Ansia o ischemia miocardica?

Inviata da Rullo73 · 23 nov 2020

Buona sera. Mi chiamo Nadia e ho 46 anni. E da un di tempo 2-3anni che ho dolori allo sterno e mi vengono i battiti accelerati. Dicono che e ansia. Ma e possibile che duri così tanto. Ho fatto diverse visite. Corse al pronto soccorso, ho chiamato ambulante a casa. Tutti dicevano che electrocardiogramma e perfetta anche la troponina. Una di queste e stata electrocardiogramma sotto sforzo. Cardiologa a scritto nel referto : dubbio ischemia miocardica. Da pochi giorni sono ricoverata per il solito dolore allo sterno i battiti accelerati. Mi tengono sotto controllo. Da tre gg mi fanno electrocardiogramma e la troponina e tutto e aposto. Ho tenuto holter per 24 ore, domani vado a fare ecocardio e poi scintigrafia miocardica. Di questa ultima ho tantissima paura. Ce qualcuno che l'ha fatta? Per adesso mi tengono sotto controllo e tre volte al giorno mi fanno prendere lo Xanax che mi stordisce tantissimo. Spero che tutti questi esami e visite mi dicono che mio cuoricino e in regola. Allora dovrò fare qualcosa con la mia ansia, come tentano di dir- mi i medici del reparto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 NOV 2020

Salve Nadia, visto che gli innumerevoli esami a cui si è sottoposta non hanno evidenziato nessuna alterazione o disfunzione su base organica, la invito a riconoscere l'ansia come origine del suo stato di malessere. Vedrà che affidandosi ad un professionista che sappia sostenerla in merito, riuscirà col tempo a gestire, e le auguro eliminare, i sintomi che riferisce.

Dott.ssa Sara Nepi Psicologo a Prato

93 Risposte

94 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 NOV 2020

Salve, mi spiace molto per il disagio e la situazione espressa. Per quanto riguarda questioni mediche, non entro in materia in quanto ci sono altri professionisti medici più competenti di me. Le pongo una questione: trova fatica a poter accettare l'idea che ciò potrebbe derivare realmente dall'ansia?
Mi auguro che gli esami organici possano escludere altre patologie. Se così fosse, come spero, ritengo fondamentale intraprendere un percorso psicologico al fine di indagare i cause, origini e fattori di mantenimento dei suoi sintomi.
Cordialmente, dott. FDL

Dott. Francesco Damiano Logiudice Psicologo a Roma

214 Risposte

101 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17450

psicologi

domande 25700

domande

Risposte 90450

Risposte