Non puoi recarti in nessun centro?
Trova uno psicologo online
Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ansia e stress

Inviata da Veronica il 10 dic 2015 Ansia

Salve,
mi chiamo Veronica e ho 22 anni. Nella mia vita ho cercato sempre di accontentarmi, ma ora sono arrivata a un punto in cui non sono più in grado di rialzarmi. In famiglia ho avuto sempre problemi, con mio padre non ho mai avuto un buon rapporto, e questo mi ha portato a chiudermi in me stessa e a vedere il mondo sempre nero e buio. In casa mia non mi sento a mio agio. Ho ricevuto 3 delusioni d'amore di seguito.
Al lavoro sono sempre sotto stress, e questo peggiora ulteriormente il mio umore e la voglia di affrontare la vita. Ho pochissimi amici, per non dire nessuno. Soffro di ansia, attacchi di panico e ipocondria. Sono delusa dal mondo che mi circonda e dalle persone meschine e false.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Ciao Veronica, penso sia arrivato il
Momento di smettere di accontentarti e di cercare , con l ' aiuto di un valido professionista , gli strumenti per prenderti quello che ti manca.. Vedrai che ragalandoti uno spazio adeguato la rue percezioni cambieranno..

Dott.ssa Mariarosaria Grazioso Psicologo a Bari

9 Risposte

118 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Veronica, dalla sua mail emerge il malessere che, in questo momento, investe tutte le principali aree della sua vita. La sua sintomatologia e gli accenni rispetto alla sua storia personale sembrano evidenziare una difficoltà a tenere in considerazione i propri bisogni e i propri vissuti emotivi. Di conseguenza, penso possa essere utile per lei sperimentare un percorso di colloqui psicologici in cui riconoscere, riflettere ed elaborare il significato del suo disagio.

Dott.ssa Alesssandra Cantù Psicologo a Varese

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Veronica, ho letto con attenzione il tuo messaggio e mi spiace per la situazione che stai vivendo. Spesso le esperienze di vita negative ci conducono ad assumere comportamenti protettivi verso noi stessi e verso il mondo che ci circonda. Dici che non hai mai avuto un buon rapporto con tuo padre, io ti consiglierei di provare a recuperarlo coinvolgendolo in qualche tua attività da poter fare insieme, o in qualche tua passione, lo stesso per la tua famiglia: sembra che alla base manchi un dialogo. Hai 22 anni, sei ancora giovane per affrontare tutta una vita: le delusioni d'amore, d'amicizia fanno parte della nostra esistenza, ci permettono di rafforzarci e di comprendere meglio noi stessi, dandoci una visione più nitida di ciò che vogliamo vicino a noi e ciò che invece non ci appartiene. E' un bene avere pochi amici perché questo denota la tua capacità di selezionare (forse dovuta ad esperienze negative che hai passato?) persone fidate con le quali puoi condividere le tue esperienze: è indice di maturità e non di sconfitta. Per quanto riguarda il tuo lavoro è comune oggigiorno essere sempre di corsa e, l'affrontare sempre brillantemente i compiti che ci vengono proposti, è uno degli obiettivi che ci poniamo tutti. A volte però occorre pensare più a noi stessi: prendersi magari una settimana di ferie (se il tuo periodo è davvero stressante) può essere utile per recuperare energie, o anche 10 minuti al giorno di rilassamento o due ore a settimana palestra..insomma qualsiasi attività che permetta di svagarti può esserti funzionale. I sintomi che tu descrivi occorrerebbe contestualizzarli per verificare quanto e quando si manifestano, con che intensità, ma io, fossi in te, non mi preoccuperei di questi al momento, ma cercherei di pensare a cosa fare per non avere una visione negativa della vita (frequentare nuova gente, nuovi locali, iscriverti a dei corsi possono essere una soluzione). Nel caso in cui questo tentativo non dovesse funzionare, ma si protrae per un lungo periodo di tempo a tal punto che ti impedisce di affrontare la quotidianità, allora chiederei una visita con uno specialista che sia in grado di aiutarti nelle tue difficoltà.
Cari saluti
Dr.ssa Godioli

