Attrazione verso la mia ragazza

Inviata da giusepbontriga · 30 dic 2020

Salve,
io e la mia ragazza stiamo insieme da 4 anni, recentemente abbiamo avuto un periodo di pausa di un paio di mesi per via dei miei sentimenti - cambiati - da parte mia. Io ho fatto coming out come bisessuale e questo mi ha aiutato a capire me stesso. Tuttavia, nel periodo di pausa mi sono sentito con un ragazzo con il quale ho avuto un grande feeling. Nonostante ciò, sono tornato con lei in quanto penso di amarla nuovamente... ogni passo avanti che facevo vedevo lei, ma soprattutto me con lei. Per questo motivo, siamo tornati insieme dimenticando, o meglio mettendo da parte, il rapporto che avevo instaurato con quel ragazzo. Da un paio di giorni penso di aver fatto la scelta giusta, ma penso anche di avere fatto quella sbagliata. Oscillo tra insicurezza e sicurezza. Non capisco se è un grande affetto o un amore per poter ricominciare con lei. Il pensiero verso quel ragazzo è costante, nonostante io lo abbia messo da parte perché conscio dell’amore che provo per lei. Oggi abbiamo avuto un rapporto, non terminato bene, in quanto non riuscivo a mantenere l’erezione e quindi non provavo alcun eccitamento o attrazione nei suoi confronti, pur avendolo
provato quando eravamo lasciati. Non capisco se lasciare andare, oscillo continuamente tra voler stare con lei e chiuderla un’altra volta... penso a quel ragazzo ed alla felicità (anche sessuale) che avrei potuto avere. Non capisco se non la amo, o è semplicemente una perdita di attrazione nei confronti della mia attuale ragazza. Questi mesi di divisione mi hanno aiutato, ma ho avuto giorni in cui ero felice di averla lasciata, ma anche giorni in cui volevo tornare con lei. Magari perché è stata il mio porto sicuro. Ho paura di non avere attrazione per lei, quando penso di avere sesso con lei mi viene un senso di ansia. Come potrei risolvere? È complessa la questione, data comunque la differenza di sesso tra le due persone: un uomo e una donna. Non ho mai avuto rapporti con un uomo e averli mi intriga. Tuttavia, sono tornato con lei. Sono stato bene e sto bene con lei, ma dal punto di vista sessuale credo ci sia qualche problema...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 31 DIC 2020

Buongiorno. Sembra che ci siano più piani differenti che Lei sovrappone: l'attrazione affettiva, quella sessuale, l'"amore", e la progettualità di coppia con una persona. Inoltre, queste due relazioni sono percepite come mutualmente esclusive. E' necessario affrontarle separatamente, perché impostare il problema come "lei o lui" è fuorviante e non aiuta in nessun modo a risolverlo; inoltre, laddove emergano sensazioni di insicurezza, comporta necessariamente il ritorno "allo stato precedente", incastrandoLa in una pericolosa oscillazione. La verità è che esistono molte più possibilità di risolvere la situazione di quante non ne siano a Lei visibili al momento, ma tutte dipendono da una questione a monte ovvero la Sua attuale difficoltà di mettere a tema sentimenti e sensazioni. Che siano coinvolte persone di genere differente è in questo momento relativo (non perchè siano uguali i modi di essere-con, ma perchè non è nè un problema nè una causa di difficoltà di per sè). Risolve la situazione nel momento in cui mette a tema in modo separato cosa prova per entrambe, senza ridurle in una dicotomia o - o. Inoltre, ha da poco fatto proprio un aspetto importante di sè (l'identità sessuale è una parte molto significativa di noi!) e questo, insieme a certezze e stupende nuove esperienze, può portare con sè anche sensazioni di incertezza (o di curiosità e di aspettativa, come Lei ben riporta). Ogni sessualità può essere vissuta in molti modi, e comporta numerosi piani (ovvero quelli che ho citato all'inizio, che non sono necessariamente e invariabilmente così sovrapposti come potrebbe percepire). Il consiglio? Affronti le due relazioni come separate e non necessariamente dipendenti l'una dall'altra. Ha valutato un percorso di consulenza? permetterebbe di aiutarLa a chiarificare con questa ragazza: i motivi della pausa (non è mai per caso); cosa significa che "c'è qualche problema" nella sessualità; in che modo il fatto che ci sia "amore" o "grande affetto" modifica i Suoi modi di stare con lei; in che modo c'è ansia nella sessualità, da quando e a cosa è dovuta. E a comprendere cosa vuole da questo ragazzo (sesso? amore? una famiglia? tutto assieme?) e in che modo si aprono e si chiudono possibilità esistenziali a seconda di cosa sceglie. Cordialità, DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

998 Risposte

1022 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18600

psicologi

domande 29650

domande

Risposte 100950

Risposte