Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ansia legata ad un brutto ricordo ? Help.

Inviata da luca il 16 lug 2019 Ansia

Salve a chi leggerà la mia domanda.
27 anni, Fidanzato felicemente con una mia coetanea da orma sei anni e mezzo. In breve lo scorso agosto mi invaghisco di una mia coetanea tedesca, mollo la mia ragazza ed intraprendo una relazione con lei. Il tutto fino a dicembre quando accade che, nemmeno io mi riesco a spiegare come, in un periodo di stress e disordine, ricevo un rapporto con un trans, non so perché ero spinto da questa voglia. Le vacanze di natale passano, ritorno felicemente con la mia ragazza, finisco gli esami e mi laureo, insomma torno alla mia vita felice di sempre. Ma succede che da inizio maggio emerge in me un enorme senso di colpa e di vergogna per quello che ho fatto. Adesso un enorme senso di colpa e di vergogna mi attanaglia, darei qualsiasi cosa per cancellare/dimenticare questa cosa tremenda che ho fatto, venir meno ai miei principi. Non riesco a spiegarmi come possa aver trasgredito ai miei principi. Ecco questa situazione angosciosa mi porta ansia e irrequietezza.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Luca,
probabilmente in lei, fidanzatosi giovanissimo, dopo quasi sette anni è insorto il bisogno di fare altre esperienze e trasgredire.
Solo dopo averle fatte, ha concluso che non ne valeva la pena e da qui il senso di colpa e di vergogna, tanto più che con la sua ragazza fondamentalmente è stato sempre bene.
Poichè ciò che ha fatto (per inesperienza o curiosità), alla fine non è grave e non ha prodotto danni, le direi di lasciar perdere il senso di colpa che a volte è qualcosa di inutile e stupido.
Se vuole può approfondire questo tema tramite una consulenza psicologica.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6565 Risposte

18380 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno, l' ansia che lei prova, unita al senso di colpa, è slegata in parte, come qualsiasi percezione, dalla vicenda vissuta. La percezione è di aver trasgredito i propri valori, di essersi concessa qualcosa di non buono, in un periodo di grande stress emotivo. In queste situazioni di stress alcune funzioni cognitive ed emotive sono alterate, quindi non è possibile dare un giudizio su se stessi equilibrato. Un percorso psicologico che la aiuti a perdonare se stessa e gli altri potrebbe esserle utile. La saluto cordialmente.

Monticone Alessandra Psicologo a Asti

175 Risposte

71 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Luca,
occorre comprendere a cosa le stanno servendo emozioni di ansia e vergogna nel suo presente. Come mai emergono ora. La sessualità porta elementi costitutivi profondi e non sempre riusciamo ad allinearli con i nostri principi guida.
Le consiglio di chiedere supporto a un collega della sua zona o mi può contattare se lo desidera per una consulenza anche online. Saluti, dott.re Lorenzetto Claudio

Dott.re Lorenzetto Claudio Psicologo a Ferrara

201 Risposte

65 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Luca,
del suo scritto mi colpiscono i passaggi: lascia la sua fidanzata, inizia una nuova storia che finisce, si ritrova ad avvertire una voglia di esperienza sessuale trans, ricomincia la relazione con la ragazza che ha lasciato e riprende la sua vita che descrive felice.
Mi sembra non ci sia un tempo di domande, e mi chiedo se ne ha parlato con la sua fidanzata, come l’ha presa? Credo che il ritrovarsi a vivere il senso di colpa appartenga a questo fare senza domande, un tempo di riflessione. L’ansia, l irrequietezza sono segnali di un conflitto interiore, proverei a fermarmi e farmi domande su esperienze che fa e che vuole cancellare, forse ci sono aspetti di se che dovrebbe conoscere.
Disponibile per approfondimenti.
Dr.ssa Elisabetta Ciaccia

Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia Psicologo a Milano

231 Risposte

54 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Luca ,
cosa la porta a definire “tremenda” l’esperienza sessuale con un trans? Da quello che scrive si evince che si sia trattato di qualcosa al di fuori della sua zona di confort, ma è una esperienza che lei ha ricercato attivamente se ne ha avuto voglia. Inoltre, se l’esperienza è stata consenziente e si è consumata nel rispetto suo e dell’altra persona, non ha fatto male a nessuno. Mi sembra anche di capire che in quel periodo lei fosse libero da vincoli sentimentali, per cui ha riflettuto sul perché si sente in colpa, nei confronti di chi? Quando ha “mollato” la sua ragazza si è sentito in colpa? Se si, è lo stesso senso di colpa che il rapporto con il trans sembra aver innescato? Siamo certo padroni dei nostri comportamenti, ma lo siamo meno delle nostre senzazioni. Sia indulgente verso i suoi desideri perché non sempre si può scegliere cosa desiderare, ma è più facile placare ansie e angosce, se riflette sulle sensazioni avute e sul “perché ” era “spinto da questa voglia”. Dire a se stesso che ha trasgredito ai propri principi non fa che alimentare l’ansia e l’irrequietezza. Avere uno sguardo “aperto” verso qualcosa che ha scelto, oppure confrontarsi con qualcuno non giudicante che la aiuti a capire, potrebbe aiutarla.

In bocca al lupo

Dott.ssa Donatella Tribuzio Psicologo a Bari

28 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Luca,
lei sembra fidanzato felicemente da tempo, d'altra parte ha sperimentato altre relazioni forse per evadere dalla routine. L'incontro con la sessualità transgender ha suscitato in lei emozioni di colpa e di vergogna, attualmente vive ansia e irrequietezza. Credo sarebbe opportuno elaborare queste emozioni negative con un professionista che sappia accoglierla senza giudizio. Certamente non è possibile cancellare l'esperienza ma è possibile dare un senso a quanto vissuto.
Resto a disposizione
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2442 Risposte

2060 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20050

domande

Risposte 77800

Risposte