Dr.ssa Gloria Godioli Psicologo a Pavia

31 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Veronica
fai una cosa fin da subito: inizia a guardare le cose positive... es. hai un lavoro!
Guarda che non è cosa da poco! Hai 22 anni e hai un lavoro!
Mettiamo anche che questo lavoro ti piaccia o meno comunque, oggi come oggi, per un giovane è una gran cosa. Tene rendi conto? Pensaci bene.
Io partirei da questa realtà positiva.
Inizia ad essere più serena e aperta e metti molto impegno nel lavoro che fai, non tenere un "profilo basso" ma cerca di dare il meglio e di essere motivata.
Da questo punto di partenza può cambiare la tua realtà.
Se, nella vita, sei stata in grado di saperti adattare, questo non è male! Sapersi accontentare è anche una cosa buona se la prendi in modo positivo; non significa essere sconfitta, solo devi cercare di dare di più.
Un pochino di ambizione è quello che ti serve e maggior autostima che inizierà a crescere se ti darai degli obiettivi pratici e raggiungibili.
Seppure non hai avuto un buon rapporto col babbo, questo non deve frenarti...vai avanti e realizza le tue cose e dimostra, a te stessa, in primo luogo, il tuo valore.
A mio parere hai bisogno di credere di più in te stessa, nel mondo e in quello che puoi fare; a 22 anni devi continuare ad avere sogni e mettere della grinta in più.
Scrollati di dosso questa tristezza e demotivazione e riparti con l'essere più decisa.
Anche l'amore arriverà.
Un caro saluto
Dott Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6837 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ciao,
sarò brevissima perché dopo aver letto la risposta del dott. Gennaro Fiore, non avrei da aggiungere nemmeno una virgola. Comunque resto a disposizione per eventuali tue richieste di chiarimento.
Dott.ssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeura

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

630 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Veronica, credo che il susseguirsi di situazioni in cui non è riuscita a far valere a pieno se stessa non le abbiano permesso di fare esperienze del tutto positive ed identitarie con i suoi principi e volontà. Sicuramente, come suggerito, un percorso personale con un professionista potrebbe far sì che si riescano a riprendere in mano le situazioni della sua vita che le sono più difficili, analizzando il "come" di un percorso che l'ha condotta a provare così tanta sofferenza alla sua età.
Un percorso, di qualsivoglia orientamento, potrebbe aiutarla molto a rimettersi in gioco e a riprovare in maniera più serena ad affrontare contesti che ora le sono così ostici.

A disposizione

dott. Stefano Verri (Treviso)

Dott. Stefano Verri Psicologo a Segusino

14 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Veronica,

forse è ora che smetti di accontentarsi e riprendi in mano la tua vita. Non è facile mettersi in discussione e capire quale strada percorrere per stare bene e non sempre si sta bene. Da una parte ti suggerisco di fare tesoro anche dei momenti meno belli, fortunatamente sono utili e necessari per darci la giusta direzione.
Qualora desideri essere accompagnata in questa riflessioni ti suggerisco di consultare una/o psicoterapeuta della tua zona.
in bocca al lupo!

dott.ssa Monica Salvadore

Dott.ssa Monica Salvadore - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Torino

369 Risposte

842 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Veronica da quello che hai raccontato credo che iniziare un percorso terapeutico sia fondamentale per aiutarti a gestire l'ansia,lo stress e gli attacchi di panico di cui parli.Ti consiglio di cercare nelle tue vicinanze un professionista ad orientamento cognitivo-comportamentale la cui efficacia nella cura di questi disturbi è scientificamente provata da diversi studi e ricerche.Starai meglio!
Un saluto
Dott.ssa Battilani

Dott.ssa Battilani Cristina Psicologo a Parma

57 Risposte

23 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Veronica,
si direbbe che sei ormai "arrivata alla frutta", come si suol dire.
Come sempre, tutto inizia ad andare male a partire dal contesto familiare con relazioni intrafamiliari difficili o problematiche. Poi si continua con analoghe difficoltà nelle relazioni extrafamiliare con le delusioni d'amore per incomprensioni e incapacità proprie e dell'altro. Spesso anche le relazioni sul posto di lavoro non sono facili per problemi di competizione o invidie.
La risultanza di tutto ciò sono le ansie, le somatizzazioni e gli attacchi di panico che danno la misura del livello di sofferenza individuale e relazionale.
Cara Veronica, fortunatamente sei ancora giovane ed hai tutto il tempo e la possibilità di iniziare a prenderti cura di te nel modo giusto che è quello di intraprendere una psicoterapia ad indirizzo prevalentemente psicodinamico.
Con pazienza, umiltà e impegno potrai risistemare pensieri, postulati e comportamenti e vedrai tutto con occhi diversi guarendo dalle tue angosce e dal tuo malessere.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6778 Risposte

