Ansia somatica, post anoressia, come fare?

Inviata da Allegra · 24 gen 2014 Anoressia

Salve, Premetto che sono uscita da un anoressia breve ma intensa, che mi ha portata ad un peso di 32 chili senza neanche accorgermene, in particolare due mesi in cui ero completamente assente, parlavo e mi comportavo in modo completamente diverso da quello che io sono, cercando di essere perfetta in ogni momento. Controllavo tutto, dal cibo ( calorie ) alle parole e ai movimenti che facevo. Forte stress. Mi sono come risvegliata da un coma e ho ripreso alla grande 15 chili in pochi mesi, appunto perchè era come se mi fossi risvegliata. Dovrei prendere altri due o tre chili cosa che preferirei non fare ma credo che dovrò fare. Da Settembre accuso gravi sintomi che mi hanno portata ad uno stile di vita pessimo, vivo con continue vertigini, sento il sangue pulsare alla testa, formicolii dappertutto, pesantezza, spasmi muscolari, testa che gira. Sto molto male. Il punto è che ho ripreso tanti chili e, anche se con miglioramenti netti, non sto bene, accuso questi sintomi continuamente e non ce la faccio più. Ho anche pressione bassa ( nonostante prendo farmaci per curarla e sali minerali ) e tanta ansia. Ma la mia ansia è derivata da questi sintomi, ecco perché non me la spiego. Io vivo con questi sintomi e ho tanta paura di non poter tornare ad essere normale, ho voglia di studiare, fare le mie cose senza sentirmi vertigini ecc che mi fanno davvero stare malissimo. Non mi faccio più problemi per il cibo, mangio tranquilla e assumo tutto quello che devo assumere, nutrizionista e psicologa dicono che è un circolo vizioso di ansia pressione e un corpo che ha sofferto tanto. Ma io non so che fare per stare bene, come togliere tutto questo? È normale o meno? Non ho mai sentito casi di anoressia con questi sintomi ( che aggiungo ho accusato quando ho iniziato la scuola e già mi stavo riprendendo. ) ho bisogno di un terzo parere, rivoglio la mia vita!!!!! Ho solo 17 anni!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 GEN 2014

Buongiorno gentile Allegra,
la componente ansiosa la porta a richiedere rassicurazioni ed è per questo che ci scrive, ma Lei è in cura e le suggerisco di lasciarsi andare (e allentare il controllo) fidandosi dei suoi curanti. Per di più è minorenne, lasci che i suoi cari si occupino di lei.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2846 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 GEN 2014

Cara Allegra, quello che colpisce dalla sua storia è la rapidità dei cambiamenti avvenuti a livello corporeo e mentale. Una anoressia breve e intensa, al punto di non riconoscersi più...poi la ripresa di 15 chili in poco tempo e la comparsa di vertigini e ansia. Lei è seguita da una nutrizionista e una psicologa e, ora, richiede un terzo parere...provi ad approfondire con la sua terapeuta cosa le sta rimandando il suo CORPO, quali sono gli aspetti della sua IDENTITA' che sente come punti fermi e .che le possono consentire di affrontare con padronanza le trasformazioni inevitabili e non prevedibili che la vita comporta! Ha solo 17 anni e il viaggio alla scoperta di se stessa è agli inizi, non ne abbia paura e si affidi a una guida sicura.

Dott.ssa Amalia Dodaro Psicologo a Cosenza

6 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 GEN 2014

Cara Allegra, probabilmente ha ancora dei conflitti interiori irrisolti che si esprimono attraverso il corpo e l'ansia. Se non è stato riscontrato nulla a livello organico è probabilmente un disagio mentale che va affrontato al fine di farlo regredire. E' uscita dall'anoressia in tempi molto brevi rispetto al percorso normale e graduale di chi soffre di questa malattia, forse ha sottoposto il suo corpo e la sua mente ad uno stress eccessivo ed ora ne porta le conseguenze. Continui nel percorso psicologico che ha intrapreso, integrandolo di tecniche di rilassamento che la metteranno maggiormente in contatto con il suo corpo e favoriranno una regressione dell'ansia; tra queste il training autogeno o lo yoga. Vedrà che nel tempo riuscirà a riprendere il giusto corso della sua vita e ritrovare la serenità persa.
Cordiali saluti
dott.ssa Elena Favole

Dott.ssa Elena Favole Psicologo a Cuneo

42 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 GEN 2014

Buongiorno Allegra,
credo che lei dovrebbe avere maggiore fiducia in se stessa e nel percorso che ha intrapreso dal momento del ricovero, non ci sono bacchette magiche, anche se è comprensibile il suo imminente bisogno di ritornare a "ri-conoscersi".
Il percorso di cura - psicoterapico che ha intrapreso credo che possa veramente aiutarla a recuperare se stessa e la sua vita !
Le faccio i miei sentiti auguri di guarigione !!!

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 GEN 2014

Gentile ragazza,
i problemi psicologici che riguardano il corpo, quindi sia il problema alimentare che quello somatico, sono spesso collegati ad aspetti relazionali (rapporti con i familiari, gli amici, il partner, ecc.) ed emozionali inconsci, non noti alla persona. Credo sia un'ottima cosa che lei abbia ripreso peso e abbia ricominciato a nutrirsi, tuttavia pendo che il prossimo step terapeutico debba riguardare le componenti di cui sopra.
Provi a parlarne con il suo psicologo.

Restiamo in ascolto

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

387 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 GEN 2014

Cara Allegra,
penso che quello che ti è stato riferito dalle colleghe che ti stanno seguendo sia piuttosto corretto, tant’è che anche tu ti sei accorta che i sintomi sono iniziati quando hai ripreso la scuola, cosa che potrebbe aver scatenato in te dei pensieri ed emozioni forti e ansiose. Il riprendere la normalità e gli impegni quotidiani, il tornare a relazionarsi con gli altri, il timore di venir guardati in maniera diversa.. Alcune volte si avviano circoli viziosi in cui si è così spaventati dei propri sintomi che si dimentica il timore iniziale che li ha generati, per concentrarsi esclusivamente sulla paura di queste sensazioni e sul tentativo di rimuoverle. In realtà le nostre emozioni sono molto importanti e ci lanciano dei segnali, in questo caso potrebbe essere un segnale di qualcosa che non riesci ancora ad affrontare serenamente. Continua ad parlarne con la tua psicologa, vedrai che riuscirai a trovare la fonte di questa tua sofferenza e a capire come superare anche questi momenti di difficoltà.
Un augurio per tutto e un caro saluto,
Dott.ssa Chiara Francesconi

Anonimo-127163 Psicologo a Fano

319 Risposte

304 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 GEN 2014

Cara allegra,
lei è minorenne e non possiamo rispondere alla sua richiesta di consulto. Se è già in cura da un Collega credo che debba necessariamente rivolgersi a quest'ultimo senza ricercare ulteriori conferme. Per i sintomi fisici che accusa chieda ai suoi genitori ed eventualmente una visita al suo medico di base.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo, Psicoterapeuta Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

772 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Anoressia

Vedere più psicologi specializzati in Anoressia

Altre domande su Anoressia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18150

psicologi

domande 28350

domande

Risposte 97350

Risposte