Bassa autostima e terrore del giudizio degli altri

Inviata da anonimo · 3 ago 2015 Autostima

Salve a tutti ,
sono una ragazza di 20 anni e sono al primo anno d'università. Non sono mai stata una persona molto sicura di se stessa, ho avuto qualche problema in passato e sono stata seguita da una psicoterapeuta per quasi due anni per un disordine alimentare. Mi sono sforzata tanto, ho cercato di migliorare tante cose e in parte ci sono riuscita. Il fatto che sia così insicura mi sta condizionando il futuro, l'università...il primo semestre è stato un disastro! Ho dato due esami di cui uno ho rifiutato il voto e l'altro non l'ho passato. Il secondo semestre è andato un po' meglio, ho dato 5 esami e un'idoneità anche se ho solo la media del 27. Sono sempre stata brava a scuola e ora mi sento una totale fallita. Ho pensato di cambiare un'università ma non ho il coraggio di farlo. Ho il terrore di non aver capito ancora cosa mi piacerebbe fare nella vita.

Per non parlare del mio rapportarmi con le persone. Dopo essere stata due anni chiusa in casa e completamente senza amici ho perso la capacità (se è mai esistita) di relazionarmi con le persone. Vengo spesso trattata come una stupida, un'idiota e una sfigata. Non riesco a reagire alle provocazioni o ai commenti che mi feriscono, sto zitta, ammutolita e alle volte capita che mi scendano le lacrime. Sono abbastanza timida e riservata. Le cose si complicano ulteriormente con i ragazzi con cui non ho idea di come relazionarmi tanto che spesso non faccio altro che stare in silenzio. Sono così a disagio, non so mai cosa dire, sono sempre sulle spine. Sono abbastanza consapevole di avere il terrore del giudizio degli altri.

Vi ringrazio anticipatamente, V.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 AGO 2015

Cara Valeria,

sei estremamente esigente verso di te, pertanto ti senti continuamente inadeguata. bloccata non all'altezza per continuare il tuo percorso universitario, per piacere ad un ragazzo ed essere apprezzata dagli altri.
E' anche possibile che il percorso universitario non sia quello giusto per te, ma come scoprirlo? Forse un percorso di orientamento scolastico potrebbe aiutarti.
E' possibile sviluppare l'autostima attraverso un percorso psicoterapeutico e attraverso delle piccole azioni concrete quotidiane, che ti permettano di riacquistare fiducia in te stessa.
Dott.ssa Monica Salvadore - Psicologa Torino

Dott.ssa Monica Salvadore - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Torino

369 Risposte

847 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 AGO 2015

Salve,
credo che la cosa migliore per lei, anche per la sua (credo) giovane età, sia quella di riprendere la psicoterapia. Forse alcuni aspetti come la poca assertività e l'autostima bassa andrebbero affrontati come primo passo per poi eventualmente fare un lavoro più approfondito su di lei.
Restando a disposizione la saluto cordialmente,

Dott.ssa Salvio (Padova-Bologna)

Spazio Ascolto Psicologico Psicologo a Padova

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 AGO 2015

Gentile Valeria,
dal disordine alimentare a cui allude è poi guarita? E la chiusura della psicoterapia che faceva è stata concordata con la sua terapeuta che ha dato parere favorevole o è stata decisa da lei in modo univoco ?
Come avrà forse compreso, in psicopatologia i sintomi possono essere molteplici ma molto spesso hanno un comune denominatore per cui interrompere la psicoterapia è stato un errore e farebbe bene a riprenderla poichè se ha avuto dei miglioramenti per il disturbo del comportamento alimentare persiste evidentemente ancora una discreta carenza di autostima e di assertività.
Un ultimo consiglio : se le capiterà di superare qualche altro esame in maniera non brillante accetti il voto e vada avanti con più impegno per il futuro.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6943 Risposte

19279 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 AGO 2015

Ha bisogno di continuare la psicoterapia. Deve mettere ordine nei suoi pensieri. Chiarire i suoi obiettivi, migliorare il suo modo di relazionarsi alle persone. Lei non è affatto un'idiota, una sfigata o qualsiasi altra brutta cosa che lei dice. Si sente così perché è la depressione che parla. Quindi ha bisogno di aiuto per superare i disturbi dell'umore che ancora non ha superato.

Dott. Sergio Rossi Psicologo a Spoleto

190 Risposte

100 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 AGO 2015

Cara Valeria,
i due anni trascorsi "lontano dal mondo" ti hanno indebolito la capacità di relazionarti agli altri e l'insoddisfazione si riversa anche sugli studi universitari, che forse per te sono una compensazione alle relazioni sociali.
Ti suggerisco un breve percorso di psicoterapia cognitivo-comportamentale, che ti aiuti ad incrementare l'autostima e le capacità sociali, nonché a ridimensionare le aspettative eccessive riguardo agli studi.
Un caro saluto
Dott.ssa Cristina Mencacci

Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Psicologo a Perugia

366 Risposte

176 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 AGO 2015

Stia tranquilla Valeria, non c'è nulla che non si possa risolvere. Credo che debba prima di tutto smetterla di pensare che è una perdente (27 non è una media così bassa), se pensa di non essere attraente o il suo corpo non le piace deve recuperare questa dimensione e non avere paura di avere anche elementi attraenti. Riprenda una psicoterapia, con uno psicoterapeuta maschio ed esperto.
Cordiali saluti,
dott. D. Malerba

Dott. Daniele Malerba Psicologo a Mestre

110 Risposte

32 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 AGO 2015

Gentile Valeria,
i sentimenti di insicurezza e bassa autostima generalmente nascono da esperienze relazionali durante le fasi dello sviluppo. Si possono comunque correggere e combattere opportunamente con l'aiuto di uno psicologo psicoterapeuta.
Le consiglio perciò di cercare questo professionista.
Possono essere sufficienti poche sedute per neutralizzare o almeno mitigare un passato che altrimenti pesa come un macigno o una zavorra e rende la vita molto più difficile.
Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

718 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 AGO 2015

Cara Valeria,
ci descrivi una parte di te molto esigente e con standard molto severi ed elevati rispetto alle sue prestazioni e una parte di te che percepisci poco rispettata dagli altri.

La prima parte senbra essere quella brava, da cui pretendere e a cui non perdonare momenti di difficoltà, voti voti bassi da rifiutare e voti alti ma non abbastanza.
La seconda parte sembra essere quella che conserva, accumula e custodisce tutti gli insuccessi della prima, rimandandoti quel senso di impotenza di fronte alle critiche altrui.

Penso ci sia bisogno di lavorare un pò sul bilanciamento dell'autostima e sull'assertività. Entrambe favoriscono le relazioni, la capacità di risposta, l'incremento di fiducia nelle proprie capacità e la benevola accettazione e valorizzazione dei propri limiti.

Valuta la possibilità di un percorso psicologico. Magari breve, che ti faccia da motore per reuperare brio e andare avanti da te.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2061 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16600

psicologi

domande 22950

domande

Risposte 84300

Risposte