Autostima sotto zero e nodo del passato da sciogliere

Inviata da X. · 24 mag 2017 Autostima

Sono una donna di 30 anni, sono una persona normale, con pregi e difetti come tutti, ci sono stati ragazzi a cui sono piaciuta e ragazzi a cui non sono piaciuta, come è normalissimo.
Sono un pò in carne ma non sono certo obesa, porto la 42/44 e una quinta di reggiseno, insomma potrei anche fare la modella curvy se fossi più alta. Ricevo sguardi, complimenti.
Ma un episodio successo quando avevo 22 anni ha minato la mia autostima e ancora adesso continuo a pensarci. Non riesco a godermi le cose belle perchè ho ancora dentro questo tarlo che mi rode. Avevo conosciuto un ragazzo di qualche anno più grande di me. A lui non piacevo, ma non si è limitato al semplice "ti vedo solo come amica", mi ha detto che gli facevo schifo, che ero obesa, che pesavo almeno 300 kg, che occupavo lo spazio di almeno 10 persone, che non sarei mai piaciuta a nessuno e che avrei fatto meglio a chiudermi in casa per sempre.
Non sono mai riuscita a mandare giù questa cattiveria. Poco dopo mi sono fidanzata e il ragazzo di prima è arrivato a dire che il mio ragazzo era un minorato mentale, perchè per lui chiunque abbia gusti diversi dai suoi è un minorato mentale.
Dopo un anno mi sono trasferita in un`altra città e non ho mai più rivisto quel ragazzo, ma dentro di me c`è ancora una ferita che non si rimargina. Anche se ho avuto delle storie, sono stata amata e desiderata, continuo a piangere per le offese e le cattiverie che mi sono state rivolte da quel ragazzo. Anche ad altri ragazzi non sono piaciuta ma nessuno mi ha mai offesa e ferita a quel modo.
Ancora adesso se vedo in giro ragazze obese che sono fidanzate ho una crisi di nervi, perchè io sono stata accusata di essere obesa quando non lo sono mai stata. Forse sono anche invidiosa perchè inconsciamente penso che erano quelle ragazze a meritare di più quelle offese, e non io.
So bene che a quel ragazzo piacevano le scheletriche, infatti non è mai stato con una ragazza di taglia superiore alla 38. Ma non è il rifiuto a farmi male, è la cattiveria, le frasi che mi sono state dette. E soprattutto il fatto che lui desse per scontato che anche tutti gli altri ragazzi del mondo avessero i suoi stessi gusti e che considerasse minorato mentale chiunque avesse gusti diversi dai suoi.
Come posso risolvere questo problema e tornare ad essere serena?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 26 MAG 2017

Gentile X,
nella vita si possono incontrare belle persone ma purtroppo anche persone negative se non addirittura malvagie o disturbate.
Queste ultime è preferibile ignorarle o evitarle senza farsi per questo alcun senso di colpa.
Lei ha citato uno sgradevole episodio di ben 8 anni fa e proprio perchè esso esprime la meschinità e la perfidia di quegli insulti falsi e gratuiti non dovrebbe darci peso.
Se invece ha così enfatizzato l'importanza di quello sgradevole episodio tanto da portarne i segni ancora oggi, forse oltre a qualche problema di autostima ha anche un tratto di personalità lievemente ossessivo per il quale sarebbe consigliabile un sostegno psicoterapeutico.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7411 Risposte

20814 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 MAG 2017

Buongiorno,
probabilmente come scrive lei le parole offensive dette da questa persona quando lei aveva 22 anni si sono legate ad un nucleo di insicurezza e insoddisfazione per il proprio aspetto e l'hanno fatta soffrire allora e adesso che sono passati 8 anni bruciano ancora, ma quanto hanno a che fare con quel ragazzo e quanto con lei e con il suo modo di vedersi e di accettarsi fisicamente e forse anche personalmente?
le consiglierei di valutare di avviare un percorso di terapia individuale per elaborare questo suo vissuto che la condiziona tutt'ora.
Cordialmente,
D.ssa Maura Lanfri

Dott.ssa Maura Lanfri Psicologo a Forlì

133 Risposte

46 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 MAG 2017

Buonasera X., ci parla di come la vedono gli altri (“ci sono stati ragazzi a cui sono piaciuta e ragazzi a cui non sono piaciuta”, “Ricevo sguardi, complimenti”), ma lei come si vede? Si piace oppure no? Se le fosse possibile vorrebbe apportare dei cambiamenti al suo fisico o vorrebbe restare così? Le faccio queste domande perché dal mio punto di vista è molto strano che questo episodio la turbi ancora così tanto dopo 8 anni, per quanto possa essere stato estremamente fastidioso e spiacevole. Probabilmente l’atteggiamento di questo ragazzo ha toccato alcune sue aree molto sensibili, sulle quali dovrebbe lavorare.

Dott.ssa Erica Tinelli Psicologo a Orte

234 Risposte

311 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 MAG 2017

Buongiorno X..
Ciò che descrive ha le sembianze di un trauma, noto, ricordato e ricorrente. Ha mai provato a "cambiare" dei dettagli in questo ricordo ? ( i colori, i suoni, sensazioni) ciò permetterebbe al suo pensiero di rimodellarlo e fargli perdere di importanza.
Dott. Glielmi Fabio
Psicologo - Psicoterapeuta
Roma

Dott. Fabio Glielmi Psicologo a Roma

174 Risposte

265 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 MAG 2017

Salve X
da quello che scrive mi sembra di capire che questa cattiveria, nonostante​ sia passato del tempo, è ancora nei suoi pensieri.
Proviamo a capire in che modo lei valuta questa cattiveria, il suo significato.
Lei ha detto che ripensa spesso a quelle parole. Cosa prova quando ci ripensa?
Quali sono i suoi pensieri in quel momento?
Resto a disposizione
Dottssa Fabrizia Tudisco

Dott.ssa Fabrizia Tudisco Psicologo a Napoli

503 Risposte

961 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18200

psicologi

domande 28400

domande

Risposte 97500

Risposte