bambina 8 anni non vuole andare a scuola

Inviata da maele · 8 ott 2020

Buongiorno, ho una bambina di 8 anni che ha appena cominciato la 3°elementare. Da una settimana lamenta ogni mattina mal di testa e sostiene di non riuscire a stare a scuola.
Ho parlato con le insegnanti che mi hanno assicurato che a scuola non è successo niente.
Da settembre la scuola ha inserito il tempo pieno con mensa. Forse è questa novità che la spaventa?
Anche la pediatra non ho trovato niente.
Avete consigli su come gestire la situazione?
Grazie in anticipo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 9 OTT 2020

Gentile Maele,
ho piacere di rispondere alla sua richiesta attingendo dall'esperienza professionale tale per cui bastano poche indicazioni date al genitore per fare in modo che la bimba ritorni a frequentare la scuola serenamente.
Mi creda cadere nella trappola del cercare di fare analisi sul perchè porta lontano dalla soluzione del problema e addirittura lo amplifica.
Se si vuole velocemente uscire da questo impasse occorre lavorare sul COSA posso fare in questo momento.
Si va dapprima a verificare le soluzioni messe in campo fin'ora per evidenziare quelle che non hanno funzionato e sostituirle con altre efficaci e funzionali in base a specifiche indicazioni date dallo psicologo.
Resto a sua disposizione.
Un caro saluto
Dr.ssa D'Amico Maria-Francesca

Dott.ssa Maria-Francesca D'amico Psicologo a Rubano

106 Risposte

49 voti positivi

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 OTT 2020

Buongiorno Maele,
purtroppo questo periodo storico è per i bambini tra gli eventi più difficili. Il lockdown ha destabilizzato letteralmente i loro ritmi e le loro routine, facendo loro perdere l'orientamento delle loro attività e delle loro giornate. Rientrare a scuola è un cambiamento non indifferente per loro: già solitamente capita che, in prossimità della riapertuta, qualcuno manifesti i primi disagi; in questo preciso momento, è più che plausibile. Riadattarsi a quella che sembra la solita routine, ma che contiene tantissime novità (destabilizzanti anche per gli insegnanti stessi), è un bel carico emotivo per i bambini. Può darsi che sua figlia, più sensibile a questo tipo di dinamiche ed al cambiamento, ne risenta maggiormente.
Io le consiglierei di tenere monitorata la situazione e di dialogare serenamente con sua figlia, motivandola a far emergere i suoi disagi... senza, però, darle l'impressione che venga controllata. Magari la inviti a portare l'attenzione proprio su questi cambiamenti legati alle misure anti-Covid e le chieda cosa ne pensa, come si sente ad essere -per esempio- seduta al banco da sola, ecc. Se qualche volta ha dubbi circa i suoi racconti, chieda maggiori informazioni alle insegnanti.
Un caro saluto,
Dott.ssa Federica Beglini

Dott.ssa Federica Beglini Psicologo a Milano

76 Risposte

57 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 OTT 2020

Buonasera Maele,
è davvero difficile immaginare quale possa essere il motivo per cui la sua bambina non riesce ad andare a scuola. Di certo in questo periodo il rientro a scuola non è facile, sono cambiate molte cose nelle consuetudini scolastiche dati i provvedimenti anti-Covid, potrebbero esserci delle motivazioni riguardanti queste diverse modalità di organizzazione scolastica, oppure una relazione problematica con uno o più compagni, o ancora una preoccupazione per qualcuno che invece resta a casa. I bambini, anche se piccoli, manifestano dei comportamenti funzionali ad affrontare le proprie sensazioni interne e capire quali avvenimenti esterni li hanno causati richiede un attenta analisi della situazione, poiché spesso non sono in grado di esprimere coscientemente ciò che sentono.
Si prenda del tempo per osservare la situazione e se non ne viene a capo, chieda un consulto psicologico.
Buona osservazione,


Dr.ssa Michaela Mortera

Dr.ssa Michaela Mortera Psicologo a Civitanova Marche

42 Risposte

21 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 OTT 2020

Salve Maele, sua figlia cosa le racconta al riguardo? Ad 8 anni la capacità di verbalizzazione è abbastanza sviluppata, ha provato a chiederle cosa le impedisce di stare a scuola? Cosa le accade quando si trova in classe?
E a lei chiedo: è cambiato qualcosa nella vostra routine? Eventi che possano aver inciso sulla tranquillità della bambina? Anche risalenti a qualche mese fà?
I sintomi che riporta come la cefalea al mattino lasciano pensare ad una somatizzazione di un malessere psicologico, avendo la pediatra escluso altre origini organiche.
Sicuramente questo è un tempo strano, dopo 6 mesi dall'interruzione della scuola riprendere le lezioni in un clima-Covid come quello di adesso può non essere semplice per un bambino.
Se le difficoltà dovessero protrarsi oltre, le consiglio di rivolgersi ad un professionista che aiuti sua figlia a superare questo momento.
Cordialità.

Dott.ssa Sara Nepi Psicologo a Prato

99 Risposte

100 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 OTT 2020

Cara Maele, va tenuto presente che il periodo che stiamo vivendo, causa covid, ha causato, e causa tutt'ora, disagio e malessere in tante persone, anche nei bambini. Detto questo, potrebbe essere che anche il cambiamento scolastico, rispetto al tempo pieno, abbia influito negativamente sulla bambina.Le cause potrebbero essere molteplici. Le consiglierei di parlare apertamente con Sua figlia, cercando di capire, quindi, le cause che la portano a volersi assentare da scuola. Così può accoglierla e rassicurarla che, qualsiasi sia il problema, può essere risolto. E' importante farLe capire che, in ogni caso, è al sicuro.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1613 Risposte

896 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 34550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20550

psicologi

domande 34550

domande

Risposte 117950

Risposte