Ansia generalizzata e terrore di mangiare fuori

Inviata da Anonimo. 17 lug 2014 6 Risposte  · Ansia

Buonasera, ho 19 anni e da circa due anni e mezzo soffro di attacchi d'ansia. Ogni giorno, nelle circostanze piú stupide, anche solo a stare seduta all'università, per esempio, mi viene l'ansia e inizio a sentire quel fastidiosissimo senso di nausea e conseguente terrore di rimettere. Questo stato d'angoscia si ripete sempre. In ogni circostanza. Ma è più accentuato quando si tratta di andare a cena fuori. Non c'è verso, mi so chiude lo stomaco e non riesco a mangiare assolutamente niente. Lì l'ansia esplode in tutta la sua Potenza e non mi lascia modo di prendere il controllo. La nausea si presenta anche ogni volta che devo uscire, infatti, benché abbia un ragazzo,le volte che esco in un anno si possono contare con le dita di una mano. E non è bello a 19 anni. Mi rendo conto di stare sprecando la mia gioventù. Non voglio uscire, non voglio andare a cena fuori perché voglio stare bene. Qualche volta mi sono obbligata a mangiare fuori e non è successo niente di male. Però ogni volta è sempre difficile per me convincermi che andare a cena è una cavolata. Insomma, dovrebbe essere un piacere. Ma la cosa peggiore è che non sto così nemmeno quando devo fare gli esami. Sono più tranquilla. Penso che questa mi fobia sia iniziata quando una volta, dopo aver mangiato la pizza fuori, dopo due ore circa, in giro, ho iniziato ad avere dei conati di vomito, che sono poi finiti in 15 minuti. Probabilmente era ansia mi sa, ma non saprei dirlo, perché era prima che iniziassi ad avere ansia quotidianamente. Quello è iniziato dopo la morte di mio nonno. Cosa posso fare per stare meglio? Ho bisogno di consigli e del parere di un esperto. Grazie mille

male

Miglior risposta

Cara Charlie,
mi sembra che tu abbia inquadrato la situazione piuttosto bene. Il fatto di riconoscere che non ci sarebbe nulla di male e pericoloso nell’uscire a mangiare fuori e che il timore è irrazionale è un buon passo verso la scoperta di una causa più profonda che si cela dietro a quest’ansia. Riconoscere che la cosa in sé non è minacciosa, significa infatti dirsi (magari inconsapevolmente) che ciò che scatena questi episodi di ansia dev’essere cercato da un’altra parte, cioè in te. E’ molto comune che un singolo episodio casuale di malessere (come quello che riporti sull’esserti sentita poco bene dopo una pizza, la prima volta) possa scatenare associazioni e circoli viziosi di paure e evitamenti, tuttavia anche quel fatto potrebbe essere stato una priva avvisaglia di ansia, legato a fatti ancora precedenti successi nella tua vita.
Ti consiglierei di contattare un terapeuta che operi nella tua zona, e di avviare un percorso di terapia personale.. potrebbe farti scoprire tanti aspetti di te che non hai mai notato e soprattutto insegnarti a gestire le crisi di ansia che ti causano disagio.
Un caro saluto,
Dott.ssa Chiara Francesconi

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Cara Charlie,
le consiglio vivamente di rivolgersi ad uno psicoterapeuta cognitivo-comportamentale; dalla sua situazione, dolorosa ed invalidante,ne può uscire con un percorso di psicoterapia.Dalla sua lettera emergono una buona consapevolezza ed ottime capacità autoriflessive, riuscirà senz'altro, con un valido aiuto, ad uscirne.

saluti,
Dr.ssa Monica Palla
Pisa

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

28 LUG 2014

Logo Dott.ssa Monica Palla Dott.ssa Monica Palla

58 Risposte

21 voti positivi

Cara Charlie,
sembra proprio che il suo corpo le stia inviando dei segnali molto chiari e precisi. Effettivamente coglie degli aspetti importanti e fa dei collegamenti interessanti. Lo stomaco in particolare è una parte del corpo in cui si esprimono (o reprimono) emozioni significative. Le suggerisco pertanto di rivolgersi ad uno psicoterapeuta che possa aiutarla ad esprimere ciò che ha dentro in modo sano per lei. Non so quale sia la sua città di provenienza ma se lo ritiene opportuno, può contattarmi. Saluti.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

23 LUG 2014

Logo Dott.ssa Saladino Luisa Dott.ssa Saladino Luisa

23 Risposte

11 voti positivi

Cara Charlie, sono convinta che un aiuto professionale sia necessario per aiutarla a recuperare la sua vita e vivere la sua giovinezza. I suoi disturbi sono, a mio parere, conseguenze di un trauma antico, non superato, forse dimenticato. Lei dice che la fobia è iniziata per una pizza non digerita, ma quella pizza probabilmente ha svegliato un'altra paura, che era rimasta addormentata per anni. Un trattamento con il metodo EMDR può aiutarla a ricostruire il percorso e ad elaborare i traumi che stanno alla fonte della sua ansia. La saluto cordialmente

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

22 LUG 2014

Logo Dott.ssa Cinzia De Martini Dott.ssa Cinzia De Martini

12 Risposte

11 voti positivi

Gentile Charlie, capisco la voglia di ricevere dei consigli per affrontare la situazione, questi problemi però vanno risolti con uno specialista! Se non conosce nessun psicoterapeuta, può cercare qui sul portale!
Saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

22 LUG 2014

Logo Dr.ssa Lara Orsolini c/o Studio Psicologia Pisa Dr.ssa Lara Orsolini c/o Studio Psicologia Pisa

22 Risposte

5 voti positivi

Buongiorno gentile Charlie,
il suo problema va affrontato in psicoterapia con calma e pazienza. Può cercare su questo portale lo/l psicologo/a psicoterapeuta esperto/a d'ansia più vicino a casa sua cliccando sulla sua città.
Cordialmente

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

21 LUG 2014

Logo Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta

1715 Risposte

2778 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Ansia sociale e mangiare fuori casa

1 Risposta, Ultima risposta il 05 Agosto 2019

Ansia nel mangiare fuori

5 Risposte, Ultima risposta il 31 Agosto 2017

ansia di mangiare quando sono fuori casa

7 Risposte, Ultima risposta il 22 Dicembre 2013

Come affrontare gli attacchi di panico nel mangiare fuori casa?

6 Risposte, Ultima risposta il 19 Ottobre 2014

Attacchi di panico, ansia generalizzata, agorafobia

3 Risposte, Ultima risposta il 25 Dicembre 2018

Paura di mangiare e vomitare

4 Risposte, Ultima risposta il 13 Gennaio 2014

Ho paura di mangiare e star male

1 Risposta, Ultima risposta il 28 Maggio 2019

Non riesco più a mangiare serenamente

8 Risposte, Ultima risposta il 04 Marzo 2017

Ansia per la relazione

1 Risposta, Ultima risposta il 18 Luglio 2018

Paura e ansia forte e paura della depressione

7 Risposte, Ultima risposta il 06 Novembre 2017