ansia sul futuro, sul sesso, su tutto

Inviata da Giulia il 3 lug 2016 Ansia

Buongiorno,
sono una ragazza di 29 anni ed ho davvero bisogno di eliminare l'ansia una volta per tutte, perché mi avvelena la vita.
Cercherò di essere breve anche se mi sembra difficile.
Ho 29 anni, studio e a breve dovrei laurearmi e poi vorrei provare col dottorato. Sono una persona precisa, ho la mania della coerenza e per questo sono un tipo molto severo con gli altri e soprattutto con me stessa, ma sono allo stesso tempo una persona buona e generosa, pronta sempre ad aiutare e a vedere del buono negli altri.
Tutto ciò mi ha causato vari problemi di autostima e forti delusioni, in quanto spesso mi sono resa vittima di gente che mi ha solo usato.
Sicuramente alla fonte delle mie insicurezze c'è mia madre... troppo protettiva, ansiosa, a volte oppressiva.

Ora però sto molto meglio sotto molti punti di vista. Il motivo è che da poco più di 2 anni sto con un uomo meraviglioso.
È stato grazie a lui che ho (ri)acquistato la mia autostima e che mi è tornata davvero la voglia di vivere e non più di "lasciarmi vivere".
Mi sono finalmente resa conto di non essere sbagliata, come tutti mi facevano credere, e che soprattutto esistono persone a me affini.
Lui è davvero l'unico essere umano che finora mi ha ascoltato e ha provato a comprendermi e mi ha amato per ciò che sono.
La cosa di cui però non riesco a liberarmi è l'ansia, che mi crea fastidi anche a livello fisico (mal di testa, bruciore di stomaco, dispnea).
Ho l'ansia, spesso non so neanche di cosa, e a volta ho l'ansia di avere l'ansia... e se mi accorgo momentaneamente di sentirmi in pace, ecco che ritorna.
Prima di incontrare il mio compagno ho avuto qualche isolato episodio di attacco di panico, in cui mi sentivo sola come fossi su un'isola deserta, e la sera la mia stanza (che è abbastanza grande) mi opprimeva e mi sembrava soffocante e piccola.

Poi ho conosciuto lui e sono rinata sotto un certo punto di vista. Ma ecco che mi è venuta l'ansia che fosse l'ennesima delusione.
Passata quest'ansia (perché lui è davvero un tesoro e fa di tutto per aiutarmi a superare queste mie fissazioni), ecco che mi è venuta l'ansia che non sarei riuscita a fare l'amore con lui.
Questo perchè ci siamo conosciuti online e, anche se ci vedevamo ogni santo giorno su skype e spesso era capitato di fare qualcosa in webcam e ci piacevamo tanto e stavamo bene, avevo comunque paura che incontrandolo non scattasse qualcosa che invece doveva scattare.
Mi sono ricreduta appena ci siamo visti. Stiamo benissimo insieme e l'affinità che da subito abbiamo sentito si è approfondita e l'abbiamo trovata pure in quell'ambito.
Ci vediamo il più spesso possibile, ogni volta che riesco prendo l'aereo e vado da lui... ma stavo pensando pure di trasferirmi lì una volta laureata.
Ed ecco di nuovo l'ansia... come farò? Lì all'università non conosco nessuno... e se poi non mi trovo bene col dottorato lì? E se poi non va bene niente? E come vivrò? che lavoro farò?
Mi rispondo che mi faccio domande idiote, che non c'è niente di certo nella vita, che tutti dobbiamo ad un certo punto della vita buttarci nel modo del lavoro e uscire fuori di casa. Ma anche se mi do queste risposte, l'ansia non va via.
Mi chiedo se c'è qualcosa che non va nel mio compagno... ma non trovo niente. Trovo invece che sono io ad avere paura. Ho paura di tutto, soprattutto dei cambiamenti. Ma mi rendo conto che la vita è un continuo cambiamento. Come devo fare allora?!

Ed ecco l'ultima ansia, che mi ha indotto a scrivere qui.L'ultima volta che sono stata lì, abbiamo fatto l'amore spesso. E' sempre stato bellissimo... ma una volta, una sola e singola volta, mi è capitato di avere una sorta di calo di sensibilità.
Lui mi ha tranquillizzato pure in questo, ha detto che capita, che non è successo niente....
Ora, lo so che è stupido aggrapparsi ad una cavolata del genere, ma mi è venuta l'ansia di non riuscire a provare di nuovo le sensazioni di prima... e che il sesso non sia così bello come è sempre stato.

Scusatemi davvero per il poema, ma credo che ogni cosa che ho scritto sia importante... e che ne ho tralasciate altrettante di importanti.
L'ansia non mi permette di godermi la felicità, sembra quasi una sorta di masochismo... quando finalmente ha trovato qualcosa che mi rende felice, mi creo da sola problemi a volte inesistenti. Ho bisogno di qualcosa che mi aiuti ad uscirne. Cosa posso fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Giulia,
che cos'é in fondo l'ansia? Le propongo questa visione: proviamo ansia quando non sappiamo cosa aspettarci, quando non riusciamo ad anticipare dove ci porteranno i cambiamenti che ci si prospettano, quando intravediamo poco chiaramente cosa potrebbe succedere, quando navighiamo nell'incertezza senza punti di riferimento. Puó capitare che questo si verifichi piú spesso se siamo persone a cui piace avere sempre "un quadro chiaro" perché in questo caso c'é, se cosí si puó dire, una bassa tolleranza alle incertezze che la vita ci prospetta.
Se quest'ansia, come sembra, sta diventando fastidiosamente invalidante Le suggerirei un percorso terapeutico in cui possa trovare dei modi per navigare in quest'incertezza senza che diventi paralizzante.
Rimango a disposizione.
Cordialmente,

Annalisa Anni
Psicologa Padova

Dott.ssa Annalisa Anni Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Padova

505 Risposte

909 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Giulia,
i suoi problemi di ansia sono risolvibilissimi con una semplice terapia psicologica mirata alla gestione dell'ansia.
Non rimandi nel farla, perchè il suo livello di consapevolezza è già alto, può veramente beneficiarne e liberarsi da questo inutile tormento.
Ricerchi uno psicologo nella sua zona.

Un Caro Saluto

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15200

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77150

Risposte