Non puoi recarti in nessun centro?
Trova uno psicologo online
Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

bisogno di un consiglio

Inviata da andreea il 6 giu 2012 Terapia di coppia

Buongiorno Sono romena e convivo con un ragazo romeno da 5 anni . abiamo una bambina di tre anni. da quando sono rimasta incinta non ho piu lavorato e adesso mi sento tropo depresa. il mio convivente lavora tutto giorno e quindi io sono stata sempre sola. sono anche molto gelosa e non sono mai tranquila e litigheamo sempre, e io non riesco piu a controlarmi urlo, sbato e dopo queste crisi sto male . lui mi ha sempre detto che sono mata che devo andare da un medico. Sono sempre nervosa e agitata ho bisognio di stare bene con me stesa e di non pensare piu le cose brutte. grazie mile . vi prego datemi dei consigli perque il mio raporto se sta rompendo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno Andreea,

quello che emerge dalle sue parole sono solitudine e sofferenza che la stanno portando a chiudersi in se stessa e a limitare anche la sua vita sociale. E' una giovane mamma che vive in un paese straniero e questi aspetti accrescono ulteriormente le sue difficoltà.
Provi ad uscire, a cercare di accrescere le sue conoscenze, di ritagliarsi del tempo solo per se stessa, facendo qualcosa che ama. Non abbia timore nel parlarne e confrontarsi con suo marito così come nel chiedere un aiuto psicologico in un momento difficile della sua vita.
Cordiali saluti, Dott.ssa Barbara Testa Psicologa e Psicoterapeuta

Dott.ssa Barbara Testa Psicologo a Como

101 Risposte

84 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Andrea, in ogni territorio esiste l' Unità Operativa Materno Infantile, (Consultori et al.).
In queste strutture troverà personale adatto a darle il giusto supporto.
Probabilmente Lei sente il carico delle nuove responsabilità che un bambino piccolo comporta.
E' anche probabile che il suo impegno in casa non la soddisfi, facendola sentire sola e frustrata.
E' utile che anche suo marito venga guidato a darle il giusto sostegno.
Saluti
Dott. ssa Valeria Rinaldini-dirigente Psicologo Napoli

Dott.ssa Valeria Rinaldini Psicologo a Napoli

67 Risposte

49 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Andrea, capisco la difficile situazione in cui si trova. E' difficile darle dei consigli perchè non descrive completamente la sua situazione. La sua bimba va al nido? Se così fosse potrebbe cercare di trovarsi un lavoretto. Anche io sono una mamma di un bambino piccolo e nel mio caso mi sono anche molto d'aiuto le giornate al parco. Conoscere i genitori degli altri bimbi, può essere un buon inizio, anche per stabilire delle amicizie durature. Potrebbe frequentare dei corsi insieme al suo bimbo/a dove trovare anche lei una valvola di sfogo. Piccoli passi. Se poi ha già provato queste strategie, ma non riesce comunque a migliorare la sua situazione, allora sicuramente le consiglio un supporto psicologico, che l'aiuti ad avere più fiducia, più positività. Tanti auguri!!
Dott.ssa Damiana Gadaleta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Andreea,

trovi un interesse, un lavoro, qualcosa che prescinda dal compagno e dalla famiglia. E' importante che nella vita si facciano cose che al di là dei ruoli che si assumono (mamma, moglie, compagna...) si decida di coinvolgersi in attività che facciano bene a sè stessi.

Cordiali saluti

Dott.ssa Roberta De Bellis Psicologo a Gallarate

231 Risposte

133 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

grazie di tutto. È vero tutto quele che avete detto mi sento sola, isolata e trascurata anche perché il mio convivente non c'è quasi mai ,e lui non potrà mai capire cosa vuol dire crescere un bambino da sola e stare sempre chiusa in casa. La mia bambina andra al asilo da setembre e io faro di tutto per riprendere la vita di una ragaza di 27 anni. io sono un tipo che a bisognio di cocole cose che lui non mi le ofre quasi mai, che mi da sempre motivi di gelosia. Io amo molto i bambini e non voglia che la mia bimba sofrisse per i litigii che ci sono tra di noi. tanti saluti andreea.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

grazie a tutti comunque ho tanto bisogno di parlare con qualcuno e sicuramente andro da u psicologo, e vero mi sento molto sola ,molto isolata e questo mi ha fatto diventare cosi. grazie ancora

