Ansia in continuo e vomito e non riuscire a mangiare

Inviata da Maria. 24 giu 2019 7 Risposte  · Ansia

Buongiorno, ho un problema soffro sempre d ansia perché il mio ragazzo lavora all estero e un giorno all improvviso tutti i pensieri mi sono venuti in testa se lo amo se quando torna riesco a vederlo se riesco a baciarlo e così all infinito però se penso che la nostra storia può finire piango in continuo perché ho paura che può accadere. Sono andata dal medico di famiglia mi ha prescritto una cura di gocce calmanti e mi ha detto non c'è bisogno di seguire una terapia e che devo superare la situazione che sono solo paranoie. Ma non so come si fa a superare queste paranoie? Come faccio a mandare via questi pensieri dalla testa per stare meglio? Come faccio a diventare più forte e superare tutto? Perché a un paio di giorni che vomito e non mangio. Grazie per l aiuto

paura , famiglia , terapia , ragazzo , riesco

Miglior risposta

Buongiorno Maria,

comprendo la situazione e anche i suoi dubbi, la cura farmacologica può anche essere utile, tuttavia come dice il suo medico, senza una terapia adeguata non è possibile avere dei miglioramenti. Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, se vuole mi può scrivere.
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda
Lecco e skype

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Maria,
leggendo le sue parole ne ricavo l'impressione che lei si trova in un circolo vizioso in cui più cerca di controllare questa sua compulsione a pensare ma meno ci riesce e più aumenta il senso di frustrazione che la porta a pensarci ancora di più. Tutto ciò aumenta l'ansia che va ad alterare il funzionamento del sistema neuro-vegetativo (lo dimostra la somatizzazione a livello gastro-intestinale). Esistono delle prescrizioni comportamentali specifiche per questo tipo di problema che permettono di interrompere tale ridondanza di pensieri e di sedare l'ansia senza l'apporto di farmaci. Si tratta di un percorso breve (non più di 12-13 sedute) di consulenza psicologica e apprendimento di tecniche specifiche, anche attraverso video-sedute on line.
Dott.ssa Maria Giovanna Zocco - Psicologa on-line

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

2 LUG 2019

Logo Dr.ssa Maria Giovanna Zocco Dr.ssa Maria Giovanna Zocco

158 Risposte

263 voti positivi

Buongiorno Maria,
leggendo le sue parole ne ricavo l'impressione che lei si trova in un circolo vizioso in cui più cerca di controllare questa sua compulsione a pensare meno ci riesce e più aumenta il senso di frustrazione che la porta a pensarci ancora di più ma, quel che è peggio è che tutto questo aumenta il suo stato d'ansia che altera il funzionamento del sistema neurovegetativo (lo dimostrano le somatizzazioni a livello del sistema gastro-intestinale). Esistono delle prescrizioni comportamentali specifiche per questo tipo di problemi che permettono di interrompere tale ridondanza di pensieri e sedare gli stati d'ansia senza ricorrere ai farmaci. Si tratta di percorsi brevi di consulenza psicologica (non più di 12-13 sedute) che possono svolgersi anche attraverso video-sedute on-line.
Cordiali saluti
Dott.ssa Maria Giovanna Zocco - Psicologa on-line

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

2 LUG 2019

Logo Dr.ssa Maria Giovanna Zocco Dr.ssa Maria Giovanna Zocco

158 Risposte

263 voti positivi

Buongiorno Maria. Le ansie portano stress e tristezza perché occorre togliere ciò che non permette di "rimarginare le ferite". il non sentirti abbastanza, il non sentirti amato e compreso la paura della perdita possono essere elementi importanti che non ti permettono di stare bene.
Ho un metodo trasparente, chiaro dove si decidono gli obiettivi insieme che risolve le problematiche emotive dandoti una nuova forza. normalmente si ottengono risultati di miglioramento fin dai primi incontri.sono psicoterapeuta certificato EMDR. Una tecnica che già dalle prime sedute ti permetterà di ridurre o togliere il dolore e l'ansia legata ad eventi specifici a sciogliere il tuo senso di impotenza e ridare energia e possibilità alla tua dignità. Rimango a disposizione.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

26 GIU 2019

Logo Dott. Davide Milanese Dott. Davide Milanese

143 Risposte

42 voti positivi

Gentile Maria,
da anni mi occupo di ansia, e spesso mi ritrovo ad ascoltare persone che mi raccontano di essere andati dal proprio medico ed esserne venuti via con qualche farmaco minimizzando il tutto. L’ansia, la paura di perdita sono segnali di un disagio interiore che possono avere a che fare con aspetti di se o relazionali della propria storia evolutiva e meritano una conoscenza un significato e mi creda si risolvono.
Se il suo problema non riesce a contenerlo chieda un aiuto psicoterapeutico credo l’aiuterebbe a comprendere ciò che vive in lei, l’uso di un farmaco seda ma non risolve.
Spero di essere le stata di aiuto rimango a disposizione per approfondimenti.
Dr.ssa Elisabetta Ciaccia Milano

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

26 GIU 2019

Logo Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia

191 Risposte

40 voti positivi

Gentile Maria, in genere non esprimo giudizi ma in questo caso il suo medico si è comportato in modo gravemente superficiale. I medici che non conoscono la psicopatologia farebbero meglio a tacere invece di dare consigli totalmente errati. Lei ha bisogno di un esame medico serio per escludere patologie, e non solo delle gocce. Se è tutto a posto, intraprenda senza indugio una psicoterapia da persona altamente qualificata.
Cordialmente
dr. Tacchini

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

26 GIU 2019

Logo Dott. Leopoldo Tacchini Dott. Leopoldo Tacchini

693 Risposte

289 voti positivi

Gentile Maria,
Credo che il suo medico di base abbia fatto un errore di valutazione o comunque è disinformato rispetto alle difficoltà psicologiche. L'ansia è da trattare così come le somatizzazioni per evitare di stare peggio, inoltre bisogna agire e modificare i pensieri disfunzionali. Richieda una consulenza da una psicologa meglio in presenza, può scegliere dal portale in base all'ambito di residenza.
Cordialmente
Dr.ssa Donatella Costa

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

26 GIU 2019

Logo Dr.ssa Donatella Costa  Studio di  Psicologia e Benessere Dr.ssa Donatella Costa Studio di Psicologia e Benessere

2314 Risposte

1975 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Ansia generalizzata e terrore di mangiare fuori

6 Risposte, Ultima risposta il 28 Luglio 2014

Ansia che non mi fa mangiare.

1 Risposta, Ultima risposta il 14 Luglio 2018

Come riuscire a controllare ansia

2 Risposte, Ultima risposta il 19 Agosto 2017

Sbalzi d'umore evidenti e continui, problemi di ansia.

1 Risposta, Ultima risposta il 12 Febbraio 2019

Nausea e vomito in compagnia di amici, solo dopo aver mangiato

4 Risposte, Ultima risposta il 03 Settembre 2018

Ho paura di tutto e ho la fobia del vomito

2 Risposte, Ultima risposta il 23 Dicembre 2018

Come affrontare gli attacchi di panico nel mangiare fuori casa?

6 Risposte, Ultima risposta il 19 Ottobre 2014

Perchè non riesco a mangiare fuori casa?

6 Risposte, Ultima risposta il 22 Settembre 2014

Cosa posso fare per far passare il pianto e il vomito a scuola?

5 Risposte, Ultima risposta il 21 Ottobre 2013

Non riesco più a mangiare serenamente

8 Risposte, Ultima risposta il 04 Marzo 2017