Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Assenza di desiderio

Inviata da Alessandra il 22 mar 2017 Sessualità

BUONGIORNO, HO 44 ANNI E DA CIRCA UN ANNO HO UNA RELAZIONE CON UN MIO COEANEO, TUTTO STUPENDO APPARTE IL SESSO, PRATICAMENTE INESISTENTE, MI SONO CHIESTA SE DIPENDESSE DA ME, MI ABBRACCIA MI COCCOLA MA SESSO NO , MI SONO FATTA MILLE DOMANDE LO STRESS E AFFINI NON HO IL CORAGGIO AL MOMENTO DI PARLARNE CON LUI HO PAURA DI FERIRLO COME DEVO COMPORTARMI E PERCHE' ACCADE?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Alessandra, che vuol dire che hai paura ad affrontare l'argomento? Mi sembra che il tuo partner abbia seri problemi di erezione. Affronta l'argomento offrendoti di accompagnarlo da un andrologo. Deve essere disposto non solo ad affrontare il problema ma a volerlo risolvere e anche rapidamente! Altrimenti cambia aria! Auguri dr. Annalisa Lo Monaco

Dott.ssa Annalisa Lo Monaco Psicologo a Roma

552 Risposte

794 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Alessandra,

provo a riassumere per vedere se ho ben compreso la sua situazione.
Da circa un anno ha una relazione con un suo coetaneo con cui si trova bene, vi scambiate effusioni e coccole ma faticate ad avere dei rapporti. Questa cosa la turba, comprensibilmente, e pertanto ha cominciato a farsi delle domande rispetto al problema.
Si è chiesta se il problema fosse lei o quale ne fosse la causa non trovando risposte.
A tal proposito la invito a riflettere che quand'anche lei trovasse la causa, almeno che non sia di natura medica, questa difficilmente le fornirà la soluzione del problema. Con le parole di G. Nordone:“Troppo spesso, di fronte a un problema, si ha la tendenza a cercare la spiegazione piuttosto che la soluzione.”
In più non si sente di parlarne con il suo compagno perché teme di ferirlo.
Le domande che ora le faccio sono:
Il suo compagno vive questa cosa come un problema a suo avviso o la difficoltà la vive solo lei?
Lei per risolvere questa situazione ha provato a mettere in atto delle soluzioni o si aspetta che a fare la prima mossa sia il suo compagno?
il suo compagno prova ad avere rapporti con lei e non riesce a completarli o proprio evita il contatto? Ossia è come il cavaliere che va in battaglia e all'improvviso perde la spada nel momento dell'impatto o proprio non si cimenta nell'impresa?
Le faccio queste domande perché quando si verificano problematiche nella sfera sessuale possono esserci dei problemi organici medici che devono essere appurati oppure possono esserci dei blocchi "psicologici" che hanno bisogno di alcune manovre specifiche per essere superati anche in breve tempo.
Quando il problema è di natura psicologica la persona o la coppia solitamente cerca di risolvere il problema forzando le cose, pper esempio mettendosi alla prova uscendone sconfitti. D'altra parte il sesso è qualcosa di innato e di naturale e come si sa le cose che dovrebbero avvenire in modo spontaneo quando si forzano per definizione non sono più spontanee e non avvengono più.
Resto a disposizione,

In bocca al lupo!
Dott.ssa Veronica Bertoncelli

Dott.ssa Veronica Bertoncelli, Psicologa Psicologo a San Giovanni Lupatoto

12 Risposte

10 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Alessandra, quello che spicca ai miei occhi è una sua percezione di quest'uomo come fragile, che potrebbe rimanere male di fronte ad eventuali richieste di spiegazioni.
Inoltre, devo aggiungere che ritengo all'interno di una relazione di coppia un aspetto fondamentale la libertà di poter affrontare dubbi, incertezze e problematiche tra partner.
Oltre ovviamente a sostenere che la dimensione sessuale sia necessaria all'interno della vostra relazione, poiché la contraddistingue come un rapporto di coppia, contrapponendola ad una amicizia; mi chiedo quanto per lei sia frustrante non goderne e non poterne parlare.
È anche vero che si è data questo limite, dinon trattare il tema, da sola.
È importante che questo aspetto emerga Alessandra, per capire se a questo uomo manca qualcosa, in termini di deficit o in termini di chiusura psicologica rispetto a eventi del passato.
A disposizione,
Dott.ssa Lucia Moglie
Psicologa Psicoterapeuta
Ancona e Osimo

Dott.ssa Lucia Moglie Psicologo a Ancona

110 Risposte

59 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Sessualità

Vedere più psicologi specializzati in Sessualità

Altre domande su Sessualità

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15850

psicologi

domande 20200

domande

Risposte 80000

Risposte