Ansia verso il proprio partner

Inviata da Anonimo · 8 ago 2019 Ansia

Salve a tutti,da più di un mese ho un problema:stare con la mia ragazza mi genera una forte ansia,a volte insopportabile,e non riesco più a vivere con serenità la mia relazione.Ho iniziato a pensare di non amarla(termine forse “pesante”,dopo tutto stiamo insieme da quasi 6 mesi,ma fin da subito ho pensato fosse la ragazza perfetta per me),ma il problema è che quest’ansia è arrivata all’improvviso(senza alcun motivo,fino al giorno prima andava tutto alla grande).Il tutto è iniziato una sera,mentre stavamo insieme,d’un tratto,ho sentito un forte senso d’angoscia;faccio una piccola premessa,ho provato una sensazione simile(questo senso d’angoscia,non l’ansia)già in passato,con la mia ex ragazza,e decisi di lasciarla(non credo si possano paragonare le due situazioni,i miei sentimenti verso la mia ex erano meno forti,molto meno,infatti la lasciai senza starci male,e non mi feci alcun tipo di problema).Ho fatto questa premessa perché in quel momento(appena sentii quell’angoscia),con la mia attuale ragazza,pensai a ciò che mi successe con la mia ex,e ho iniziato ad aver paura,paura di non essere innamorato come credevo di essere.Questa cosa mi ha fatto star male,malissimo,ho iniziato a non mangiare,a non prendermi cura di me stesso(non riuscivo a fare alcun tipo di sport),non riuscivo neanche a studiare,e l’unico modo per stare meglio era dormire.Dopo qualche giorno ho deciso di parlarne con la mia ragazza,e lei non avrebbe potuto comportarsi meglio di così,ha cercato di aiutarmi,ha provato a capirmi,mi è stata vicina in ogni modo(io sono convinto di non poter trovare qualcuno così,che mi ami in questo modo,ma come dicevo,ho sempre pensato di aver trovato la ragazza perfetta per me),e sono convinto che poche(o nessuna) si sarebbero comportate così.Ho provato a “rimediare”,da solo,in ogni modo(sono stato da lei per 10 giorni consecutivi)ma niente,l’ansia c’è ancora.Con il passare del tempo non riesco più a capire cosa provo,eppure io vorrei soltanto tornare a sentirmi come prima(lo so,non ha tanto senso ciò poiché prima vivevo le situazioni serenamente senza “confrontarle”,senza alcun paragone con quelle passate,sempre insieme a lei),vorrei togliermi questo peso di dosso e renderla più felice che mai(ed esserlo allo stesso tempo,però con lei).Un’ultima cosa,io sono un ragazzo timido,non parlo quasi mai delle “mie cose”,soprattutto con i miei genitori,eppure di questa situazione gliene ho parlato(ai miei genitori),e sto per avere un confronto psicologico(di persona).Per questo,io stesso,ho notato delle differenze con la situazione passata(quella con la mia ex),prima non mi sono mai soffermato sul perché dell’angoscia,e non ho mai fatto nulla per provare a sistemare le cose(nonostante la mia ex non mi avesse fatto mai nulla,anzi),adesso invece è come se non volessi sentirmi così.Per concludere,prima ripetevo ai miei amici,ai miei genitori,che mi chiedevano il perché avessi lasciato la mia ex,”non si può scegliere di chi innamorarsi”,ecco adesso vorrei tanto che fosse il contrario:vorrei poterlo scegliere.Mi scuso per la lunghezza del messaggio,ma avevo bisogno di scrivere qualcosa.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 9 AGO 2019

Gentile Anonimo,
è evidente che il problema non è interpersonale ma intrapsichico e può avere origini lontane nella sua storia di vita per cui ha fatto bene a decidere di rivolgersi ad uno psicoterapeuta.
Prevedo però che non basterà soltanto qualche incontro e che per risolvere questo problema occorrerà un vero percorso di psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7048 Risposte

20149 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 AGO 2019

Buongiorno,
immagine che vivere questo contrasto tra emozioni e sensazioni diverse crei molta frustrazione e angoscia. Leggendo il suo messaggio ho percepito il suo affetto verso questa ragazza e il suo desiderio di prendersene cura. Penso che sia stato molto coraggioso nel chiedere aiuto ad uno psicologo, sono sicura che con l'aiuto e il sostegno riuscirà a uscire qua questa situazione.
In bocca al lupo
Dott.ssa Monia Crimaldi
Psicologa psicoterapeuta
Palermo

Dott.ssa Monia Crimaldi Psicologo a Palermo

164 Risposte

249 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16850

psicologi

domande 23750

domande

Risposte 85750

Risposte