Attaccati ad una persona con la quale si è chattato tanto ma vista solo 2 giorni

Inviata da Angelo · 2 feb 2016 Terapia di coppia

Buonasera a tutti,
e grazie per i vostri preziosi consigli.
Cerco di raccontarvi una mia esperienza affinchè possiate, in qualche modo, aiutarmi.

Circa un paio di anni fa ho conosciuto una ragazza di 24 anni, io ne ho 35, molto solare, allegra e piena di vita...almeno in apparenza.
Poi ho scoperto che è una persona molto concentrata sullo studio e sul lavoro, non le piacciono le smancerie e quando ha un problema non ne parla, si limita solo a dire che va tutto bene.
Ci siamo scritti per molto tempo non abitando vicino e pian piano che le nostre conversazioni andavano ad aumentare di frequenza aumentava di conseguenza il feeling che si instaurava.
Un giorno lei mi confidò che era vissuta senza il padre, non lo aveva mai conosciuto ma dopo quell'accenno non ne parlo più.

Intanto tra noi cresceva sempre di più la stima e l'affetto ma lei diceva sempre che mi voleva molto bene, che stava bene con me ma che non era pronta per una relazione, lei non voleva nessuna storia seria.
Ad un certo punto mi confidò che stava frequentando un ragazzo, ovviamente senza impegno, dove ognuno poteva fare quello che voleva ed io appresa questa notizia, sentendomi ferito decisi di non sentirla più.

Dopo circa tre mesi mi ricontattò lei dicendomi che le ero mancato, che mi aveva sempre pensato e che aveva avuto paura che mi fossi dimenticato di lei. Aggiunse anche che prima era in un periodo della vita in ci non voleva avere storie serie ma che ora era pronta.
Parlammo ancora per un pò e alla fine decidemmo che ci saremmo incontrati.
Sono partito e ci siamo visti per un weekend, due giorni fantastici in cui siamo stati benissimo, al di sopra di ogni aspettativa.
Lei dolcissima, affettuosa, contenta di stare insieme.

Quando fummo insieme mi parlò nuovamente del padre, la seconda volta in un anno, dicendomi che le era molto mancata la figura paterna e che stava pensando da un pò di tempo di andare a trovarlo perchè anche il solo vederlo da lontano le avrebbe fatto bene visto che di lui ha solo una foto.

Alla fine del weekend quando ci stavamo salutando mi disse che sarebbe venuta lei a trovarmi nel weekend successivo, che era un sacco di tempo che non stava così bene e che già le mancavo...
Il giorno dopo mi dice che ci ha pensato bene, che non vuole nessuna relazione con me, che è meglio se restiamo amici...
Dopo circa un mesetto che non ci sentiamo ci troviamo casualmente e mi dice che mi ha sempre pensato, che spesso si chiede come fosse andata tra noi se ci fossimo frequentati di più...
Ho avuto conferma che ciò che mi ha detto è vero da amici comuni e quindi son sicuro che non sta mentendo quando dice che a me ci teneva veramente.
Tutto questo accadeva circa un anno fa.

Da allora ad adesso ci siamo sentiti molto raramente, solo quando casualmente ci trovavamo entrambi collegati su Skype o per sms.
Sono circa 10 mesi che sono fidanzato e con la mia ragazza mi trovo bene anche se devo ammettere che non mi dà le stesse emozioni che mi dava la ragazza conosciuta in chat.
A Natale mi ha cercato lei facendomi gli auguri e chiedendomi come stavo; ho risposto gentilmente e tutto è finito lì.

La mia domanda è: si può essere così "attaccati" ad una persona con la quale si è chattato tanto, parlato di tutto ma che in fin dei conti si è vista solo per due giorni?
Perchè ogni tanto mi capita di pensarla, nonostante ora ho una fidanzata ed ogni volta che mi scrive mi viene un sussulto al cuore?
Grazie a Voi tutti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 2 FEB 2016

Gentile Angelo,
comprendo i dubbi e le perplessità che emergono nelle domande alla fine del tuo post.
Ritengo che innanzitutto ci siano innegabili problemi derivanti dalle relazioni a distanza che vengono coltivate soprattutto online anzichè con contatti reali. Ciò lascia molti spazi vuoti che spesso vengono colmati con delle fantasie.
Penso poi che questa ragazza portava certamente dentro di sè delle ferite psicologiche che la rendevano instabile e inaffidabile nelle sue decisioni e convinzioni.
Capirai che questo modo di fare è destabilizzante e mina la stabilità di una relazione vissuta sia da lontano che da vicino.
Sono convinto che il tuo "attaccamento" a questa ragazza sia per la maggior parte fittizio perchè legato a pensieri e fantasie di quello che poteva essere e non è stato e che pertanto è basato su poco o niente.
Se a questo aggiungi il problema della fragilità psicologica e della inaffidabilità di questa ragazza nonchè quello della distanza, penso che puoi avere dei buoni motivi per essere contento di portare avanti la storia con la tua attuale fidanzata che mi auguro, per il tuo bene, abbia caratteristiche diverse.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7180 Risposte

