Ansia legata ad un brutto ricordo ? Help.

Inviata da luca il 16 lug 2019 6 Risposte  · Ansia

Salve a chi leggerà la mia domanda.
27 anni, Fidanzato felicemente con una mia coetanea da orma sei anni e mezzo. In breve lo scorso agosto mi invaghisco di una mia coetanea tedesca, mollo la mia ragazza ed intraprendo una relazione con lei. Il tutto fino a dicembre quando accade che, nemmeno io mi riesco a spiegare come, in un periodo di stress e disordine, ricevo un rapporto con un trans, non so perché ero spinto da questa voglia. Le vacanze di natale passano, ritorno felicemente con la mia ragazza, finisco gli esami e mi laureo, insomma torno alla mia vita felice di sempre. Ma succede che da inizio maggio emerge in me un enorme senso di colpa e di vergogna per quello che ho fatto. Adesso un enorme senso di colpa e di vergogna mi attanaglia, darei qualsiasi cosa per cancellare/dimenticare questa cosa tremenda che ho fatto, venir meno ai miei principi. Non riesco a spiegarmi come possa aver trasgredito ai miei principi. Ecco questa situazione angosciosa mi porta ansia e irrequietezza.

rapporto , ragazza , riesco , relazione

Miglior risposta

Gentile Luca,
probabilmente in lei, fidanzatosi giovanissimo, dopo quasi sette anni è insorto il bisogno di fare altre esperienze e trasgredire.
Solo dopo averle fatte, ha concluso che non ne valeva la pena e da qui il senso di colpa e di vergogna, tanto più che con la sua ragazza fondamentalmente è stato sempre bene.
Poichè ciò che ha fatto (per inesperienza o curiosità), alla fine non è grave e non ha prodotto danni, le direi di lasciar perdere il senso di colpa che a volte è qualcosa di inutile e stupido.
Se vuole può approfondire questo tema tramite una consulenza psicologica.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno, l' ansia che lei prova, unita al senso di colpa, è slegata in parte, come qualsiasi percezione, dalla vicenda vissuta. La percezione è di aver trasgredito i propri valori, di essersi concessa qualcosa di non buono, in un periodo di grande stress emotivo. In queste situazioni di stress alcune funzioni cognitive ed emotive sono alterate, quindi non è possibile dare un giudizio su se stessi equilibrato. Un percorso psicologico che la aiuti a perdonare se stessa e gli altri potrebbe esserle utile. La saluto cordialmente.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

18 LUG 2019

Logo Monticone Alessandra Monticone Alessandra

171 Risposte

70 voti positivi

Gentile Luca,
occorre comprendere a cosa le stanno servendo emozioni di ansia e vergogna nel suo presente. Come mai emergono ora. La sessualità porta elementi costitutivi profondi e non sempre riusciamo ad allinearli con i nostri principi guida.
Le consiglio di chiedere supporto a un collega della sua zona o mi può contattare se lo desidera per una consulenza anche online. Saluti, dott.re Lorenzetto Claudio

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

18 LUG 2019

Logo Dott.re Lorenzetto Claudio Dott.re Lorenzetto Claudio

184 Risposte

64 voti positivi

Gentile Luca,
del suo scritto mi colpiscono i passaggi: lascia la sua fidanzata, inizia una nuova storia che finisce, si ritrova ad avvertire una voglia di esperienza sessuale trans, ricomincia la relazione con la ragazza che ha lasciato e riprende la sua vita che descrive felice.
Mi sembra non ci sia un tempo di domande, e mi chiedo se ne ha parlato con la sua fidanzata, come l’ha presa? Credo che il ritrovarsi a vivere il senso di colpa appartenga a questo fare senza domande, un tempo di riflessione. L’ansia, l irrequietezza sono segnali di un conflitto interiore, proverei a fermarmi e farmi domande su esperienze che fa e che vuole cancellare, forse ci sono aspetti di se che dovrebbe conoscere.
Disponibile per approfondimenti.
Dr.ssa Elisabetta Ciaccia

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

18 LUG 2019

Logo Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia

207 Risposte

47 voti positivi

Gentile Luca ,
cosa la porta a definire “tremenda” l’esperienza sessuale con un trans? Da quello che scrive si evince che si sia trattato di qualcosa al di fuori della sua zona di confort, ma è una esperienza che lei ha ricercato attivamente se ne ha avuto voglia. Inoltre, se l’esperienza è stata consenziente e si è consumata nel rispetto suo e dell’altra persona, non ha fatto male a nessuno. Mi sembra anche di capire che in quel periodo lei fosse libero da vincoli sentimentali, per cui ha riflettuto sul perché si sente in colpa, nei confronti di chi? Quando ha “mollato” la sua ragazza si è sentito in colpa? Se si, è lo stesso senso di colpa che il rapporto con il trans sembra aver innescato? Siamo certo padroni dei nostri comportamenti, ma lo siamo meno delle nostre senzazioni. Sia indulgente verso i suoi desideri perché non sempre si può scegliere cosa desiderare, ma è più facile placare ansie e angosce, se riflette sulle sensazioni avute e sul “perché ” era “spinto da questa voglia”. Dire a se stesso che ha trasgredito ai propri principi non fa che alimentare l’ansia e l’irrequietezza. Avere uno sguardo “aperto” verso qualcosa che ha scelto, oppure confrontarsi con qualcuno non giudicante che la aiuti a capire, potrebbe aiutarla.

In bocca al lupo

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 LUG 2019

Logo Dott.ssa Donatella Tribuzio Dott.ssa Donatella Tribuzio

28 Risposte

33 voti positivi

Gentile Luca,
lei sembra fidanzato felicemente da tempo, d'altra parte ha sperimentato altre relazioni forse per evadere dalla routine. L'incontro con la sessualità transgender ha suscitato in lei emozioni di colpa e di vergogna, attualmente vive ansia e irrequietezza. Credo sarebbe opportuno elaborare queste emozioni negative con un professionista che sappia accoglierla senza giudizio. Certamente non è possibile cancellare l'esperienza ma è possibile dare un senso a quanto vissuto.
Resto a disposizione
Dr.ssa Donatella Costa

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 LUG 2019

Logo Dr.ssa Donatella Costa Dr.ssa Donatella Costa

2375 Risposte

2016 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Brutti Ricordi m impediscono d amare

3 Risposte, Ultima risposta il 06 Gennaio 2015

Ansia e sensazioni brutte sul futuro

1 Risposta, Ultima risposta il 27 Giugno 2017

che cosa ho?help

1 Risposta, Ultima risposta il 02 Novembre 2017

Trauma di un bambino legato a un furto

4 Risposte, Ultima risposta il 07 Luglio 2015

Sono in una brutta situazione, cosa avete da dire dottori?

5 Risposte, Ultima risposta il 18 Gennaio 2016

Ansia, DOC, DIG, derealizzazione/depersonalizzazione, angoscia

2 Risposte, Ultima risposta il 13 Marzo 2018

Ansia e paura di non amare

1 Risposta, Ultima risposta 12 Settembre 2019

Ossessione, ansia o complesso affettivo?

7 Risposte, Ultima risposta il 02 Dicembre 2013

Senso di colpa, stress, ansia

5 Risposte, Ultima risposta il 02 Gennaio 2019