Ansia senza apparente motivo

Inviata da Agape · 18 set 2020

Buongiorno,
sono due settimane che, senza un motivo apparente, vengo preso da sensazioni di ansia e preoccupazioni..Questa che definisco ansia, mi fa percepire il mondo intorno a me diverso...Suoni, Luci, colori, eventi...li percepisco in modo diverso, come se stessi sul chi va la...a volte come se fosse tutto poco reale.

Chi mi sta vicino a volte mi vede troppo pensieroso e quasi apatico....Quello che però mi spaventa è che in questi momenti in cui sono pensieroso, questa percezione leggera o quasi irreale delle cose intorno a me possano portare a fare qualcosa di pericoloso.

Non ho esternazioni tipo rabbia, pianto, o faccio cose particolarmente strane...all'esterno risulto solo confuso e meno spiritoso del solito...

Questo perchè questi picchi di malessere o ansia mi portano a chiudermi per capire la fonte e dopo giorni di "angoscia" scoppiano i mal di testa...Ho cominciato a cercare di ricordare i sogni, sto cercando di analizzare quanto successo in questi mesi per capire se c'è qualcosa che ha rotto gli equilibri e il mio subconscio ora sta cercando di trasmettermi qualcosa...

Io sono sempre stato ansioso di mio, tanto da scattare come una molla se sento suonare un telefono, sono sempre stato molto troppo attento a 1000 cose prima di prendere una decisione...Sono uno che spesso tiene dentro le cose ed ho anche un super-io marcato..ma questo non mi ha mai procurato malesseri in tanti anni.

Negli ultimi anni comunque di grandi cambiamenti c'è stato il cambiare città e allontanarmi dalla famiglia , la convivenza , il lockdown e infine sta arrivando l'acquisto della casa...All'inizio si pensava che il passo dell'acquisto della casa potesse essere un evento stressante..ma in realtà nelle varie riflessioni ho come la sensazione che il Lockdown abbia in qualche modo aperto la porta verso quel "magazzino" dove inconsciamente andavo a nascondere ansie e paure degli ultimi anni...preoccupazioni che però non percepivo perché le nascondevo in questo magazzino.

A questo punto mi chiedo quale tipo di terapia mi può servire e quale tipo di prestazione dovrei cercare...O se magari la sola psicoterapia non serva ma potrebbe servirmi qualcos'altro..

Grazie a tutti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 19 SET 2020

Buongiorno,
potrebbe essere come dice Lei; se è sempre stato ansioso, un periodo potenzialmente stressante come il lockdown ha facilitato la manifestazione del problema che descrive. Si è rotto il Suo equilibrio e si è aperta “la porta del magazzino“. È bella e chiara questa Sua metafora e dice della Sua capacità di riflettere su quello che Le succede dentro.
Più che sul tipo di psicoterapia si concentri sul professionista che Le ispiri fiducia, in modo da iniziare ad affrontare le Sue difficoltà. Ogni psicologo crede nell’approccio che ha scelto proprio perché crede nella sua utilità ed efficacia e perché conosce i risultati raggiunti nella sua esperienza clinica. Ma come diciamo spesso in questo spazio, il primo presupposto è una buona relazione terapeutica che parte dalla fiducia. Il tipo di prestazione glielo proporrà il professionista in base al Suo problema che si andrà a capire nel dettaglio insieme.
Buon lavoro!
Dott.ssa Katarina Faggionato

Dr.ssa Katarina Faggionato Psicologo a Vicenza

197 Risposte

107 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 SET 2020

Salve Agape,
intanto la volevo ringraziare per aver aver condiviso con noi i suoi pensieri e le sue paure. Il periodo che stiamo affrontando è un momento storico di grande rilevanza, non solo perchè può creare problematiche relative al lavoro, all'organizzazione degli impegni e alla preoccupazione stessa per la nostra salute, ma anche perchè è un periodo di cambiamenti e richiede capacità di adattamento e fronteggiamento dello stress che ne deriva. In generale tutti i cambiamenti sono connotati da reazioni emotive più o meno importanti questo perchè aumentano i dubbi e le incertezze e abbiamo come la sensazione di perdere "alcuni punti fermi". Tutti questi fattori possono portare a esperienze emotive spiacevoli come ansia e paura che possono includere quelle sensazioni (che lei ha descritto molto bene) di irrealtà e presenza di una costante minaccia. Il fatto che lei si descriva come "ansioso" e tendente al "chi va là" un po' da sempre potrebbe essere una spiegazione alla sua modalità costante di reagire alle esperienze in generale e ai propri pensieri. Può succedere ad un certo punto,però, che le strategie utilizzate fino ad oggi per far fronte alle nostre preoccupazioni si rivelino non più così funzionali così tendiano a ricercare ossessivamente "dentro la nostra mente" possibili spiegazioni o soluzioni senza accorgerci però che stiamo peggiorando la situazione in quanto il rischio è quello di rimanere incastrati in uno stile di pensiero costantemente focalizzato sul problema con conseguente aumento dei livelli di ansia e angoscia e la sensazione spiacevole di poter perdere il controllo. In questo modo si rischia di entrare in un circolo vizioso in cui si sviluppa una "preoccupazione della preoccupazione" e dalla quale è difficile uscirne se non quando le nostre energie si esauriscono o quando il nostro corpo ci manda segnali importanti come un mal di testa nel suo caso.
Il mio consiglio, pertanto, è quello di prendere in considerazione una possibile terapia di tipo Cognitivo-Comportamentale, la sua efficacia nei problemi di ansia è ormai riconosciuta da molti anni, in particolare la Terapia Metacognitiva risulta essere un trattamento d'avanguardia per questo tipo di problema.
Rimango tuttavia a disposizione per altri chiarimenti e le auguro di poter iniziare al più presto un percorso come quello consigliato.

Elena Andreea Moldova- Psicologa Online

Dott.ssa Elena Andreea Moldovan Psicologo a Arezzo

5 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86900

Risposte