20398 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 GIU 2016

Caro Angelo, non ricordo quale poeta scrisse che "non v'è amore più bello di quello che non è stato vissuto". L' innamoramento è quella fase meravigliosa in cui scopriamo un tesoro nascosto e ogni minuto è emozione, curiosità e intensità e pare che questa fase che duri addirittura due anni(di vita condivisa) dopo i quali, se la scoperta dei lati negativi che ognuno di noi ha, non intacca la relazione, l' innamoramento diventa amore e il rapporto si consolida. Lei ha vissuto solo pochi giorni di quei due possibili anni, in cui ognuno di voi sarebbe venuto pian piano allo scoperto, mostrando tutto il repertorio di note e colori che contraddistinguono tutti noi. Lei resta innamorato di ciò che sarebbe potuto essere ed è comprensibile. Io mi chiedo, però, se con la sua attuale ragazza ci sia stata sorpresa, sgomento, tremori al primo contatto, fame e sete della sua presenza e nell' attesa di rivederla, farfalle nello stomaco, e senso di essere, quando accanto a lei, nel suo posto nel mondo. L' innamoramento che poi diventa amore...esiste, ed io mi auguro che lei non si accontenti. Sa, a volte le persone che incontriamo hanno uno scopo molto utile: ci fanno capire cos'è che ci fa sentire vivi e di cosa abbiamo bisogno, anche se poi nella nostra vita potranno, per loro stesse problematiche, essere solo dei messaggeri. Proprio in quel messaggio e nel suo valore potrebbe risiedere il vero senso di questo incontro e forse è proprio per questo,che lei nonostante tutto, rimane nei suoi pensieri. Capita fin troppo spesso di confondere i messaggeri con il messaggio.

Non si accontenti
Dr.ssa Simona Coscarella
Psicologa-Psicoterapeuta Cosenza

Dr.ssa Simona Coscarella - Studio di Psicoterapie Brevi Strategiche Psicologo a Cosenza

130 Risposte

114 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 FEB 2016

Gentile Angelo, probabilmente sono le fantasie che le ha suscitato questa ragazza così difficile da capire, che si nega e poi riappare, nonchè le emozioni provate a causa della sua imprevedibilità a fare sì che sia tutt'ora così vulnerabile nei suoi confronti. E' come se questo rapporto avesse evocato un sogno irrealizzato...e su questo ci sarebbe molto da scavare.
Spero di esserle stata d'aiuto, cordiali saluti,
Dott.ssa Ilaria Corleto

Dott.ssa Ilaria Corleto Psicologo a Salerno

5 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 FEB 2016

Buongiorno Angelo,
Chattare può essere bello e divertente, ci si può scrivere tutto nei minimi particolari, argomenti profondi ma anche cose non vere, con la sicurezza di non essere visti e quindi con più libertà di esprimersi. Manca però la parte non verbale, quella che si nota nel linguaggio corporeo e nell'espressione della voce, quella che mette in mostra le emozioni e la verità. Senza questo elemento, quello che si legge dalla chat può alimentare molte fantasie, che quando sono gratificanti consolidano l'attaccamento. Dico attaccamento, non amore. I dubbi, l'apprensione, i tira e molla, ecc, sono tutti segnali di attaccamento, non di amore. Se vuole continui pure a chattare, ma si renda conto che se ora ha una storia d'amore, dia la precedenza a questa e costruisca la sua vita assieme alla persona che ama.
Cordiali saluti
Giovanni Iustulin
Psicologo psicoterapeuta Udine

Dr. Giovanni Iustulin Psicologo a Udine

59 Risposte

60 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 FEB 2016

Caro Angelo
personalmente la ragazza che descrivi mi sembra come esistere in un mondo tutto suo dove tu sei entrato con delicatezza ed in punta di piedi e dove, però (e questa è la nota dolente) sei stato accolto solo parzialmente e solo appena reso partecipe di sensazioni profonde e dolori profondi.
La relazione vissuta a distanza e in chat ha accentuato l'aura enigmatica della ragazza e pure le emozioni e le sensazioni che, nel breve tempo di reale contatto, sono state sentite con profonda gratificazione, credo reciproca.
Fatto è che tutto questo è bellissimo, ma non "s'incarna" e il motivo di questo è una insufficiente volontà realizzativa e desiderio motivante e, credo anche questo, da parte di entrambe.
Questa relazione, in definitiva, è stata bella così, e addirittura prolunga il sogno.
Nella realtà però tu hai una donna reale che, con te, ha desiderato e concretizzato un rapporto incarnato ed evolutivo.
Ogni storia ha il suo perché e una ragion d'essere: ogni storia da sogno sta nel sogno; ogni storia reale sta nel reale.
Principio del piacere e principio di realtà coma Freud ha chiamato i due principi dell'accadere psichico.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7081 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17450

psicologi

domande 25700

domande

Risposte 90450

Risposte