bimba di 3 anni non vuole frequentare la scuola materna

Inviata da fra · 27 nov 2019

Salve,
mi figlia ha 3 anni e 3 mesi. E' andata al nido da quando aveva 15 mesi, con fasi molto positive e altre meno, legate a cambiamenti (es. spannolinamento). E' in generale una bimba autonoma e socievole.
Ha iniziato la materna con molto entusiasmo e per il primo mese sembrava molto tranquilla. Dall'ultimo mese, invece, ha iniziato a dire di non volerci più andare con pianti la mattina e la sera precedente. Inizialmente adduceva motivazioni quali "la maestre sono brutte, la scuola è brutta". Mano a mano le motivazioni sono diventate "voglio stare con la mamma". Negli ultimi giorni dice di non veler essere "messa a pensare" (ho capito che le maestre adottano questa strategia facendo sedere il bambino sulla cassettiera quando è un pò esagitato o ci sono conflitti), e quando sbaglia qualcosa mi chiede di non dirlo alla maestra. Ha poi tutto un timore sul fatto che a scuola può perdere le sue cose (felpa, bicchiere ecc...) e in effetti le maestre sottolineano molto l'attenzione ad etichettare tutto, ma lei arriva a non voler mettere i vestiti che più le piacciono per paura di perderli. Io sono abbastanza angosciata. Già le maestre non mi convincevano molto, perchè piuttosto anziane e molto incentrate sulle regole piuttosto che sull'emotività dei bambini. Devo aggiungere però che io quando vado a riprenderla da scuola la vedo sempre allegra, presa dai giochi, a volte vorrebbe rimanere. Le maestre mi hanno rimandato che lei è serena e "brava", salvo a volte nel momento della nanna e quando percepisce "disattenzione" da parte delle maestre in cui a volte ha pianto. Ho un colloquio con loro settimana prossima, ma mi farebbe piacere avere un parere. Non capisco se possa essere legato davvero al contesto dell'asilo o sia un messaggio che lancia a me e al papà rispetto a qualcosa che ci sfugge sulla nostra relazione con lei o su sue angosce più profonde.

Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 NOV 2019

Gentile Fra,
Aggiungo a quanto già detto dalle colleghe che, probabilmente, le sue percezioni non del tutto positive sulle educatrici erano giuste: l'essere incentrate troppo sulle regole, l'obbedienza e l'uso del classico ma superato metodo del "time out" (piazzare il bambino su una sedia o in un angolo a 'pensare', in genere quando è troppo agitato -stato emotivo che è in antitesi con la possibilità stessa di pensare-) anziché del "time in" (può documentarsi sul tema se lo desidera) non favoriscono un clima sereno in classe e un adattamento facile da parte di tutti i bambini.
Posto che la scuola materna perfetta non esiste e che la bambina dimostra anche di vivere alcuni momenti con benessere, affronti serenamente il colloquio con le insegnanti e, in caso di disaccordo sui metodi educativi, valuti di cambiare struttura. Un saluto.

Dott.ssa Roberta Altieri Psicologo a Milano

146 Risposte

79 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 NOV 2019

Salve, è molto difficile dare un parere perché servirebbero più elementi per poter capire la situazione. La bimba manifesta atteggiamenti di rifiuto solo verso la scuola o anche verso altre attività? Anche quando la portate in altri luoghi manifesta le stesse paure? Come è il clima a casa? Sono tutti elementi fondamentali per capire. Nel frattempo si confronti con altre mamme della classe per vedere se anche altri bimbi hanno reazioni simili e capire se responsabili possono essere le maestre con atteggiamenti troppo duri. Dott.ssa Masserdotti Giulia

Dott.ssa Giulia Masserdotti Psicologo a Civitavecchia

169 Risposte

135 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 NOV 2019

Gentile mamma,
Il passaggio alla Scuola Materna non sempre è lineare, la propria bimba ha iniziato con entusiasmo poi ha avuto qualche ripensamento, rientra tutto nella normalità. La struttura educativa pone regole e limiti sani per la crescita evolutiva della bambina, certamente occorre un po' di tempo affinché le routine siano apprese.
Molto importante è l'atteggiamento dei genitori, viva serenamente questa fase esprimendo ciò che sente e chiarendosi con le maestre riguardo la programmazione ad esempio come è strutturata la giornata, quali attività sono svolte e così via, servirà a rassicurare anche lei.
in ogni caso il riscontro mi sembra positivo, a fine giornata la bimba è serena ed allegra.
Se le difficoltà dovessere perdurare, ha la possibilità eventualmente di richiedere una breve consulenza per gestire la genitorialita' e aiutare la bimba nell'adattamento.
Resto a disposizione,
Cordialmente
Dr.ssa Donatella Costa (Brescia e provincia)

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2767 Risposte

2302 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 NOV 2019

Salve Signora,
L'inizio della materna comporta spesso un riadattamento del bambino al nuovo contesto. Può capitare che ci sia un inizio entusiasta, e poi una reazione al cambiamento settimane dopo. Inoltre anche in termini di regole del contesto ci sono delle differenze tra il nido e la materna. Detto questo la bambina starà reagendo all'ingresso in questo nuovo contesto con nuove regole e ha bisogno di tempo per trovare fiducia e un equilibrio. Dalla sua parte lei come mamma ha espresso delle perplessità sulla struttura, quindi probabilmente le stezse possono essere percepite dalla bambina. Pertanto è importante che anche lei sia serena nel mandarla in questa scuola, risolvendo i suoi dubbi se necessario e parlandone con le maestre. Mi faccia sapere come procede tra qualche mese,
Saluti.

Dott.ssa Di Fiore Psicologo a Roma

43 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18600

psicologi

domande 29600

domande

Risposte 100800

Risposte