Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Bassa autostima, come uscirne?

Inviata da Mary · 25 feb 2014 Autostima

Salve a tutti. Come si è già notato dal titolo, ho una bassa autostima. Appena vedo una ragazza bella e affascinante mi dico subito che sono talmente brutta che era meglio se non fossi nata. Ci sono alcuni giorni che mi guardo allo specchio e mi chiedo perché le altre ragazze sono belle e io no? I miei amici mi definiscono come una ragazza semplice naturale e bella. Ma il problema, il problema principale e che innanzitutto devo piacermi a me stessa. Non riesco ad accettarmi, come posso fare per uscire da questa situazione? Aspetto i vostri consigli e vi ringrazio anticipatamente per il vostro supporto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 MAR 2014

Gentile Mary
Parlare di "autostima" non è cosa semplice in quanto gli aspetti legati all'Autostima sono di fatto tantissimi.
Nella sua lettera lei fa riferimento all'autostima legata all'immagine corporea verso la quale lei si dichiara insoddisfatta. Non ho capito la sua età, credo sia giovane visto che i suoi amici la definiscono una "ragazza" naturale e bella. Intanto noterei che ha degli amici che le vogliono bene e questo significa che lei è in grado di stabilire relazioni significative. Ad es. questo dovrebbe essere per lei un motivo per autostimarsi!
Sappiamo ad es. che una forma di Autostima, è quella legata al fatto di essere coerenti con i propri ideali; credo questa possa essre la fonte di autostima più importante. Certo se io compio azioni che sono contrarie ai miei valori, ne avrò poi un calo di Autostima. Ovvio che io parlo qui di autostima come di una sensazione interna di coesione e tranquillità in una identità con punti di riferimento ben precisi.
L'autostima a cui fa riferimento lei è invece molto più legata all'immagine esteriore dove lei si sente insicura e non all'altezza ...ma all'altezza di chi? Dei modelli comunemente proposti? Di qui può nascere il desiderio di manipolare in qualche modo la proppria immagine corporea ma, anche facendolo, non è detto che questo risolva il problema. Anche in questo caso Lei deve "conquistare" la sua sicurezza attenendosi ad un suo proprio modello nel valorizzarsi esteticamente senza esagerazioni varie. Il mio consiglio: studi serenamente la sua immagine. Faccia per un attimo un ripulisti dai soliti clichè proposti e poi, invece di nascondere, valorizzi eventuali difetti, crei il suo particolarissimo personaggio in accordo col suo sentire interno e poi lo proponga con naturalezza agli altri... secondo me comincerà così ad essere soddisfatta e a piacere molto a se stessa e agli altri.
Un cordiale saluto
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologa/ Psicoterapeuta in Ravenna.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6901 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 MAR 2014

Salve Mary
quello dell'accettazione e della stima di se non è un percorso semplice ma nel corso della vita a volte viene naturale altre volte si necessita di un supporto. E' necessario capire da dove deriva la sua insicurezza, conoscere la sua storia ecc... ma le suggerisco di farsi aiutare con un buon percorso di psicoterapia che le darà una visione diversa delle cose.
saluti dott.ssa Maria Antonella Schiavone

Dott.ssa Maria Antonella Schiavone Psicologo a Jesi

95 Risposte

64 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 FEB 2014

Cara Mary
Mi domando se il suo sia un problema di autostima legato alle forme corporee e all'immagine oppure sia un problema di bassa autostima nucleare, ovvero un problema che riguarda la sua persona a 360 gradi . Le consiglio di rivolgersi ad un terapeuta che la potrà aiutare a capire il funzionamento della sua persona.

Dott.ssa Rossella Boretti Psicologo a Prato

111 Risposte

100 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 FEB 2014

Gentile Mary,
problemi di accettazione e autostima sono molto comuni a tante psicopatologie, anche invalidanti. Tuttavia se ne esce, anche per sempre con terapie mirate se durante una opportuna valutazione clinica si riesce a capire a quale diagnosi fanno riferimento specifico i lamentati sintomi.
paolo zucconi, sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale a udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1567 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 FEB 2014

Salve Mary,
Ha sicuramente reso l idea di quale sia il suo problema, ma sarebbe necessario avere molte altre informazioni in merito: quanto questo disagio compromette la sua qualità di vita? Quali altri settori investe oltre a quello puramente estetico?
Spero le sua utile questa immagine: pensi alla sua vita come ad un bacino di risorse economiche, se lei investe tutti i suoi avere in un solo titolo azionario, fallito quello perde tutto?
In quali altri ambiti di vita rivolge i suoi investimenti? La qualità della vita esiste nel momento in cui i suoi investimenti affettivi e cognitivi sono bilanciati. Un percorso personale di terapia può aiutarla in questo senso: non esiti ad intraprenderlo.
Spero di esserle stata d aiuto.
Restiamo in ascolto.