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Andrea,
capisco la difficoltà a rimanere a casa e sentirsi isolata da tutto e da tutti, soprattutto ora che la sua bambina ha 3 anni e magari va già all'asilo...
Questo può portarla facilmente a sfogare con la rabbia e la gelosia il suo bisogno di lavorare, uscire di casa, sentirsi autonoma e magari avere delle amiche.
Credo che possa essere d'aiuto parlare di tutto questo con uno psicologo che la può aiutare a capire meglio di cosa ha bisogno e come soddisfarli.
Un caro saluto
Dr.ssa Alfonsina Pica, psicologa e psicoterapeuta

Dott.ssa Alfonsina Pica Psicologo a San Miniato

102 Risposte

83 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Andreea, sei sicaramente giovane e ti trovi in un paese straniero. E' naturale che tu ti senta sola, che tu ti senta nervosa ed abbia la necessità di allargare i tuoi orizzonti con amicizie e magari un lavoretto tuo. Cerca di trovare un interesse tutto tuo. Esci, leggi, frequenta persone, insomma, vedrai che distraendoti ed occupandoti più di te stessa anche il dolore e le gelosie perderanno forza. Coraggio! Dott.ssa Sabina Orlandini

Dott.ssa Sabina Orlandini Psicologo a Torino

336 Risposte

180 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Signora,
mi sembra che lei sia anche molto isolata. Ha provato a cercare di stringere qualche amicizia, ad esempio con le mamme dei bambini che vanno all'asilo con sua figlia (se ci va?) Se non ci andasse, credo che sarebbe importante mandarla, e trovare anche lei, a partire da lì, delle occasioni per parlare con qualcuno, confrontarsi, e cominciare a comprendere cosa le stia accadendo. La visita ad un medico potrebbe essere utile non perchè lei si "matta", ma per avere un parere esterno, perchè sicuramente si trova in una condizione di stress.
In bocca al lupo
Dott.ssa Lisa Chiara Parmiani

Dott.ssa Lisa Chiara Parmiani Psicologo a Milano

7 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

buon giorno Andrea, spesso con l'ingresso alla scuola dell'infanzia, le mamme si trovano ad avere molto tempo libero, che può indurre uno stato depressivo o insoddisfazione, certo se senti la mancanza di un lavoro trovarlo ti potrebbe aiutare, i tempi non sono certo favorevoli per chi cerca lavoro. per cui se puoi prova a fare del volontariato, e se la tua depressione persiste, consulta uno psicologo.
buona giornata
dott.ssa Carmela Di Blasio

Psicologa Psicoterapeuta Naturopata Di Blasio Carmela Psicologo a Pescara

77 Risposte

36 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Andrea,
Forse e' giunto il momento di prendere in mano la sua vita, i suoi desideri, i suoi sogni senza paura o timore. Si appoggi ad un terapeuta della sua città, e trotini lei la forza di ricominciare . In bocca al lupo

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Andrea,
dopo una gravidanza succede spesso di sentirsi tristi, confusi o particolarmente agitati. Questo succede maggiormente e te, poichè abiti in un Paese che non è il tuo, e stai con un uomo che lavora tutto il giorno e che quindi può dedicarti poche attenzioni.
è importante che tu abbia delle amicizie, delle attività da svolgere durante la giornata, degli svaghi. è importante che tu abbia un tuo spazio oltre quello della genitorialità e della coniugalità.
Prova a parlare con il tuo compagno, spiegandogli che non stai bene, in modo da condividere con lui questo tuo stato, e quanto prima rivolgiti ad uno psicologo in modo da farti aiutare nel gestire le tue emozioni e i tuoi vissuti.
Non avere paura di rivolgerti ad uno psicologo, perchè quando si è soli l'aiuto di un esperto è particolarmente importante per il benessere personale, ma anche della coppia e dei figli.
Puoi cercare su questa guida uno specialista in base al tuo domicilio.
Un caro augurio.
Dott.ssa Marianna Vallone. Roma

Marianna Vallone Psicologo a Modena

108 Risposte

61 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16000

psicologi

domande 20700

domande

Risposte 80350

Risposte