Bimba rifiuta la madre

Inviata da Frida · 31 mag 2021

Salve sono una mamma a tempo pieno di una bambina di 2 anni, da un po' di mesi mi sono accorta che mia figlia in presenza di altra gente mi rifiuta e mi ignora come se fossi invisibile, non le faccio mancare , sono una mamma amorevole in casa gioco sempre con lei, Ogni giorno la porto al parco per farla giocare con i suoi coetanei e in questo ambiente più delle volte mi sono accorta che cerca di andare da altre mamme e vuole giocare con loro se io mi avvicino per giocare insieme a lei mi respinge. Anche quando mi concedo una serata con mio marito e la lascio da una mia amica va subito da lei ignorando il mio saluto e non fa nemmeno una piega se vado via , quando la vado a riprende va in braccio da mio marito allegramente rifiutando di venire da me o negandomi anche un abbraccio, io ci rimango male pensando che sia una pessima mamma. Come dovrei comportarmi e che tipo di approccio dovrei utilizzare?grazie per la risposta in anticipo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 GIU 2021

Cara Frida, buon giorno!
Capisco il senso di frustrazione e di preoccupazione nel sentirsi rifiutata dalla sua bambina.
Ha fatto bene a scrivere e a cercare aiuto, questo è il primo passo per risolvere il problema.
Non è possibile darle un consiglio su "come comportarsi", il tema dell'attaccamento è delicatissimo e complesso, e avrà effetti su tutta la vita relazionale di sua figlia. Perciò le suggerisco di cercare al più presto, nella sua città, uno psicologo/psicoterapeuta dell'età evolutiva o sistemico-familiare per iniziare un percorso di psicoterapia in presenza.
Resto a sua disposizione per ulteriori approfondimenti.
Le auguro ogni bene!

Dott.ssa Erika Conti

Dr.ssa Erika Conti Psicologo a Savona

82 Risposte

91 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 GIU 2021

Buongiorno,
da quello che lei scrive sarebbe importante valutare il tipo di attaccamento che la sua bambina ha sviluppato, è un tema molto ampio e delicato, per questo le consiglio di pensare a intraprendere una terapia di coppia, perchè credo sia indispensabile lavorare su tutto il sistema familiare.
Credo che un percorso psicologico sarebbe molto utile.
Resto a disposizione
Cordiali saluti.
Dr. Massimiliano Compagnone
Possibilità di terapia on line

Dott. Massimiliano Compagnone Psicologo a Aulla

153 Risposte

35 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 GIU 2021

Gentile Frida,
sua figlia sta affrontando una fase di sviluppo che la porta a esplorare il mondo esterno e a voler giocare e interagire con altri bambini e adulti e inevitabilmente questo la porta ad allontanarsi dal rapporto quasi esclusivo che fino a poco tempo fa aveva solo con lei.
Inoltre a due anni i bambini iniziano ad imporsi, ad essere volitivi, a dire i primi no e a ribellarsi anche alle più semplici regole.
Tutto questo porta sua figlia a volersi ritagliare i suoi momenti di autonomia e indipendenza non appena ne ha l'opportunità (al parco, con la sua amica, o in altri contesti sociali), ma questo non significa affatto che lei non sia una buona madre o che sua figlia non voglia più stare con lei. Questi pensieri da adulti sono infatti molto elaborati e non sono da intendersi come causa dei comportamenti di sua figlia. Le consiglio pertanto di accogliere questa fase, che presto passerà, di far sentire comunque la sua presenza anche quando la bambina desidera giocare da sola o con altri bambini e di lasciare che sua figlia faccia le nuove esperienze sperimentando l'indipendenza. È importante che lei sia il suo punto di riferimento, il suo porto sicuro dove poter approdare in caso di bisogno e che non faccia pesare alla bambina questo suo atteggiamento dicendole frasi quali "mamma è triste se non l'abbracci (o se non le dai un bacio)", piuttosto può comunicare a sua figlia cosa la renderebbe felice "Mi farebbe molto piacere se al parco giochiamo insieme, anche con gli altri bimbi", oppure "Sarei molto felice se quando ti porto dalla baby sitter mi saluti prima di andare a giocare", cerchi di incentrare le sue richieste sulle sue emozioni, e non su quello che si aspetta che sua figlia faccia.

