Non puoi recarti in nessun centro?
Trova uno psicologo online
Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Attacchi d'ansia ricorrenti ed a fasi alterne?

Inviata da Vale il 6 lug 2015 Ansia

Buongiorno,
Soffro da un anno di attacchi d'ansia, in realtà qualche anno fa in seguito ad un malore di mio padre ho avuto un attacco di panico, ne ho poi avuto un altro appunto un anno fa, mentre tentavo di fare una dieta, ad un certo punto della giornata (ero a lavoro) ho avuto questo attacco di panico, ovviamente son dovuta tornare a casa, ma mi sembrava di morire. Nell'ultimo anno dopo questo episodio mi è stato prescritto un ansiolitico, in dose massiccia 1 gr 3 volte al giorno poi 2, poi 0,5 2 volte al giorno ecc ecc in questo momento sto prendendo 0,25 la mattina, ma ho paura che questo mi abbassi la pressione e soprattutto nell'ultima settimana la mia ansia sta peggiorando, o meglio oggi mi sveglio serena, domani con la testa spossata e nervosa, e non riesco a far nulla, ho limitato le uscite al minimo indispensabile, sono riuscita ad ottenere una promozione che mi permette di andare in ufficio 2 volte a settimana e che mi ha notevolmente diminuito il fattore di stress. Negli ultimi 15 mesi ho lavorato praticamente tutti i giorni, sabato e domenica compresi, stavo dalle 8 alle 10 ore al giorno a lavoro, e credo sia stato questo a farmi venire queste sensazioni, come potete capire l'ho fatto per ottenere la promozione. Ottenuta la promozione ho praticamente fatto un mese in casa per riprendermi da quest'anno di stress intenso, sperando che queste sensazioni potessero passare, e di ritrovare quella sensazione di svegliarmi la mattina felice, e non con la testa spossata come mi sveglio adesso. Il mio problema fondamentale è che associo la fame all'attacco di panico, quindi puntualmente quando ho fame che tipo sento un buco allo stomaco, o mangio subito o tempo 5 minuti vado nel panico. Vivo lontana dalla mia famiglia, ed i miei amici non son propriamente presenti, quindi in questi momenti mi sento veramente sola, ho letto vari articoli in questo periodo sugli attacchi d'ansia, si vero mi dicono come sto, ma non mi dicono come uscirne, la cosa che più mi fa rabbia è sentirmi così, ho sempre avuto voglia di uscire, di stare in mezzo alla gente, ed anche adesso in quelle rare mattine in cui mi sveglio bene ed esco, parlo con chiunque, gli altri giorni invece anche il semplice portare il cane giu al mattino, o la sera, è una cosa che mi pesa, mi sento la testa spossata, ho ansia di tornare a casa, e non ho la minima voglia di far nulla, quando devo necessariamente andare a lavoro lo faccio, ma sto tutto il tempo sul chi va là, oppure son serena per un pò e dal nulla mi sento come se volessi scappare, non so come fare ad uscire da questa situazione, anche perchè è come se non stessi più vivendo, passo le mie giornate in casa e quando esco sto con l'ansia addosso tutto il tempo, come costringo il mio cervello a capire e fare qualcosa che non sia star sul letto per sentirmi serena? E per assurdo perchè quando dovevo andare per forza a lavoro riuscivo a stare una giornata fuori casa, fuori sede, per 8/10 ore ed adesso non riesco nemmeno per un paio d'ore? anche lì avevo attacchi d'ansia! Tanti dicono leggere di non essere gli unici ad averli, aiuta, in realtà a me fa solo più rabbia che ci sia tanta gente nellemie condizioni e magari senza motivi reali!

Grazie in anticipo per l'aiuto che mi darete

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Vale,
come riconosci tu stessa la situazione che vivi è molto articolata.

Gli attacchi d'ansia, che hanno avuto origine durante un periodo faticoso e carico dal punto di vista lavorativo ti hanno portata a proteggerti limitando le uscite. In questo modo, tuttavia, ti proteggi nei momenti in cui sei in casa ma aumenti la probabilità di provare ansia quando esci.

