Attacchi di panico, depressione e ansia

Inviata da Federica. 4 mag 2019 1 Risposta  · Attacchi di panico

Ho 24 anni e vivo in un paesino che mi fa sentire claustrofobica tutti i giorni, ho conseguito il diploma in un liceo artistico perché credevo fosse la mia passione, ma prima ho provato con il linguistico per la mia altra passione verso lo spagnolo ma ho abbandonato dopo un anno perché non ero capace nelle altre lingue. All'artistico dopo 2 anni ho cominciato a manifestare nausea ansia ed ero sempre depressa, prendevo brutti voti ed il pensiero che mi tormentava era quello di deludere i miei genitori per la seconda volta dato che nutrivano sempre grandi speranze e dovevo sempre stare al passo. Finite le superiori con due anni di ritardo decido di fare l'Università per due motivi: il primo per lo spagnolo che è sempre stata una cosa che mi dava soddisfazione e poi per dare una soddisfazione ai miei genitori (il secondo motivo l'ho capito in ritardo riflettendo sui motivi per cui ero entrata all'università). Dopo un anno e mezzo perdo la passione anche per questo senza la possibilità di poterla lasciare (perché i miei genitori mi costringono a continuare essendo al terzo anno) e senza avere la forza per andare avanti perché mi sento senza obiettivi nella vita, sento come se non ancora avessi trovato la mia vera passione quella che non svanirà mai. Io purtroppo non ancora capisco chi sono, me lo chiedo tutti i giorni e non so darmi una risposta. Ho degli amici che non sono amici, sono ottimi per farsi due risate ma non per altro, su di loro non posso contare. Ho perso la voglia di vivere la mia vita, ho sempre una stanchezza che mi pervade non sento l'energia per affrontare la giornata. Vorrei stare sempre a casa a dormire. Questo condiziona anche la relazione con il mio ragazzo che non sa come aiutarmi. Mi sono fatta seguire anche da una psicoterapeuta per 3 anni ma ora non posso più andarci per motivi economici. Non mi piaccio fisicamente e questa mia insicurezza la trasmetto al mio ragazzo e mi crea problemi. Piango tutti i giorni se ripenso a come sto sprecando la mia vita ho anche da anni un'ipocondria che mi amplifica l'ansia che provo tutti i giorni ed i miei essendo infermieri cercano di tranquillizzarmi ma penso sempre che lo facciano perché non ce la fanno più a sentirmi lamentare. Ho paura che la mia vita finisca prima di averla vissuta e di aver capito chi sono!
Ringrazio infinitamente chi mi riaponderà.
Saluti,
Federica

genitori , amici

Miglior risposta

Carisaina Federica,
si capisce bene come la confusione regni sovrana nella Sua vita, per lo meno ora.
Le difficoltà di scelta e la sensazione di non capure quale sia la propria strada è una situazione che può essere soggettivamente difficile da sostenere. Anche cercare di non deludere le aspettative dei genitori può essere molto faticoso.
È un peccato che abbia interrotto il percorso terapeutico poiché quella sarebbe stata un'ottima strada per fare chiarezza.
Ci sono terapeuti che praticano prezzi calmierati o può trovare colleghi competenti anche nei servizi pubblici.
Non si scoraggi.
A disposizione.

Una caro saluto

Dott.ssa Fornari Daniela

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Depressione post partum ansia attacchi di panico

6 Risposte, Ultima risposta il 27 Giugno 2018

Depressione e attacchi di panico

9 Risposte, Ultima risposta il 08 Dicembre 2015

Ansia attacchi di panico con derealizzazione e depersonalizzazione

6 Risposte, Ultima risposta il 07 Novembre 2017

Attacchi di panico/depressione

3 Risposte, Ultima risposta il 16 Maggio 2017

sono in depressione ormai da gennaio 2017 con attacchi panico

8 Risposte, Ultima risposta il 27 Novembre 2017

Ansia ed attacchi di panico

14 Risposte, Ultima risposta il 26 Luglio 2012

Lasciato da due mesi, ansia, attacchi di panico da 4 anni

1 Risposta, Ultima risposta il 23 Giugno 2016

Disgnosi attacchi di panico e ansia sbagliate

5 Risposte, Ultima risposta il 25 Aprile 2018