Mi auguro di esserle stata d'aiuto e rimango a disposizione qualora avesse bisogno di ulteriore supporto.
Buona giornata,
D.ssa Alessandra Loru

Dott.ssa Alessandra Loru Psicologo a Quartu Sant'Elena

10 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 GIU 2021

Cara Frida,
posso solo immaginare come lei si possa sentire.
Il fatto di sentirsi rifiuta da sua figlia potrebbe alla lunga attivare degli schemi poco adattivi per costruire un buon rapporto fra voi.
Quello che si definisce legame di attaccamento.
È molto importante costruire un buon legame di attaccamento con i propri genitori e proprio per questo lei ha fatto bene a rivolgersi a degli esperti.
Il legame di attaccamento se sarà buono sarà un ottimo predittore( oltre ad altre esperienze) del successo o insuccesso relazionale di sua figlia con altre persone per lei significative in futuro ( amici, partner).
Se si interverrà precocemente migliorerà sia il vostro rapporto di madre e figlia, oltre al al successo relazionale di sua figlia.
Per ulteriori informazioni resto a sua disposizione.
Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

268 Risposte

102 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 GIU 2021

Cara Frida,
capisco quanto possa essere doloroso sentirsi rifiutata dalla propria figlia. E' stata molto brava a chiedere subito aiuto e chiarimenti, affinchè si possa intervenire tempestivamente e risolvere il problema. Anche se lei è sempre amorevole e si prende cura della bambina con attenzione, forse ci sono degli stili relazionali ed emotivi in famiglia o con lei che risultano inadeguati per la piccola.
Bisognerebbe riflettere ed osservare la bambina per vedere quando attiva questi comportamenti rifiutanti e in che contesti; inoltre bisognerebbe valutare il tipo di rapporto che ha con lei e con il papà, per capire che tipo di attaccamento si sta sviluppando nella bambina, che è fondamentale in quanto definisce tutte le modalità di interazione della bambina in età adulta e l'espressione delle sue emozioni. Le consiglio inoltre, di intraprendere un percorso di psicoterapia familiare.
Sono a sua disposizione, anche online.
Un caro saluto,
Dott.ssa Rispoli Martina

Dott.ssa Martina Rispoli Psicologo a Salerno

36 Risposte

10 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 GIU 2021

Carissima, come pensa di avere costruito il rapporto affettivo con sua figlia al di là del giocare con lei e il portarla al parco.? Come definirebbe il suo rapporto con la bimba.? Inoltre, la bimba in chi o in cosa trova conforto durante il giorno? Sono domande su cui bisogna riflettere. I bambini in questa età hanno bisogno di riferimenti e di educazione all'affettività. Come si vive tutto ciò in casa vostra.?
Resto a disposizione. Cari saluti.
Dottoressa Barbara De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

652 Risposte

312 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 GIU 2021

Buongiorno Frida,
immagino il dolore che - come madre- possa provare dinanzi a queste constatazioni. Sua figlia si trova nel pieno dell'età in cui sta sviluppando l'attaccamento, che le permetterà di avere poi uno stile comportamentale adulto consequenziale. Dai dati che riporta sembra si stia orientando verso un attaccamento insicuro evitante.
Il modo per ottenere che la piccola sviluppi un attaccamento sicuro sta nel mostrarsi responsiva alle sue richieste. Avrei bisogno di sapere molto di più rispetto ai suoi comportamenti per suggerirle possibili correzioni o rinforzi. Le consiglio intanto di curare gli sguardi e la capacità di esserci quando la bimba lo richiede. Siamo ancora in tempo per disconfermare alcune convinzioni e suggerirne altre.
Rimango a disposizione, aggiungendo che ricevo anche online.
Dott.ssa Oriana Parisi
Neuropsicologa e Istruttrice Mindfulness MBSR

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

262 Risposte

137 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18350

psicologi

domande 28950

domande

Risposte 98950

Risposte