Ansia nel relazionarmi

Inviata da Peppino64 · 1 dic 2022 Crisi adolescenziali

Mio figlio , 16 anni , non ha nessun amico e non parla con nessuno neanche a scuola perché dice che non riesce perché è preso dall'ansia , sente che il cuore batte forte . Lo vedo che vorrebbe relazionarsi con qualcuno perché quando esce da scuola è sempre arrabbiato e quando vede qualche gruppetto di ragazzi cambia aspetto .

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Prenota subito un appuntamento online a 49€

Ricevi assistenza psicologica in meno di 72 ore con professionisti iscritti all’ordine e scegliendo l'orario più adatto alle tue esigenze.

Miglior risposta 2 DIC 2022

Questi due anni di pandemia hanno danneggiato infinitamente le relazioni tra adolescenti. Provi ad iscriverlo a qualche sport di squadra, dal calcio agli scout.

Tiziana Viol Psicologo a Vittorio Veneto

692 Risposte

2083 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 FEB 2023

Le sarebbe utile una terapia per l'ansia

Dr. Michele Scala Psicologo a Padova

1879 Risposte

556 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 FEB 2023

Le sarebbe utile una terapia per l'ansia , ed un percorso che lo rassicuri e
lo aiuti a superare tale periodo..

Dr. Michele Scala Psicologo a Padova

1879 Risposte

556 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 FEB 2023

Le sarebbe utile una terapia per l'ansia , ed un percorso che lo rassicuri e
lo aiuti a superare tale periodo

Dr. Michele Scala Psicologo a Padova

1879 Risposte

556 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 FEB 2023

Le sarebbe utile una terapia per l'ansia , ed un percorso che lo rassicuri e lo aiuti a superare tale periodo.

Dr. Michele Scala Psicologo a Padova

1879 Risposte

556 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 FEB 2023

Le sarebbe utile una terapia per l'ansia , ed un percorso che lo rassicuri e
lo aiuti a superare tale periodo.

Dr. Michele Scala Psicologo a Padova

1879 Risposte

556 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 DIC 2022

Buongiorno Signora, mi dispiace per la situazione che sta vivendo suo figlio. Sicuramente il covid non ha aiutato gli adolescenti, ma bisognerebbe indagare di più per capire l'origine di questa sua ansia. Per questo le consiglio di parlargli dell'opportunità di intraprendere un sostegno psicologico. Resto a disposizione.
Cordiali Saluti
Dott.ssa Paola Cammareri Psicologa

Dott.ssa Paola Cammareri Psicologo a Gioia Tauro

23 Risposte

5 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 DIC 2022

Buongiorno Peppino,
l'ansia di Suo figlio potrebbe derivare da qualche brutta esperienza relazionale passata o da un'insicurezza caratteriale, complice anche il periodo post-covid.
In ogni caso, consiglio un percorso psicologico volto al potenziamento dell'autostima e all'insegnamento di tecniche di gestione dell'ansia. In corso d'opera, potrebbe essere utile inserirlo in un contesto sociale extra scolastico (sportivo, ricreativo, creativo, etc.), nel quale possa sperimentare, con le nuove strategie apprese, delle sane relazioni e potersi sentire così più sicuro anche in contesti che tendono ad escluderlo.
Spero di averLe dato qualche nuovo spunto di riflessione.
Vi auguro tanta serenità.
Dottoressa Cristina Dellaferrera

Dottoressa Cristina Dellaferrera Psicologo a Asti

2 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Buon giorno Peppino,

Questi anni di pandemia hanno segnato profondamente i nostri adolescenti.

Ho aiutato molti ragazzi a risolvere problemi come quello di suo figlio.

La Terapia Breve Strategica rappresenta ad oggi la migliore pratica per risolvere problemi di ansia e panico.

Mediante la costruzione di strategie e l'applicazione di tecniche costruite su misura al tuo caso specifico, è possibile ottenere importanti risultati concreti nel giro di 3 settimane.

La risoluzione completa dei sintomi e il ritorno ad una vita relazionale soddisfacente avviene solitamente entro 3-4 mesi.

Augurandomi di esservi presto di aiuto,

Ricordo che per qualsiasi necessità rimango a disposizione,

Anche online.

Dottor Rossi

Dott. Gabriele Rossi Psicologo a Seveso

97 Risposte

32 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Buongiorno Peppino,
Capisco la frustrazione di vedere un figlio adolescente non riuscire a " volare". Penso che sia un ragazzo che soffre di ansia , forse sociale e andrebbe aiutato con una terapia .
Resto a disposizione
Buona giornata

Rebecca Flacio

Dott.ssa Rebecca Flacio Psicologo a Cuneo

12 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Buongiorno Peppino,
grazie per la sua condivisione.
Non sempre è facile relazionarsi con gli altri, soprattutto in momenti della vita che sono costellati da cambiamenti, da domande, da paure. Questo però non significa che siano solo cose negative, anzi, l’adolescenza è tanto delicata quanto forte, perché in momenti difficoltà ma col giusto sostegno, si può scoprire qualcosa di se stessi di importante e che aiuta poi a proseguire per la propria strada con passi nuovi, con sicurezze diverse, ma anche con interrogativi nuovi che aiutano a crescere e a cambiare e a diventare ciò che si vuole essere.
Lavoro molto con gli adolescenti e mi rendo sempre più conto quanto sia importante sostenerli e far sì che possano riconoscere il loro valore anche nelle diversità.
Resto a disposizione.
Cordiali saluti,
Dott.ssa Maddalena Vicidomini
Psicologa clinica
Padova

