Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Attacchi di panico in pubblico

Inviata da topinucleari il 13 nov 2019 Attacchi di panico

Chiedo aiuto perche' soffro da quando sono bambina di attacchi di panico al ristorante.
Il tutto inizio' quando avevo solo 8 anni.
Mi vengono veri e propri attacchi di panico,con tanto di ansia anticipatoria addirittura da giorni prima.Mi piace mangiare ma odio l'idea di farlo in pubblico o con estranei..odio non potermi alzare dal tavolo,non sapere cosa sto mangiando..gli sconosciuti che guardano...La situazione e' peggiorata nettamente da circa 2 anni,e questo problema sta danneggiando molto anche la mia vita sociale e sentimentale.Ho gia seguito delle sedute da uno psicologo ma ho abbandonato perche' stavo meglio..(errore..)cosa potrei fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Topinucleari ( nome curioso, sarebbe interessante indagare su cosa Ti ha spinto a sceglierlo), dici che hai interrotto la psicoterapia perché stavi meglio. E' come interrompere gli antibiotici appena stai meglio, come è noto gli antibiotici vanno presi sino a quando il medico dice che sei guarita. Tu dici che stavi meglio non che il problema era completamente risolto. Tieni conto che i sintomi che descrivi indicano causali inconsce risalenti alla prima infanzia, quindi non Ti puoi aspettare che il lavoro terapeutico sia breve.
E' quindi necessario riprendere le sedute e arrivare sino in fondo.
Un caro saluto.
Dr. Marco Tartari

Dott. Marco Tartari Psicologo a Roatto

704 Risposte

405 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile signora, lei soffre di un'ansia anticipatoria”, quel continuo timore che l’attacco possa ripetersi: "ora mi ricapita, adesso, lo sento, mi succede, ecc …" E questo timore la condiziona a tal punto da imperniare tutta la sua vita intorno ad esso. Il suo timore è fare una brutta figura in pubblico? Che cosa c'è dietro a tutto questo? Spontaneamente mi chiedo se lei abbia avuto un'educazione rigida o qualche esperienza negativa... o altro. E' necessario andare a fondo per scoprire che cosa sta a monte di questi attacchi di panico e di questa ansia costante che la condiziona e che non la fa vivere serenamente. Si rivolga a qualche professionista che usa il metodo EMDR. Molto efficace per sviscerare eventuali traumi.
Auguri

Dott.ssa Giuliana Leoni Psicologo a Cervignano del Friuli

6 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Puoi visitare il mio sito web
ipnosi clinicaericksoniana.it per vedere chi sono e cosa faccio.

Dott. Leonardo Mometti Psicologo a Mestre

5 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Topinucleari,
immagino che questo problema sia molto invalidante dato che ostacola la sua vita sentimentale e sociale.
Il mio consiglio è quello di riprendere la psicoterapia, riflettendo su cosa l’ha portata a interromperla (oltre all’avere percepito un maggiore benessere) perché anche quella potrebbe essere un’area su cui lavorare.
Rivolgersi a un professionista le sarà utile per ridurre la frequenza e l’intensità degli attacchi di panico, per comprendere come gestirli e capire perché proprio negli ultimi due anni si sono intensificati.
Resto a sua disposizione,
dott.ssa Irene Capello.

Dott.ssa Irene Capello Psicologo a Asti

14 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

La prima cosa che potresti fare e forse la più scontata è proprio riprendere le sedute di psicoterapia.

Se hai questo disagio da molti anni significa che per risolverlo ci vuole tempo, fatica e pazienza e anche se ti sembra di stare meglio forse è opportuno andare più a fondo per avere risultati più stabili e duraturi.

Dietro al tuo sintomo ci possono essere diversi aspetti di te che vanno portati a galla come le tue insicurezze, il tuo rapporto con gli altri (in particolare con il giudizio degli altri), il tuo rapporto con il cibo, la tua capacità di lasciarti andare e di avere fiducia in te e negli altri e altro ancora probabilmente.

Quindi per tirar fuori tutto questo ci vuole tempo. Ma non ti scoraggiare, vedrai che ricominciando la terapia imparerai nuove cose di te e potrai trovare il modo di stare meglio.
Un caro saluto,
DR Katjuscia Manganiello

Dr.ssa Katjuscia Manganiello Psicologo a Pesaro

124 Risposte

128 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,
gli attacchi di panico e l'ansia sono segnali di un disagio interiore che meritano conoscenza, significato e attraverso il lavoro psicoterapeutico si affrontano elaborando e facendo crescere le risorse emotive cognitive.
Mi sembra che lei viva da anni con la sua ansia e manifestazioni di panico in relazione a un luogo e situazione specifica, è arduo pensare che nel giro di un paio di sedute si possa affrontare quello che la riguarda dalla sua infanzia. Credo sarebbe utile che ricominci con le sedute e credo le sarebbe utile una psicoterapia ad orientamento analitico, visto l'esordio infantile.
Dr.ssa Elisabetta Ciaccia

Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia Psicologo a Milano

246 Risposte

61 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno, il suo disturbo è molto invalidante e pesante, ma per quanto possa essere cronica e sofferta una situazione, non altrettanto lo deve essere la terapia. Con la consulenza psicologica adatta troverà le migliori modalità di gestione della sua ansia e imparerà che è importante consolidare i risultati ottenuti se no si ricade in maniera disastrosa. Come? Non abbandonando le sedute, cosa che le verrà naturale con una terapia di minima durata. Resto a disposizione.
Alessandra Monticone

Monticone Alessandra Psicologo a Asti

179 Risposte

72 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno, credo che già sappia cosa fare avendo sperimentato il beneficio delle sedute dallo psicologo. Sarebbe opportuna una psicoterapia finalizzata a comprendere il significato del suo sintomo visto che sembra molto specifico (il suo rapporto con il cibo, l’essere guardati mentre si mangia cosa significa per lei, ecc..). Restando a disposizione per chiarimenti,

cordiali saluti

Dott.ssa Valeria Mavilia

Dott.ssa Valeria Mavilia Psicologo a Spadafora

8 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile T, per il suo disturbo esiste una vera e propria tecnica da applicare ogniqualvolta si manifesta il disturbo. Naturalmente va imparata da un esperto/a, non si può insegnare a distanza. Resta da capire, se era migliorata, perché non torna dalla sua terapista. Cordialmente
Dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

800 Risposte

323 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve, non mi dilungherò molto sulla sua problematica, del resto lei ha già affrontato un percorso e già sa sicuramente di cosa si tratta e stesso lei ha ammesso che ha sbagliato a terminare non appena si è sentita un po’ meglio. Il suo disagio è sintomo sicuramente di una debolezza che va chiarita, accolta, approfondita e risolta. Quando si sentirà davvero pronta e motivata ad andare fino e infondo la psicoterapia è una delle strade da percorrere per “rinascere”.
A disposizione per qualunque cosa.
Dottoressa Valentina Gaeta

Dott.ssa Valentina Gaeta Psicologo a Napoli

6 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno, gli attacchi di panico sono caratterizzati da una fortissima ansia determinata da pensieri disfunzionali (solitamente di tipo catastrofico). È fondamentale apprendere le strategie per poter affrontare le situazioni triggeranti.
A questo scopo è utile intraprendere un percorso di tipo Cognitivo-Comportamentale.
Cordiali saluti
Dania Leidi
Psicologa, Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale Roma

Dott.ssa Dania Leidi Psicologo a Roma

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Attacchi di panico

Vedere più psicologi specializzati in Attacchi di panico

Altre domande su Attacchi di panico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15600

psicologi

domande 19350

domande

Risposte 78400

Risposte