18959 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Veronica,

non hai mai pensato di chiedere aiuto ad uno psicologo per affrontare i problemi di cui parli?
Potrebbe essere una soluzione efficace per crescere emotivamente ed imparare a gestire meglio sia le situazioni critiche che quelle quotidiane, sia quelle familiari e relazionali che quelle personali.
Sei arrivata al punto giusto, forse, per iniziare questo tuo possibile, nuovo, percorso di vita.

In bocca al lupo,
Michela Vespa
Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dott.ssa Michela Vespa Psicologo a Roma

74 Risposte

294 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissima Veronica,
si sente da ciò che scrivi che il periodo non è proprio facile per te.
In questi momenti di delusione e stanchezza sembra che tutto vada male.
La prospettiva può cambiare, hai 22 anni, sei molto giovane, hai mai pensato di rivolgerti a un terapeuta?
Analizzando tutti gli aspetti che hai menzionato puoi darti una nuova opportunità e nonostante tutto, ritrovare la serenità che sembra perduta.
Potresti provare con un analista lacaniano della.tua zona.

A disposizione.

Un caro saluto
Dott.ssa Fornari Daniela

Dott.ssa Daniela Fornari Psicologo a Iseo

386 Risposte

425 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Veronica,
accade di sentire che la il destino nella vita si accanisca in modo negativo, e questo inevitabilmente viene amplificato dai rapporti negativi.
Da tutti quei rapporti, cioè, che non ci fanno sentire vicini e in un percorso di condivisioni delle emozioni. Sentire la propria famiglia lontana (per gusti, giudizi, visioni della vita), può far sembrare tutto buoi e nero.
Quello che dobbiamo chiederci è se veramente sia impossibile il dialogo con l'altro. Se veramente le differenze sono solo lontananza e incomprensione, e non magari momento di confronto e crescita.
Capita di vedere tutto nero, l'essere umano è fragile, e vive in un mondo dove spesso la fragilità va tenuta nascosta, ma provi a sentire e guardare dentro di Sé.
Sicuramente troverà le risorse, ancora intatte dentro di lei. Sicuramente troverà cosa la appassiona e cosa potrà farla sentire realizzata.
Un caro saluto.
Francesco Urbani

Dott. Francesco Urbani Psicologo a Roma

3 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Veronica,
quando scrive " Nella mia vita ho cercato sempre di accontentarmi, ma ora sono arrivata a un punto in cui non sono più in grado di rialzarmi" lei descrive perfettamente il suo livello di inquietudine che la porta al sintomo. Tutto ciò non è negativo! Potrebbe significare che ora è pronta a prendere in mano le sue "faccende" di vita, le sue priorità, i suoi desideri. Si, è difficile iniziare a modificare la realtà secondo ciò che vogliamo veramente ma non impossibile. Con l'aiuto di uno/una psicologo/a psicoterapeuta, piano piano inizierebbe sia a superare i sintomi, sia a trasforamare il malessere in azioni assertive tutte sue, realizzando se stessa.
I miei migliori auguri!
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2804 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Veronica,
la situazione che descrive le ha creato sicuramente dei vissuti spiacevoli e gli attacchi di panico sono il sintomo di questo malessere. Un percorso personale la potrebbe aiutare molto a trovare le risorse per tirarsi su e riprendere in mano la sua vita trasformando le esperienze negative in importanti insegnamenti utili per il futuro.
L'ipnosi Ericksoniana si è dimostrata molto efficace per ansia, stress e attacchi di panico ma soprattutto per permettere un lavoro interno sulle proprie risorse.
A Sua disposizione.
Un cordiale saluto.

Dott. Glielmi Fabio
Roma

Dott. Fabio Glielmi Psicologo a Roma

174 Risposte

255 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16050

psicologi

domande 20750

domande

Risposte 80400

Risposte