Bimba di 7 anni problemi a scuola

Inviata da Francesca · 19 set 2017 Psicologia sociale e legale

Mia figlia, 7 anni, frequenta la seconda elementare e non vuole più andare a scuola. Gia dalla sera prima comincia a piagnucolare e resta digiuna dalla merenda fino alla ricreazione in classe, le si chiude proprio lo stomaco. Inizialmente mi disse che nn voleva vedere un video che la maestra fece vedere in classe e si tratta di una canzone dello zecchino d'oro dove un bimbo mangia le caramelle di nascosto e si sente male e chiede perdono alla mamma, lei mi disse che il bimbo le faceva pena e la faceva commuovere. Poi mi dice che le manco io. Ho parlato con la maestra e lei mi ha detto che probabilmente si attacca a questi motivi futili x nascondere altri disagi, a detta sua la bimba ha timore di sbagliare, nn si sente all'altezza. Io ho parlato tanto con mia figlia, l'ho rassicurata che nn ha nulla da temere, ma ogni giorno è così. Lei mi dice che nn sa il motivi, che va tutto ok ma secondo me mi nasconde qualcosa. Ho provato con le buone, con le coccole ma anche mostrandomi fredda e dicendole che se continuava così la mettevo in punizione. Ma niente. Successe anche lo scorso anno sempre x il video a detta della bimba, poi passò, nn piangeva piu, ma nn è mai andata a scuola in maiera spensierata.. Oltretutto quest'anno nn vuole più fare nessuna attività sportiva, non vuole più andare a danza, ha fatto la prova di pallavolo ma mi ha detto che nn vuole continuare. Un'altra cosa, le è venuta la paura dei temporali, del vento forte, piange proprio terrorizzata, eppure nn ha mai avuto traumi, le abbiamo sempre detto che sono evenmti normali come il sole, le nuvole ecc. Eppure quando era più piccola nn aveva nesuna paura, era sempre socievole e solare con tutti. Dottoressa è molto debilitante sia x lei che x noi vederla così. Secondo lei come possiamo affrontare la cosa? Grazie mille x una sua eventuale risposta.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 19 SET 2017

Gentile Francesca, mi dispiace per il disagio che la sua famiglia vive.
Credo che la maestra abbia ragione e dietro il comportamento di sua figlia ci sia altro, non necessariamente un trauma reale ma anche qualcosa che lei ha vissuto come tale. Detto questo, credo che rivolgersi ad uno psicologo per una terapia familiare sia la scelta migliore per trovare insieme le strategie migliori per riportare sua figlia alle attività scolastiche e non. Così anche voi potrete essere più sereni.
Resto a disposizione,
Dott.ssa Daniela Vinci
Arluno (MI)

Dott.ssa Daniela Vinci Psicologo a Arluno

316 Risposte

660 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 SET 2017

Cara Francesca,
comprendo il suo stato d'animo nel vedere queste reazioni da parte di sua figlia e soprattutto l'impossibiltà ad aiutarla e comprenderla. Evidentemente è successo qualcosa che ha destabilizzato la bambina tanto da spingerla a non voler andare a scuola, ma non è detto che ciò sia successo proprio nell'ambiente scolastico. Anche cambiamenti legati alla quotidianità della vostra famiglia, potrebbero provocare queste reazioni di rifiuto. Le consiglio di fissare un appuntamento con uno psicologo esperto nell'età evolutiva, saprà sicuramente aiutarla a comprendere cosa sta succedendo a sua figlia.
Cari saluti
Dott.ssa Carla Francesca Carcione

Dott.ssa Carla Francesca Carcione Psicologo a Capo d'Orlando

263 Risposte

413 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 SET 2017

Gentile Francesca,
Il rifiuto di andare a scuola è una difficoltà persistente e comune che induce molto stress e preoccupazione nei genitori. Probabilmente la bimba cerca di evitare l'ansia associata ad andare a scuola con il pianto e le lamentele.
Occorre indagare quali cause emotive hanno contribuito all'insorgere del problema e cosa lei teme a livello profondo.
Si attua altresì un rafforzamento dell'autostima sia a livello relazionale, familiare e scolastico.
E' possibile preparare la bimba al rientro a scuola gradualmente, in alcuni casi è necessario sensibilizzare gli insegnanti alla difficoltà per accoglierla al meglio.
Un percorso psicologico in questo momento potrebbe essere utile per sbloccare la situazione.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2641 Risposte

2197 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84150

Risposte