Ansia eccessiva per l'università

Inviata da alina998 · 12 feb 2020 Ansia

Salve, sono una ragazza di 21 anni che frequenta il secondo anno di chimica. L'anno scorso ho iniziato nel migliore dei modi prendendo un voto alto al primo esame (che era anche quello più grosso), tuttavia poi ho avuto un lento declino e non sono riuscità più a passare nessun esame portandomi ad uno stato di profonda crisi caratterizzato da ansia continua finchè a novembre mi sono praticamente rimessa in pari, lasciando indietro un unico esame. Nonostante ciò la mia ansia continua a persistere, appena qualcosa non va bene vado in crisi, ad esempio ora ho dato il mio primo esame del secondo anno e non sono passata, questa cosa mi ha ributtato in uno stato di sconforto e di ansia verso il futuro. nonostante non sia una cosa grave, il mio cervello non riesce a elaborarla per quello che è, ne fa una tragedia e io inizio a mettere in dubbio qualsiasi mia scelta, pensando addirittura di lasciare li studi. la mia ansia credo derivi anche dal fatto che vedo i miei colleghi riiuscire in quello che fanno mentre io ci metto sempre il doppio e magari poi rendo anche meno agli esami.
Non riesco più ad uscire da questo meccanismo nocivo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 FEB 2020

Gentile Alina998, il momento dell’ingresso all’università rappresenta un passaggio importante verso una nuova fase della vita e, come ogni cambiamento, puó portare con sè alcune difficoltà. Nonostante le reazioni agli esami, è riuscita a recuperare alla grande, è un aspetto importante da non sottovalutare. Ma l’ansia continua a persistere, potrebbe perció affidarsi ad un professionista ed esplorare insieme quale significato puó avere l’ansia per lei in questo momento. Un caro saluto
Giulia Bondone

Dott.ssa Giulia Bondone Psicologo a Novi Ligure

37 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 FEB 2020

Gentile Alina,
mi sembra descriva la comparsa dell’ansia in relazione al contesto in cui si ritrova a inserirsi e portare avanti i suoi studi, ma in latenza colgo modalità di forte richiesta verso se stessa, di senso di fallimento, abbandono e svalutazione. Proverei a riflettere su questi aspetti forse l’Universita’ fa emergere cose di se.
Disponibile per approfondimenti
Dr.ssa Elisabetta Ciaccia

Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia Psicologo a Milano

504 Risposte

175 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 FEB 2020

Cara Alina é caso che tu inizi a fare un percorso di psicoterapia per risolvere il problema dall'ansia. Se anche lasciassi l'università, i sintomi si ripresenterebbero in altri ambiti e anche più intensi.
Resto a disposizione.

Dott.ssa Michela Guerra Psicologo a Manfredonia

23 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18800

psicologi

domande 29950

domande

Risposte 102150

Risposte