Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Bambino che non pronuncia mai il mio nome

Inviata da Rossella · 30 giu 2020

Buongiorno.
Avrei bisogno di sapere come comportarmi con il figlio (di anni 9 compiuti) del mio compagno con cui convivo (lui non vive stabilmente con noi), il quale non pronuncia mai il mio nome. Vorrei sapere se è un atteggiamento normale, se devo (dobbiamo io e il mio compagno) insistere, se devo ignorare questo suo modo (nella speranza che cambi) o cosa posso fare per aiutarlo.
Ringrazio anticipatamente per l'aiuto.
I miei migliori saluti.
Rossella

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 LUG 2020

Mi scusi Rossella mi sono accorta di aver travisato il contenuto della sua domanda... l’ho riletta e dunque parla di figlio del suo compagno.
In tal caso le cose sono molto diverse... è abbastanza comune che i figli fatichino ad accettare la presenza di nuove figure nella vita di un genitore e di conseguenza nella propria. Sarebbe da vedere anche il tipo di rapporto che il bambino ha o aveva con sua madre... le separazioni, conseguenti ai motivi più vari, sono transizioni molto complesse... mettendosi nei panni del bambino, pronunciare il nome della persona che adesso è la nuova partner del padre significa confermare la sua identità, la sua esistenza..significa entrare in relazione con quella persona, in tal caso lei. E lui potrebbe non essere ancora pronto...motivo per cui occorre un avvicinamento graduale al bambino, attraverso il quale rispettare i suoi spazi e le sue esigenze di elaborare l’ingresso di una nuova persona nella sua vita. Senz’altro per lei non è semplice, ma non deve pensare alla posizione di rifiuto da parte del bambino che potrebbe essere connesso alla questione... ciò che potrebbe fare è entrare in punta di piedi nella sua vita, garantendo: costanza, affidabilità,calorosità, accettazione delle sue scelte e del suo atteggiamento, sensibilità...tutti aspetti che contraddistinguono la maternità ma che naturalmente non faranno mai di lei la sua nuova madre o una madre extra... tuttavia la potranno rendere nel tempo un riferimento sicuro.

Dott.ssa Gabriella Comi Psicologo a Reggio Calabria

69 Risposte

19 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 GIU 2020

Gentile Rossella, parte sostanziale dell’aiuto richiede una comprensione approfondita della problematica.. quindi sarebbe necessario raccogliere delle informazioni dettagliate per capire come mai suo figlio non pronuncia il suo nome... una ipotesi è che non gradisca la presenza del suo compagno nella vostra vita. Ma sono congetture come potrà capire.
Certamente un buon inizio sarebbe quello di richiedere una consulenza, in modo da capire se necessario intervenire sul bambino oppure progettare un intervento di sostegno alla Genitorialità.
Cordialità,
Dott.ssa Comi.

Dott.ssa Gabriella Comi Psicologo a Reggio Calabria

69 Risposte

19 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22500 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16400

psicologi

domande 22500

domande

Risposte 83600

Risposte