesce discretamente, non avrà problemi a recuperare una giornata di studio e in questa giornata guardi il problema che l'affligge, si concentri su di esso non pensi ad altro, solo a come affrontare la situazione. Anche se non trovasse soluzione immediata al problema, l'averlo affrontato già è un inizio. Poi se avesse bisogno di parlarne, mi troverà disponibile, anche on line.
Cari saluti.
Dott.ssa Barbata De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

463 Risposte

219 voti positivi

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 MAR 2017

Buonasera,
Probabilmente c è qualcosa che in questo periodo sta occupando la mente e viene meno la concentrazione. Parli nella mail di "problemi" pertanto andrebbe valutato meglio di cosa si tratta e se necessario richiedere un aiuto psicologico. Tutto è risolvibile, L importante è saper chiedere aiuto. Con i migliori auguri Dottssa maria pizzale

Dott.ssa Maria Pizzale Psicologo a Roma

90 Risposte

52 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17300

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88550

Risposte