Ansia in vista della gita di quinto liceo

Inviata da Bea · 24 mar 2018 Ansia

Sono da sempre una ragazza ansiosa...circa a 10 anni ho iniziato a manifestare la mia ansia con difficoltà ad addormentarmi di notte e necessità di avere a fianco a me i miei genitori,dai 15 anni questa difficoltà si è presentata in occasione del rinizio della scuola quasi ogni anno e per periodi più o meno lunghi fino ad ora che ho 18 anni.Questa mia difficoltà sono riuscita ad affrontarla sempre piu rapidamente di anno in anno anche con il sostegno dei miei genitori e del mio ragazzo.Nel frattempo ho vissuto anche esperienze fuori casa da sola,dai tre ai sei giorni ed anche lì la mia ansia si faceva sentire alla sera prima di andare a letto ma
,tra una notte in bianco e una in cui crollavo per la stanchezza,e avendo tutto sommato imparato ad accettare la mia ansia è stata gestibile..solo l'ultima volta,a 17 anni
,sono stata costretta a tornare a casa perché erano 3 notti che non dormivo e sentivo l'estremo bisogno di lasciare quel luogo anche se dovevo stare 6 giorni.Ora devo andare in gita con la classe anche stavolta per 6 giorni,per la prima volta all'estero, e ho timore di non essere pronta per questa esperienza visto che non ho al mio fianco persone con cui mi sento sicura e protetta al massimo e naturalmente non c'è la possibilità di tornare a casa.Ho valutato la possibilità di andare,e prendere eventualmente qualcosa per dormire in caso di bisogno ma non mi sento comunque sicura. Sono giorni che mi chiedo se forse ho bisogno di altre prove e di piu tempo per essere veramente pronta a vivere una esperienza del genere in maniera serena,perché attualmente il pensiero di partire,mi pesa e non va bene. So che questo mio problema lo devo affrontare in ogni caso,sia se vado,sia se non vado in gita, infatti ho deciso di intraprendere anche un percorso con uno psicoteraupeuta perché non voglio limitare la mia libertà e la mia autonomia a causa dell'ansia data anche la mia giovane etá. Non so davvero cosa fare.. ho paura di affrontare questa gita perché dover partire di mette più agitazione che felicità quindi non so se sono pronta,non voglio che si trasformi in qualcosa di negativo ma non voglio nemmeno che si trasformi in un rimpianto,anche se avrò altre occasioni.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 26 MAR 2018

Buongiorno Bea
l'ansia di cui parli sembra essere diventata invalidante, sai bene di avere un disagio ma hai sempre provato ad affrontarlo puntando sulle persone che hai vicino e che si sono dimostrate sempre disponibili. Per stare meglio Bea devi puntare su di te, capire cosa ti blocca, iniziare un percorso che ti aiuterà a godere liberamente di ogni occasione della tua vita senza rimpianti.
Dott.ssa Giovannone Maria Angela
Ceccano (Fr)

Dott.ssa Maria Angela Giovannone Psicologo a Ceccano

12 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 MAR 2018

Gentilissima, la tua paura sembra essere legata alle situazioni in cui ti senti sola oppure dove non ci sono persone alle quali chiedere aiuto. Indipendentemente dalla gita. Questa paura si è cronicizzata poiché le persone a te care si sono rese disponibili a darti aiuto nel momento del bisogno e questo ti rassicura sul momento, ma crea una dipendenza che, anziché aiutarti a superare l' ansia, la alimenta, paradossalmente. La buona notizia è che, come si è creato questo circolo vizioso, così si può estirpare, ad esempio con la consulenza strategica breve. Ora, per affrontare la gita, prova a riflettere se possiedi gli strumenti per rassicurarti e fidarti di te stessa. Poi decidi tranquillamente. Se la gita sarà tra un mese o due è possibile iniziare un percorso psicologico e trarne beneficio. Cordiali Saluti. Alessandra Monticone

Monticone Alessandra Psicologo a Asti

326 Risposte

129 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 MAR 2018

Buongiorno Bea, riguardo alla gita cosa le consiglia il suo psicoterapeuta?
Sarebbe utile affrontare con lui/lei questo tema che le sta così a cuore.
Cerco di spiegarmi in modo esauriente.
Quando ha provato ad affrontare il tema non è stata soddisfatta della risposta avuta?
Con lo/la psicoterapeuta parlate di altre questioni e questa non è stata affrontata?
Molto spesso i fenomeni di ansia sono l'inizio di un percorso che conduce ad approfondire anche altri aspetti della personalità, non solo vanno riconosciuti ma rispettati cosi da poter essere una guida lungo tutto il percorso terapeutico.
Se riuscirà ad accettare le indicazioni del/della suo/sua terapeuta e sentirà che la sua ansia non la invade allora sarà il momento di andare in gita.
Fino a quel momento dovrà lavorare al recupero di buoni livelli di autonomia anche utilizzando il sostegno di una terapia farmacologica e conquistare cosi una qualità di vita migliore.
Un cordiale saluto.

Dott.ssa Annalisa Fabbri, psicoterapeuta, Padova

Studio Associato di Psicologia e Arteterapia Psicologo a Padova

25 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101150

Risposte