Bambino 8 anni rabbia

Inviata da Caterina 29 · 24 dic 2020

Buonasera,mio figlio di 8 anmi in 3 elemntar.
Scorso anno 1 mese prima.del Lock down ha iniziato a manifestare disagio al rientro da scuola
Era nervosissimo.
Alla fine scopro che in classe c era un problema diciamo collettivo
Le maestre si "stavano perdendo" la classe.
Mio figlio mai avuti problem.
Alla materna sempre rispettato regole educato
Molto vivace ma sempre al suo posto. Era adorato dalle maestre
Dal Locke down c è stato un tracollo

Crisi di rabbia ha iniziato ad alzare le.mani.
Poi in estate le cose sono andate meglio tra la piscina e le vacanze
Ora in breve ci abbiamo lavorato con il Papa. . Giochiamo insieme tutti e 4 ( ho 2 gemelli). Gli diamo del tempo e facciamo attività insieme
Si stava rassenerando.
Ricomincia la scuova, ora è da 1 mese torna a casa nervoso , ha iniziato con parolacce turpiloquio pesante

Lo ascolta a scuola
C è un bambino problematico, motivo del caos della anno prima

Mio figlio si è legato proprio a lui
Sta sempre seduto viCino a lui
Lo so perché ho iniziato a esaminare alla entrata ed alla uscita con chi si accompagna e mi faccio raccontare
Ho intimato alle maestre di allontanarlo immediatamente da questo bambino e monitorare la situazione in classe

Ritengo che non siano in grado di gestire tale situazione.
Ora però desidero avere un parere: come gestisco il fatto che alza leani mi da calcio pugni e parolacce?
Le parolacce spero rientrino allontanandolo dal quel bambino

Ma questi comportamento aggrestivi come li gestisco?
Lo "contengo" in quei momenti gli dico che non deve permettersi
Ma non si tiene proprio
A scuola si comporta bene e bravo ha bei voti.
Ho la sensazione che abbia assorbito tutta la rabbia di quel compagno
Mio figlio però lo difende , dice che è suo amico che si comporta bene in classe .
Dopo queste vacanze andrò a scuola per chiedere un incontro con leaste e il preside. trovo grave che non si accorgano che un bambino problematico sta sempre accanto a mio figlio, non ossrvi? Non cogli che impatto possa avere?
Noi genitori pero a casa come dobbiamo affrontare questo in cosa?
Il picchiarci?
Vi chiedo un suggeriemntp.

Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 DIC 2020

Salve, mi spiace molto per la situazione ed il disagio espresso. Capisco perfettamente che lei voglia trovare al più presto soluzioni pratiche pe gestire i comportamenti difficili di suo figlio tuttavia ritengo che, al fine di aiutarlo veramente e soprattutto mantenere i risultati nel tempo, si debba cercare di capire il perchè suo figlio metta in atto certi comportamenti. Il comportamento, infatti, è l'ultimo anello di una catena costituita principalmente da pensieri ed emozioni. Andrebbero meglio definiti i contorni, inoltre, della situazione che sta avvenendo in classe. Ritengo dunque essenziale l'avvio di un percorso psicologico al fine di indagare cause, origini e fattori di mantenimento dei sintomi.
Cordialmente, dott. FDL

Dott.ssa Francesca Moscetta Psicologo a Roma

101 Risposte

41 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 DIC 2020

Gentile Caterina,
sicuramente il lock down ha agito come fattore di stress su tutti e ancor di più sui bambini.
Inoltre lo stretto contatto di suo figlio con questo bambino problematico avrà influenzato il suo comportamento ed è auspicabile che almeno in classe le maestre intervengano per impedire turpiloquio e gesti aggressivi.
Tramite le possibilità che può dare un percorso di psicoterapia occorre comprendere se vi sono ulteriori fattori di stress e di malessere che giustifichino la persistenza di questi comportamenti inopportuni di suo figlio per poterli poi correggere.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7458 Risposte

20924 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 DIC 2020

Cara Caterina purtroppo i bambini sono quelli che stanno pagando di più le ripercussioni di questo stato d'emergenza. Se in più si accavalla anche la situazione in classe il tutto diventa più complicato da gestire. Il mio consiglio è di rivolgerti ad una psicologa-psicoterapeuta che possa supportare tuo figlio e che possa lavorare sulla sua rabbia e sul suo vissuto. Visto che anche voi genitori siete molto provati da questa situazione potrebbe essere una valida alternativa anche fare una terapia familiare che tiri dentro tutti i componenti della famiglia. Questo permetterebbe a tutti di risignificare le emozioni e imparare strategie più funzionali per affrontare questo momento così delicato.

Dott.ssa Stefania Manganaro Psicologo a Messina

7 Risposte

6 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98850

Risposte