Ansia, lavoro, pensiero negativo

Inviata da Anonimo · 15 mag 2020 Ansia

Buongiorno, non so nemmeno da che parte cominciare. Sono cosciente che questa mia ansia sia generata in gran parte dal periodo che stiamo vivendo e dalle incertezze che ne comporta, se mi analizzo attentamente, cosa che ormai faccio ogni notte, perché ho perso il sonno ormai, so che tutte le mie ansie sono dovute a eventi che non dipendono da me o che, comunque, non posso risolvere. Ciò che mi provoca una morsa allo stomaco è il problema “lavoro”. A causa del covid la nostra azienda ha momentaneamente chiuso. Siamo stati in cassa integrazione, che ora è terminata e, non essendo quella in deroga, non si sa come e quando verrà rinnovata, perché il nostro consulente paghe dice di aspettare l’uscita di qualche nuovo decreto (attesa che è fonte di ansia), nonostante ciò io sono impiegata con mansioni di responsabile (mansione tacita, in quanto lavoro lì da oltre 10 anni e da un paio di anni, dopo un susseguirsi di figure “responsabili” sempre nuove e sempre meno competenti, che se ne andavano o venivano gentile accompagnate alla porta dopo poco tempo, causa poca capacità, si sono accorti che forse, come interna, ne potevo sapere qualcosa in più rispetto a un un estraneo) e continuo a lavorare, con due colleghi su 15, due gg a settimana in azienda e gli altri da casa, e di lavoro, per noi, o comunque per me, devo dire che ce n’è. Quindi passo le giornate a controllare ossessivamente la mail, a rispondere al telefono, e a pensare se ho fatto tutto o se devo fare altro. E quando ho finito, ricomincio. In loop. Con una morsa allo stomaco. Inutile parlarne al capo. Inoltre non ci sarebbe molto da fare, il problema è mio, è ossessivo e non riesco a liberarmene. Mi sento sempre in dovere nei confronti degli altri, di tutti, se mi chiedono una cosa non dico mai di no, e se per caso lo dico poi sto male. Il problema è che al lavoro provavo ansia anche prima del covid. Ho a che fare con elementi che mi disturbano proprio a pelle ma, razionalmente, so che è un problema mio, un mio modo di vedere le cose, in realtà queste persone non ce l’hanno con me, sono fatte così e si comportano in questo modo con tutti, il fatto è che mi vedono come figura di responsabilità e vengono tutti da me per qualsiasi stupidaggine, e io mi impongo di essere educata, un altro, un responsabile, ma non mio grazie al cielo, ha scatti di ira gratuiti nei confronti del sottoposti, la qual cosa mi disturba molto, una volta gliel’ho fatto notare ed è scattato anche contro di me, rovinando così un’amicizia che durava da anni. Quindi se penso a cosa mi crea ansia, cosa mi stringe lo stomaco, cosa tiene impegnata la mia mente per ore, penso al lavoro. Sono altresì conscia del fatto che ho raggiunto un livello e una posizione tali che non potrei più raggiungere altrove e alla mia età. Ho 43 anni. E che le cose non sono grosse e gravi come le vedo, ma è più forte di me e fuori dal mio controllo. Inoltre non avrei proprio la forza di cambiare lavoro, senza contare che questo non sarebbe proprio il periodo giusto. Ci sono altre piccole cose che mi creano ansia, ma credo che per ora possa bastare, se risolvessi questo problemi sarei già al settimo cielo. Non so bene come funzioni questo sito e ho voluto provare. Quindi per ora vi ringrazio e vi auguro una buona giornata.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 18 MAG 2020

Buon pomeriggio, ha mai pensato di approfondire questi aspetti personali con uno psicologo?
Questo potrebbe essere il momento opportuno.
Il lavoro con un professionista potrebbe esserle utile nell' attenuazione di alcuni segnali di disagio, fornendole allo stesso tempo una maggiore e più stabile capacità di contenimento emotivo e psicologico, con ricadute positive in ambito lavorativo e personale.
Ci pensi
Cordiali Saluti
Dott. Masucci A.

Dott. Armando Masucci Psicologo a Avellino

332 Risposte

288 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 OTT 2021

Buongiorno.
Sono il dr. Massimiliano Castelvedere, di Brescia. Sono tra quei professionisti che ritengono che il cambiamento personale sia un processo lungo e complicato. Purtroppo non ci sono scorciatoie e i consigli che uno psicologo potrebbe dare in una chat lasciano il tempo che trovano: non esiste la “bacchetta magica”. Per inquadrare l’eventuale problematica di un paziente serve invece una consulenza approfondita (almeno 4 sedute). A seguire, se nella consulenza si evidenzia un problema significativo, per risolverlo è necessaria una vera e propria psicoterapia o una psicoanalisi.
Illudersi che si possa fare qualcosa scrivendo in una chat serve solo a perdere tempo e significa che non si è pronti a mettersi in discussione. Se lei è una persona veramente motivata a capirsi e a cambiare, le do la mia disponibilità per fissare un appuntamento (anche online).

Dott. Massimiliano Castelvedere Psicologo a Brescia

671 Risposte

89 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19350

psicologi

domande 31200

domande

Risposte 107000

Risposte