Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Attacchi di panico, ansia.. Cosa mi sta succedendo?

Inviata da Antonio il 25 feb 2017 Attacchi di panico

Salve, sono un ragazzo di 21 anni, da qualche mese ho iniziato a sentire uno stato d'ansia interno, il mio medico mi ha prescritto 5 gocce di lexotan la sera.
Successivamente il problema non è scomparso ma si è sviluppato nel seguente modo:
Ho iniziato ad avere problemi di deglutizione durante i pasti, con "dolori" al collo e una sorta di indurimento di esso, e annesso a ciò mi veniva un po di respiro affannoso e l'ansia aumentava sempre di più ogni volta che avevo questo manifestarsi.
Da qualche giorno improvvisamente iniziò ad avere sempre questo fastidio al collo e ansia ma con un fiatone, dolori al petto e annessa fatica a respirare tipico di attacchi di panico.. In me si crea una spavento enorme ogni volta, e sto vivendo con la paura che mi venga ogni giorno ( infatti puntualmente da circa 20 giorni ho questo manifestarsi puntualmente verso la sera).
Che cosa mi sta succedendo? Come superare ciò? La terapia de lexotan ha qualche effetto? Grazie in anticipo..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Salve Antonio,
immagino che il periodo che sta attraversando sia molto difficile e spaventoso. La sensazione di non deglutire e la tensione muscolare che sta sperimentando sono, già di per sè, piuttosto ansiogeni. La "paura di aver paura" di cui ci parla è un meccanismo molto ricorrente nel caso di ansia e attacchi di panico che non deve impedirle, però, di svolgere la sua vita in maniera serena.
L' ansia, quando tenta di esprimersi, non lo fa mai a caso ed è per questo che è sempre importante riuscire a capire cosa ha da dire. Per questo il consiglio che mi viene da darle è quello di rivolgersi ad un collega nella sua zona per comprendere meglio il sintomo e dargli un significato insieme.
Il lexotan può esserle d' aiuto per eliminare l' ansia nell' immediato, ma dubito che possa essere risolutivo a lungo termine se non cerca di comprendere la causa del suo disagio e dargli un senso.

Le faccio un grande in bocca al lupo.

Dott.ssa Ilaria Visconti - Firenze

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Antonio,
immagino non sia facile vivere le giornate con il timore che possa arrivare un attacco di ansia o di panico, con uno stato di allerta che non permette di affrontare la quotidianità serenamente!
La terapia con il lexotan può "tamponare" il momento specifico, ma non è un curativo.
L'ansia di per sé fa parte della vita, ma se rappresenta un blocco, va affrontata: in che modo? Un percorso terapeutico sicuramente può aiutarla a trovare le ipotetiche cause del suo disagio e, lavorando sui suoi punti di forza e sulle sue risorse, a trovare strategie risolutive più adattive.
In bocca al lupo!
Dr.ssa Monica Mazzucato

Dott.ssa Monica Mazzucato Psicologo a San Mauro Torinese

8 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Antonio,
i farmaci ansiolitici non sono una soluzione al tuo problema.
Occorre affrontare le tue ansie ed annessi disturbi psicosomatici tramite un percorso di psicoterapia per elaborare i traumi e/o conflitti che ne sono alla radice.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6580 Risposte

18427 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buon giorno Antonio, come psicoamallista e psicoterapeuta, sò che il corpo e la mente sono un'unità inscindibile.
Perciò Ti suggerisco di non affidarTi ai farmaci psicoattivi. A parte gli effetti collaterali, che consigliano l'assunzione per periodi definiti, più o meno lunghi, Se non vi sono precise cause organiche il problema và affrontato dal versante psichico. Nel Tuo caso non mi pare necessaria una impegnativa psicoanalisi, ma piuttosto una psicoterapia ad impostazione psicodinamica, con l'aiuto di un bravo terapeuta che abbia esperiemza delle sintomatologie psicosomatiche, quali sono quelle che descrivi.
Con i migliori auguri. Dr. Marco Tartari, Asti

Dott. Marco Tartari Psicologo a Roatto

701 Risposte

402 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Attacchi di panico

Vedere più psicologi specializzati in Attacchi di panico

Altre domande su Attacchi di panico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15500

psicologi

domande 19050

domande

Risposte 77950

Risposte