Bimbo di 3 anni: spesso mi rifiuta

Inviata da Mamma79 · 5 mag 2016 Psicologia infantile

Buona sera
Sono la mamma di un bimbo di tre anni, molto indipendente e per niente mammone, spesso mi rifiuta.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 MAG 2016

Gentile Mamma79,
mi auguro che con l'aggettivo dato a suo figlio di bimbo "indipendente", lei intenda un bambino che non si fa prendere facilmente dall'ansia di separazione ( in forza di un attaccamento sicuro ) e che quindi riesce a sopportare facilmente brevi periodi di distacco da lei per giocare da solo o stare con altri.
Quanto al fatto che "la rifiuta", immagino che si tratti sempre di brevi momenti in cui preferisce il contatto con altre persone presumibilmente della famiglia.
Se tutto questo non dovesse essere ci sarebbe forse da preoccuparsi e consultare uno psicoterapeuta, meglio se specializzato in psicoterapia dell'età evolutiva.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20216 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAG 2016

"indipendente" fa pensare ad un bimbo che vuole provare a fare da solo qualcosa, che sia allacciarsi il giubbotto o aprire la bottiglietta d'acqua. In quel frangente il bambino può rifiutare la figura di riferimento, ed è normale, sta sperimentando le sue capacità, che si accrescono giorno dopo giorno. Sono però poche le informazioni che ci fornisce, per esempio, la rifiuta dopo un breve periodo di separazione, tipo quando va a riprenderlo a fine giornata alla scuola materna? Oppure, rifiuta i suoi abbracci e baci?
Chieda anche al padre se ha questa impressione o se con lui ha un atteggiamento diverso.
Cordialmente,
L. Moschin

Dott.ssa Moschin Lisetta Psicologo a Samarate

12 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAG 2016

Buongiorno Sig.ra,
le cause di questo comportamento che lei definisce come rifiuto potrebbero essere molteplici. È importante comprendere se il suo bimbo è sempre stato così oppure ha notato un cambiamento nella modalità di relazionarsi a lei o ad altri familiari a causa di un particolare evento/cambiamento.
Provi anche a parlarne con le insegnanti della scuola dell'infanzia (se la frequenta) oppure con il suo pediatra.
In alternativa può chiedere una consulenza psicologica/supporto alla genitorialità. È importante che coinvolga anche il padre del bambino (se possibile) in questo processo.
Cordiali Saluti
Dott.ssa Francesca Cerutti
Psicologa clinica dell'età evolutiva e della famiglia
Terapeuta EMDR - orientamento sistemico - familiare

Dott.ssa Cerutti Francesca - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Cassano Magnago

8 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 MAG 2016

Cara Mamma '79
mi sembra di cogliere che la sua preoccupazione sia questo fatto che il bambino" a volte la rifiuta".
Io penso che il piccolino apprezzi la sua presenza come un qualsiasi cucciolo apprezza la vicinanza della mamma, magari in momenti di interesse forte verso il mondo esterno e, in suoi momenti di intensa esplorazione, il bambino si "sgancia" e questa suo slancio gli deriva proprio dalla sicurezza della sua presenza protettiva.
Diciamo che, paradossalmente, il "rifiutarla" (ma questa è una sua lettura) deriva proprio dalla sicurezza che il bimbo prende dal suo amore e presenza, quindi è per lei una conferma.
Insomma, cara mamma, sta andando tutto bene!|
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7010 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 MAG 2016

Gentile mamma79, dipende che cosa intende per indipendente..
Ossia: che un bimbo a 3 anni sia più dedito all'esplorazione rispetto alla gonna della mamma rientra nella norma del periodo evolutivo a cui appartiene; ma da ciò che lei scrive lo sta associando ad un rifiuto.
Mancano informazioni su tale dinamica: che cosa avviene?la manda via?
Ha provato a collocare questo atteggiamento nel tempo?
È importante capire se ci sia stato un cambio del suo comportamento o se rientra nella sua indole da sempre.
A disposizione
Dott.ssa Moglie L.

Dott.ssa Lucia Moglie Psicologo a Ancona

110 Risposte

60 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 MAG 2016

Cara Mamma79,
lei ci ha detto che il suo bambino di tre anni la rifiuta, ma il modo in cui lo fa e come agisce non c'è lo ha spiegato. Spesso a quell'età può capirtare che un bambino si allontani dalla mamma per agganciarsi al papà o ad una figura di riferimento che è differente. Però, per le poche cose che ci dice, non ritengo che ci siano abbastanza elementi per darle una risposta che sia realistica e dargliene una penso sia azzardado da parte nostra.
Cordialmente,
ARP

Dott. Adriano Raffaele Principe - Psicologo Benevento Adolescenti Psicologo a Benevento

25 Risposte

20 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 MAG 2016

Cara Mamma79,
ciò che lei scrive è molto poco per comprendere la situazione. In quali occasioni suo figlio la rifiuta? Accade frequentemente o solo alcune volte? E' accaduto un particolare evento? Il fatto che sia un bambino indipendente ed autonomo non significa che non viva un momento di disagio o una mancanza. Se potesse fornire qualche elemento in più potrei ipotizzare qualcosa in più. Grazie!

Dott.ssa Denise Padovani Psicologo a Roma

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 MAG 2016

Gentile Mamma79,
mi auguro che con l'aggettivo dato a suo figlio di bimbo "indipendente", lei intenda un bambino che non si fa prendere facilmente dall'ansia di separazione ( in forza di un attaccamento sicuro ) e che quindi riesce a sopportare facilmente brevi periodi di distacco da lei per giocare da solo o stare con altri.
Quanto al fatto che "la rifiuta", immagino che si tratti sempre di brevi momenti in cui preferisce il contatto con altre persone presumibilmente della famiglia.
Se tutto questo non dovesse essere ci sarebbe forse da preoccuparsi e consultare uno psicoterapeuta, meglio se specializzato in psicoterapia dell'età evolutiva.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20216 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 MAG 2016

Cara Mamma79,
avere un bimbo a suo dire indipendente e per niente mammone non è certo atipico, anzi, a tre anni i bambini hanno capacità motorie e di pensiero in piena splosione. Probabilmente lei ha l'ideale, dentro la sua mente, del bambino indipendente e sicuro e man mano che cresceva lo ha rinforzato con comportamenti e sorrisi ad ogni sua conquista e nuova abilità senza ansia, lo ha reso sicuro ed autonomo, e lui ha appreso questa modalità di comportamento. Adesso lei lo vede troppo sicuro? Ed ha voglia di un bimbo un po' più coccolone? Ha paura di perdere un po' il suo cucciolo? Quello che lei scrive è molto poco ma io mi immagino un bimbo autonomo e socievole che magari rifiuta la mamma perchè impegnato in qualche gioco. Sono sicura che il suo bambino ha tanto bisogno della sua approvazione e sostegno, che lei gli trasmette magari solo con una sguardo, ma il vostro rapporto è sicuro. Coinvolga il bimbo in qualche gioco/attività creativa da fare assieme, per sempio impastare i biscotti, pasticciate allegramente insieme, suo figlio ha l'età giusta per fare queste cose. Vedrà che salteranno fuori momenti piacevoli e qualche coccola in più scapperà.
Cordiali saluti
Dott.ssa Sabrina Fontolan

Dott.ssa Sabrina Fontolan Psicologo a Piove di Sacco

203 Risposte

235 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86800

Risposte