Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Approcciarsi, conoscersi, piacersi.. Perché mi viene tanto difficile?

Inviata da Lucrezia il 9 lug 2015 Relazioni sociali

Buongiorno, sono una ragazza di 20 anni, da quando mi sono lasciata col mio primo ragazzo, ovvero 3 anni fa, ho notato che metto in atto quasi sempre lo stesso comportamento con tutti i ragazzi che provo a conoscere.
Ho passato l'estate di 3 anni fa a "divertirmi" cercando di non pensare a nulla, godendomi i momenti e le esperienze, inoltre avevo anche bisogno di evadere dalla relazione lasciandomela alle spalle. Dopo l'estate del 2012 volevo tornare a conoscere una persona seriamente ma ogni conoscenza che cominciavo iniziava dal sesso perché io non riuscivo più a dire "no", non riuscivo a sottrarmi perché la prima a non sapere cosa volevo ero io e quindi se una parte di me voleva tornare ad instaurare una relazione partendo dalla conoscenza reciproca dall'altra parte ero presa dalla circostanza e mi dicevo di lasciarmi andare.
Cosa succedeva dopo? Me ne pentivo, mi rendevo conto di non essere interessata, mi sentivo a disagio pensando a quello che era successo e pensando di dover rivedere quella persona, senza parlare del peso che avevano le critiche delle mie amiche.
A prescindere da come era cominciata la relazione valutavo i ragazzi e mi rendevo conto che o mi piacevano intellettualmente ma non fisicamente o viceversa. Insomma, non riuscivo a trovare motivazioni che mi spronassero a continuare la conoscenza, ed il sesso non era ciò che mi interessava, così interrompevo tutto.
Da sei mesi ad oggi cerco di non ritrovarmi in situazioni ambigue che possano sfuggirmi di mano, ma per quanto la conoscenza possa cominciare bene mi faccio tremila paranoie perché non sono mai convinta che la persona in questione mi possa piacere seriamente, e se ho dubbi (e li ho sempre) sono più propensa ad allontanarmi, anche perché, se loro lo sono sempre, io non sono mai pronta a concedermi.
La verità è che voglio avvertire quell'attrazione di mente e di cuore che mi renda consapevole di quella persona , e non penso sia così strano quello che voglio, sono più strane le situazioni e le relazioni in cui mi imbatto e che tendo a chiudere tutte e questo mi scoraggia ma non posso neanche continuare storie con persone che non mi attraggono complessivamente.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

A me sembra che tu stia maturando, dopo una fase di crescita che ti ha procurato alcune difficoltà dovute anche alla mancanza di esperienza, normale in una ragazza giovane come te. Ora stai attraversando un periodo che ti porterà ad essere più matura, fai bene, a mio avviso, a prendere le storie che ti capitano con molta cautela. Non puoi lanciarti a capo fitto in situazioni da cui poi potresti solo trarre dispiacere o sofferenze inutili. Devi solo essere un po' più equilibrata nelle tue scelte. Avere pazienza, prima o poi troverai la persona giusta che ti piacerà e farà sentire quelle sensazioni che desideri avere. Le esperienze passate le devi prendere come un insegnamento a comportarti nella maniera più giusta possibile nelle esperienze che in futuro ti troverai a vivere. Forse adesso ti senti un po' confusa ma alla fine questa confusione passerà. Se senti di averne bisogno puoi anche consultare uno psicologo, ma sono sicuro che la tua situazione evolverà in senso positivo. Ne hai le capacità.

Dott. Sergio Rossi Psicologo a Spoleto

190 Risposte

96 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Lucrezia,
sento che lei ha una gran vogli di innamorarsi, ma allo stesso tempo ne ha una gran paura.
Cerchi di non ascoltare i giudizi negativi delle amiche, ma solo i consigli che la possono arricchire.
La sessualità fa parte della vita, non bisogna denigrarla ma bisogna rispettarla e farla sempre con la testa e il cuore accesi.
Non bisogna mai negare le vicende passate, in adolescenza è normale essere curiosi e cercare di fare più esperienze possibili, sempre usando le giuste precauzioni per non incorrere in brutte sorprese, per cui usi le esperienze passate per affrontare il futuro.
Trovare la persona giusta non è semplice, ma si ricordi che non è impossibile e molto viene influenzato da come ci poniamo e affrontiamo le situazioni. Cerchi di lasciarsi andare e non aver paura, il ragazzo perfetto non esiste ma esiste il ragazzo di cui ci innamoriamo.
Quindi per concludere, se ha fatto una lista delle doti che deve avere il suo ragazzo… beh la butti via, incominci a uscire e conoscere persone vedrà che quando meno se lo aspetta incontrerà il ragazzo che la farà innamorare.
Un caro saluto
Dottoressa valentina Falanga

Dott.ssa Valentina Milena Anna Falanga Psicologo a Firenze

16 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Lucrezia, al di là delle tue precedenti scelte avventate mi sembri una ragazza molto matura, che sa bene cosa vuole e che ha capito dove ha sbagliato nel perseguire ciò di cui ha veramente bisogno.
Il passato prendilo come esperienza da non ripetere, perché, affermi tu stessa, non sia stato appagante e non ti ha lasciato altro che ripensamenti e critiche.
Riparti da qui.
Non accontentarti e aspetta quello che desideri; sei molto giovane, non demoralizzarti dopo solamente sei mesi.
Investi questo tempo per seminare relazioni arricchenti e iniziare a percorrere il percorso che ti sei prefissata.
Tieni duro, hai le risorse adatte per riuscirci.

Se provassi altri momenti di sconforto, puoi sempre rivolgerti ad uno psicologo della asl o privato per affrontarli meglio.

Un caro saluto.
Dott.ssa Annalisa Iovane

Dott.ssa Annalisa Iovane Psicologo a Roma

138 Risposte

104 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Relazioni sociali

Vedere più psicologi specializzati in Relazioni sociali

Altre domande su Relazioni sociali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15900

psicologi

domande 20250

domande

Risposte 80000

Risposte