Dott.ssa Maddalena Vicidomini Psicologo a Padova

3 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Buongiorno Peppino,
Cominciamo da una nota positiva e cioe' che suo figlio e' fortunato ad avere un genitore che presta attenzione e si attiva quando vede una difficolta'. Ed a Lei grazie di averci contattato per questo e non aver lasciato suo figlio da solo. Potrebbe essere di aiuto per suo figlio parlare con un terapeuta che lavori con adolescenti, e' importante pero' che suo figlio voglia farlo, non e' qualcosa che puo' essere imposto, quindi ne parli prima di tutto con lui. Qualora suo figlio non fosse disponibile a seguire quella strada, o anche in concomitanza con una terapia, si puo' provare ad aggirare il problema di quella che sembra una forma di ansia sociale facilitando situazioni alternative di socializzazione. Mi spiego: suo figlio potrebbe sentirsi particolarmente nervoso a scuola, dove oltre a dover fronteggiare un gruppo ampio, deve farlo in un ambito in cui si sente valutato ed esposto (interrogazioni, compiti in classe, ecc.), se gia' non lo fa, potrebbe provare qualche attivita' pomeridiana (sport, musica, teatro, hobby) in un gruppo piu' piccolo e in un clima piu' rilassato. Un altro modo di aiutarlo potrebbe essere chiedere a un professore/ssa piu' disponibile di assegnargli un lavoro di gruppo con giusto uno o due compagni, per vedere se suo figlio trova piu' facile interagire a tu per tu. Infine, e' molto importante facilitare queste occasioni di incontro per suo figlio senza metterlo sotto pressione, tenga presente che piu' gliene parla e insiste con lui, piu' lo fara' sentire inadeguato e piu' si mettera' sulla difensiva.
Essere genitori di un adolescente non e' mai stato un compito facile, la pandemia ha poi avuto un effetto pesantissimo sulla socialita' degli adolescenti, abbiamo ormai montagne di dati in proposito. Ma non demorda, con il suo supporto e molta pazienza suo figlio passera' attraverso questa fase.
Un caro saluto,
dott.ssa Francesca Calvano

Dott.ssa Francesca Calvano Psicologo a Roma

154 Risposte

133 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Buongiorno
L'adolescenza è un periodo particolare per qualsiasi ragazzo. Le sarebbe utile una terapia per l'ansia , ed un percorso che lo rassicuri e
lo aiuti a superare tale periodo.
Dott.ssa Patrizia Carboni
Roma

Dott.ssa Patrizia Carboni Psicologo a Roma

703 Risposte

98 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Buongiorno Peppino, è importante che suo figlio possa avere uno spazio dove poter elaborare queste sue difficoltà relazionali affinché possano essere affrontate e lui riesca a superare questo blocco evolutivo. Di sicuro gli ultimi anni caratterizzati dalla pandemia e dall'isolamento non hanno aiutato i giovani. Qualora ritenesse opportuno avere un consulto sono disponibile anche online .
Le auguro una buona giornata
Dott.ssa Teresa De Magistris

Dottoressa De Magistris Teresa Psicologo a Torino

16 Risposte

5 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Buongiorno sig.Peppino
Si ciò che descrive sembrerebbero proprio aspetti legati all'ansia, un'ansia che andrebbe indagata e compresa meglio in suo figlio.
La fase dell' adolescenza è complicata consiglio un percorso di aiuto e sostegno. Io mi occupo anche di ragazzi. Rimango a disposizione.
Saluti Dott.ssa Pellicciotta

Dott.ssa Barbara Pellicciotta Psicologo a Milano

16 Risposte

3 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Salve Peppino,
la pandemia con i suoi effetti di segregazione e con il dispositivo del distanziamento sociale ha avuto un forte impatto nocivo sul piano psichico per tutti gli strati della popolazione e su ogni differenza anagrafica. Quindi i più colpiti sono stati gli adolescenti e gli anziani. I primi perché tutta la fase di conoscenza e confronto relazionale tra pari è stata soppressa, i secondi perché deprivati dalle relazioni di sostegno opportune in quella fase di vita. Il risultato è stato il vissuto abbandonico che porta i correlati di rabbia e tristezza da isolamento.
Pertanto sarebbe opportuno che suo figlio potesse parlare di quello che prova con uno psicoterapeuta in modo da aiutarlo nello scioglimento del blocco in ambito sociale con i suoi pari.
Dott. Pietro Salemme

Dott. Pietro Salemme Psicologo a Roma

241 Risposte

59 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 37200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Se hai bisogno di cure psicologiche immediate, puoi prenotare una terapia nelle prossime 72 ore e al prezzo ridotto di 49€.

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 22150

psicologi

domande 37200

domande

Risposte 129200

Risposte