Dott.ssa Sabina Marianelli Psicologo a Roma

122 Risposte

63 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 FEB 2014

Carissima Mary,
E' difficile darle delle risposte perche' il problema che presenta puo' essere legato a tantissimi altri aspetti. Come mai negli anni ha sviluppato questo basso senso di se'? Come mai nonostante le rassicuraZioni e gli apprezzamenti esterni lei si percepisce con poco valore? E' ovvio che le servano rassicurazioni d altro tipo, piu' profonde che le nutrano il cuore...da chi le sono mancate?
Saro' felice di aiutarla se vorra'
Mi contatti pure
Dott.ssa Valentina Barbagli

Dott.ssa Valentina Barbagli Psicologo a Arezzo

49 Risposte

27 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 FEB 2014

Buongiorno Mary,
stimarsi ed apprezzarsi è un lavoro che coincide con la costruzione di sè e della propria identità, del rapporto con il proprio corpo, con la realizzazione delle proprie aspirazioni, e un adeguato confronto con gli altri nel rispetto della propria individualità e diversità. Pertanto è un compito complesso, ma spontaneo, che si struttura durante la vita, e nelle sue diverse fasi. Presumo che lei sia giovane, ma non indica la sua età, così come non dice se studia o lavora. Da quello che scrive sembra che la sua vita sia tutta concentrata sul paragone estetico con le altre, cosa che certamente risulta frustrante se non è sostenuto da un adeguato riconoscimento e valorizzazione delle proprie caratteristiche fisiche e psichiche, della propria personalità e delle proprie risorse. Solo così è possibile imparare a raggiungere una corretta autostima e in definitiva a volersi bene per quello che si è. Scriva ancora, se vuole, per darci altri dati significativi sulla sua dimensione attuale.
Cari saluti

Dott.ssa Lilia Di Rosa Psicologo a Catania

62 Risposte

21 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 FEB 2014

Gentile Mary l'autostima si struttura con la specifica esperienza di vita, dipende dalle sicurezze e dai condizionamenti e giudizi da parte degli altri ma è una questione complessa. Il continuo confronto con gli altri, con aspetti prorompenti per esempio di bellezza potrebbe fuorviarla dal vedere cosa c'è di bello in lei. Se si attribuisce l'autostima al solo aspetto fisico ci si limita troppo. Le consiglio di intraprendere un percorso di psicoterapia per avere la possibilità di scoprirsi e gradualmente di rafforzare la sua autostima. Resto ovviamente disponibile.Un caro saluto.
Dott.ssa Marialba Albisinni, psicologa e psicoterapeuta.

Dr.ssa Marialba Albisinni Psicologo a San Cesareo

41 Risposte

109 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 FEB 2014

Gentile Mary
le questioni sulla propria autostima non sono semplici, il modo in cui ci percepiamo dipende dalla nostra storia, dalle nostre sicurezze e daquanto ci si fa condizionare o meno dai giudizi degli altri.

Dr.ssa Marialba Albisinni Psicologo a San Cesareo

41 Risposte

109 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 FEB 2014

Gentile Mary,
insicurezze e bassa autostima hanno origini antiche, in particolare nelle prime relazioni significative (genitoriali). Non possiamo dare consigli on-line, soprattutto senza la conoscenza diretta della persona e dopo aver fatto una valutazione approfondita del caso. Credo sia importante comprenderne le cause consultando un Collega di persona.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo, Psicoterapeuta Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

713 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 FEB 2014

Cara Mary,
dalla sua breve descrizione sembra che la sua stima di sé sia particolarmente correlata all’aspetto esteriore, piuttosto che ad altre qualità e capacità personali. Nelle altre sfere di vita come si valuta? Come mai per lei l’estetica è così rilevante? Questo disagio con la sua immagine le crea problemi a livello di relazioni e nello svolgersi della vita quotidiana? Ricordi che è molto importante tenere presenti e valorizzare anche le altre doti personali per apprezzarsi ed avere una buona stima di sè.
Darle risposte più specifiche è molto difficile in un contesto online, ricordi tuttavia che uno dei ruoli dello psicologo è proprio quello di far prendere consapevolezza alle persone di ciò che sono, di ciò che vorrebbero essere e di come realizzarsi, quindi un suggerimento potrebbe essere quello di contattare un professionista della sua zona per richiedere una consulenza di persona, in modo che possiate affrontare assieme questa tematica e capire come uscire da questa insoddisfazione di sé.
Un caro saluto,
Dott.ssa Chiara Francesconi

Anonimo-127163 Psicologo a Fano

319 Risposte

249 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 FEB 2014

Cara Mary,
la bassa autostima è facilmente correggibile, basta seguire una terapia adeguata.

Lavoro anche on-line se l'ha interessa
In bocca al luppo

Dott.ssa Stoyanka Georgieva Psicologo a Omegna

225 Risposte

138 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 21900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16200

psicologi

domande 21900

domande

Risposte 82550

Risposte