Quando esci potrebbe, infatti,succedere che "provi ansia di provare ansia", in un circolo vizioso che non aiuta e rende sgradevole e stancante l'uscita (anche una breve, con il cane!).

Descrivi la tua ansia come il tentativo di colmare un vuoto: manca qualcosa nella tua vita?

Ci parli anche di rabbia...Penso tu debba tenerti stretta la rabbia perchè ti sta inducendo a cercare una soluzione per vivere la tua vita e per non rinunciarvi.

Se non lo hai già fatto, rivolgiti ad uno psicologo. E' un buon momento, questo, per attivarti.

Un caro saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella


Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2041 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Vale, temo che leggere articoli sull'ansia non l' aiuterà a sentirsi meno sola. Credo che questo sia un punto fondamentale su cui riflettere. Se gli articoli che legge non dicono come superare l'ansia, è perché di fatto servono due persone e una relazione terapeutica per superare alcuni tipi di problemi. Temo che non esista un articolo che possa sostituire una psicoterapia. Immagino quanto possa essere difficile e doloroso a volte intraprendere un percorso terapeutico. Ma se supererà l'ostacolo e inizierà una terapia, scoprirà certamente che ci sono molti motivi reali che giustificano i suoi attacchi di ansia e, insieme al suo terapeuta, troverà un modo per uscirne. Un sincero in bocca al lupo. Dott. Massimo Perrini - Psicologo Psicoterapeuta Psicoanalista Relazionale a Roma.

Dott. Perrini Massimo Psicologo a Roma

86 Risposte

137 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Vale,
da quello che leggo confermo il consiglio dei colleghi di rivolgersi ad un terapeuta.
Vero è che gli attacchi di ansia e panico sono molto diffusi ma assolutamente unici ed articolati da persona a persona.
Lei descrive dei momenti di "eccesso" da un'estremo all'altro. Ma nessun estremo in nessun caso è utile e sano pertanto una terapia la aiuterebbe molto a ritrovare il "giusto mezzo".
A sua disposizione.
Cordialmente

Dott. Fabio Glielmi

Dott. Fabio Glielmi Psicologo a Roma

174 Risposte

255 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Vale,
la sua situazione sta fortemente condizionando sia la vita lavorativa che quella relazionale e comprendo bene la voglia di uscirne al più presto per poter riappropriarsi dei propri spazi senza timore. Lei scrive che la sua ansia le causa soprattutto rabbia perchè non riesce a comprenderne la causa scatenante e anzi, dice che una causa reale non c'è. In realtà le motivazioni che le hanno creato questo pensiero disfunzionale esistono, solo che non sono riconoscibile da lei. Per questo le consiglio di chiedere un parere ad un professionista della sua zona che sappia aiutarla ad affrontare questo periodo della sua vita facendo chiarezza sui vari aspetti che l'hanno portata a vivere con ansia ogni momento di vita quotidiana.
Cari saluti
Dott.ssa Carla Francesca Carcione

Dott.ssa Carla Francesca Carcione Psicologo a Capo d'Orlando

263 Risposte

410 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Vale,
è vero, l'ansia e gli attacchi di panico sono molto diffusi e c'è molta gente che vive il tuo stesso disagio. Nonostante ciò, ognuno ha un vissuto assolutamente personale e diverso dagli altri, motivo per cui non ci può essere una soluzione unica per tutti, non sarebbe efficace per tutti alla stessa maniera, ma va adattata alla persona specifica. Intanto credo che già rallentare i ritmi di lavoro possa essere molto utile, quindi monitorerei la situazione con questo cambiamento, poi ritengo sia opportuno parlarne con un esperto per andare in profondità e cercare assieme la soluzione più adatta per te.

Buona vita,
Dr.ssa Ilaria Terrone, Bari

Dott.ssa Ilaria Terrone Psicologa Bari Psicologo a Bari

160 Risposte

218 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16000

psicologi

domande 20700

domande

Risposte 80350

Risposte